lunedì 30 maggio 2011

Pizza Bianca

Quante volte siamo andate dal panettiere e ci siamo comprate un bel pezzo di pizza bianca, come spuntino o per la merenda dei bambini a scuola? In realtà la pizza bianca è semplicissima da fare in casa ed anche abbastanza veloce! Bella fumante, morbida, croccante al morso… e si può anche farcire come si vuole, con il Philadelphia e la mortadella per esempio (la compravo spesso così da bambina dal fornaio…) o anche con della certosa o fettine sottili di pomodoro e rucola… mmmmmh!!! Ed è frugalissima!!!


Per l’impasto della pizza bianca io uso lo stesso e identico impasto del mio pane fatto in casa. Ma vi ricopio qui gli ingredienti:

300 gr di farina
¼ di panetto di lievito fresco (o ½ bustina di lievito secco)
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
2 cucchiai di olio d’oliva
Acqua

Nel pane l’olio era optional, ma qui ci assicuriamo di metterlo.

In una terrina mettete il lievito e spezzettatelo con un coltello, aggiungete il cucchiaino di zucchero e aggiungete due dita d’acqua. Sciogliete con una forchetta rendendo il composto un liquidino beige. Aggiungete la farina, il sale, l’olio, e tanta acqua perché il composto diventi compatto, non troppo liquido e non troppo secco, con pezzi che si sbriciolano (in questo caso, per la pizza, va bene se l’impasto rimane più liquido e appiccicoso alle dita). Non c’è bisogno di impastare chissà quanto tempo, io uso una forchetta e giro per qualche minuto, solo per amalgamare il tutto.

Accendete il forno a 50 gradi per 1 minuto, spegnete e mettete la terrina a lievitare per MINIMO mezz’ora.

NB: se vado di fretta o faccio la pizza bianca lì per lì faccio così, altrimenti lascio l'impasto o per 2 ore o tutta la notte a lievitare. La versione veloce comunque funziona bene.

Dopodiché, togliete la terrina dal forno, e qui per la pizza non c’è bisogno di preriscaldare il forno.

Qui comincia la variante per la pizza bianca:

Prendete una teglia, metteteci un foglio di carta da forno, versateci uno o due cucchiai al massimo di olio d’oliva e spargetelo con le mani per tutta la superficie della teglia. Poi prendete l’impasto e con la mano unta fatelo scivolare direttamente sul foglio oleato, poi bagnatevi le mani e “spalmate” l’impasto per tutta la superficie della teglia. Poi mettete la teglia nel forno freddo, accendete a 225° - 250° gradi e fate cuocere per non più di 25 minuti. Vi consiglio di dare un’occhiata dopo circa 20 minuti per vedere se la pizza comincia già a imbrunirsi alla superficie. Ogni forno è diverso quindi regolatevi, lasciatela di più se è ancora troppo bianca o di meno se rischia di imbrunirsi troppo. Più la lasciate dentro e più sarà croccante.

La pizza bianca appena tolta dal forno




Con delle forbici da cucina taglio la pizza in 12 pezzi e mi aiuto con un canovaccio per non scottarmi.


Poi generalmente metto i pezzi di pizza in una scodella e li servo così a tavola.

Consiglio: la pizza si può surgelare, per la merenda dei bambini o per usarla come antipasto per esempio, ma allora in questo caso fatela cuocere di meno in forno, circa 20 minuti, in modo che quando la riscalderete tolta da freezer sarà perfetta!

Questa pizza è divina appena tolta da forno, provare per credere!

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...