giovedì 23 giugno 2011

La raccolta di albicocche!

Nel nostro giardino abbiamo anche la fortuna di avere un imponente albero di albicocche. L’anno scorso non aveva dato moltissimi frutti, ma abbastanza da ricavarne due barattoli di marmellata. Quest’anno, non aspettandomi molto, ci siamo accorti, forse un po’in ritardo, che effettivamente l’albero era ben carico e ahimé un bel po’ di albicocche erano già cadute a terra! Che fare?


Quest’anno abbiamo anche il problema di un’invasione insolita di formiche. Le albicocche già belle mature sull’albero erano assaltate dai piccoli animaletti, quindi non vi dico quelle già cadute. Ma, mentre mia figlia si accingeva ad arrampicarsi sull’albero e io guardavo tutto quel ben di Dio che veniva sprecato, mi son detta: questa volta non la darò vinta alle formiche! E quindi ho raccolto tutte le albicocche che erano a terra le ho liberate dalle assaltatrici, le ho pulite e lavate per bene e dopo averle snocciolate ho visto che ne avevo un bell'etto e mezzo!! Bene, tutto va per la marmellata!!

Questo mi ha fatto pensare… quante volte vediamo tanta frutta caduta per terra e pensiamo con ribrezzo,  beh è andata? Se non è caduta da molto si può recuperare e tagliare via la parte non più buona. È un modo come un altro per evitare lo spreco e per risparmiare. Con un etto e mezzo di albicocche posso farcirci una crostata…

Cosa si può fare con le albicocche? La marmellata ovviamente, e la torta alle albicocche! Ma io conosco anche un dolce austriaco, forse un po’ insolito per il palato italiano che in tedesco si chiama Marillenknödel, e si tratta di gnocchi dolci che al loro interno racchiudono appunto una albicocca, ripassati in padella con pane grattato, burro, zucchero e credo cannella. Sono davvero buonissimi, e penso che presto condividerò la ricetta!

Avete mai provato a salvare della frutta caduta a terra? Quali ricette conoscete con le albicocche?


(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

4 commenti:

  1. La primavera è alle porte (anche se non sembra) e tra qualche settimana ci sarà la raccolta delle albicocche; lo scorso hanno ne ho prodotte noltissime e dopo averne mangiate e omaggiato parenti e amici mi è venuta una brillante idea
    IL SUCCO E POLPA DI ALBICOCCHE
    Dopo averle lavate e eliminato il nocciolo le ho semplicemente frullate con pochissima acqua e qualche cucchiaino di zucchero e le ho messe in freezer nelle bottigliette dell'acqua minerale da mezzo litro o da un litro.
    Vi posso assicurare che quando le ho consumate erano esattamente come quando le ho ritirate, e solo dopo 2/3 giorni hanno cominciato ad ossidarsi.
    Ho risolto il mio problema.
    Provare per credere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franco, davvero un'ottima idea!!!

      Elimina
  2. per fare le marmellate, la frutta caduta è in assoluto migliore che l'altra, perchè in genere è assolutamente maturissima, poi vabbè, c'è un po' di scarto ma almeno non viene sprecata
    se si passa da qualche contadino, in genere la frutta caduta ha un costo proprio minimo, oppure spesso è regalata
    C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia, è proprio vero!! Buona dritta quella dei contadini!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...