sabato 9 luglio 2011

Il famoso sistema del „Budget“

Specialememte in un’economia come quella in cui viviamo, a volte possiamo trovarci nella situazione di dover tirare la cinghia verso la fine del mese, e facciamo fatica ad arrivare al giorno della paga. Il problema però non è sempre nella quantità dei soldi che guadagniamo, ma nella mancanza di organizzazione di questi soldi. Sappiamo come li spendiamo e dove vanno a finire, mese per mese, i nostri sudati quattrini? Anche non facendo grandi sperperi, è difficile tenere a mente tutte le spese se non si crea un modo per registrarle e organizzarle. Ed ecco, in nostro aiuto, arriva il Budget.


La parola budget, in inglese, è usata per esprimere un concetto finanziario, secondo il quale una parte di denaro viene destinata ad una spesa ben precisa. Il dizionario Sansoni definisce “budget”: Totale delle somme stanziate per un determinato investimento.
Il principio del budget, messo in pratica nella nostra contabilità quotidiana, risulta essere un metodo geniale per tenere sotto controllo le spese e per pianificare risparmi.

Ecco come fare:
  1. Mettete insieme tutta la documentazione finanziaria: estratto conto bancario, bollette, contratti di affitto, premi di assicurazioni, rate di mutui, leasing auto, crediti, ecc. Insomma, tutto ciò che riguarda le spese fisse.
  2. Scrivete su un foglio da un lato tutte le entrate fisse di un mese, e dall’altro tutte le spese fisse.
  3. Fate la differenza tra uscite ed entrate per vedere cosa rimane.
  4. Fate una lista delle spese variabili, cioè di tutto ciò di cui non si ha una cognizione ben precisa di quanto si spende mensilmente, come per es.: cibo, vestiario, divertimenti, ecc.
  5. Distribuite la differenza, che era scaturita tra le entrate e le spese fisse, tra le voci delle spese variabili, creando dei veri e propri budget, cioè determinanto quanto si vuole spendere per una determinata spesa. È importante poi riuscire a rimanere al di sotto della somma prestabilità, aggiustandola all’inizio, secondo la reale esigenza.
  6. Aggiungiamo a queste voci “Risparmio” e “Emergenze”, e distribuire anche lì qualcosa. Dopo qualche mese vedremo crescere i nostri risparmi ed avremo un “cuscino” per parare qualche spesa improvvisa!!
Per vedere altri post sul tema del budget clicca qui!


Come organizzate le vostre spese? Le registrate o tenete tutto a mente? Condividete!

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)
                                                                                                                                                                                       

8 commenti:

  1. Io ho sempre segnato su un'agenda tutto cio' che spendiamo in famiglia, all'inizio non è stato facile, ma la perseveranza di mio marito mi ha aiutato tanto, ora direi che non ci sfugge piu' nulla.
    E tutti questi dati? Erano li' e alla fine del mese li sommavo per avere un'idea di massima che pero' non serviva a molto.
    Ho diviso quindi le spese nei mesi successivi in voci piu' dettagliate, ho ridistribuito mensilmente quelle spese fatte una volta all'anno come l'assicurazione dell'auto o il bollo e ho stabilito anche io dei budget, per tutto.
    Budget che so che se rispetto non "sforo" e anzi... metto da parte pochino pochino.
    Da quando faccio così va molto meglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero, preventivare un tot a priori per ogni spesa aiuta moltissimo, è una vera e propria disciplina! Ma così ci si rende conto anche delle spese inutili! Brava! Un abbraccio!

      Elimina
  2. che bello questo post, bello e utile!

    RispondiElimina
  3. Rileggo spesso questo post, ma la domanda che mi porto dentro resta sempre lì. Come faccio a creare un budget se non ho entrate? I tagli, la sobrietà, il risparmio, il riciclo ed il riuso non bastano più, come fare per progettare il quotidiano non avendo entrate? Avete dei consigli per me?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti mandarmi una email? L'indirizzo lo trovi in alto sulla colonna a destra. Scrivimi e spiegami meglio la tua situazione, e ne parliamo. A presto!

      Elimina
  4. E per chi non ha le entrate fisse? Mi spiego meglio...sono un libero professionista,certi mesi lavoro taaaanto,altri meno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, in breve dovresti cercare prima di coprire il budget di base e poi quando guadagni tanto coprire subito le spese di base del mese successivo. Funziona, serve solo un po' di organizzazione!!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...