venerdì 26 agosto 2011

Challa

 Come alcuni di voi si saranno già accorti, a me piace la cucina internazionale! Questo è anche dovuto al fatto, forse, che ho vissuto all’estero per parecchi anni e ho imparato ad aprire i miei orizzonti in cucina! Quello che mi appassiona è che molte ricette tradizionali di altri paesi non sono solo veramente gustose ma anche molto frugali, e quindi cerco di variare le nostre pietanze accogliendo piatti “esotici”, pur spendendo poco. Questo post riguarda un’altra ricetta di un pane fatto in casa, preparato da me ormai da anni, che è a dir poco favoloso…

Per rimanere in tema con la Shakshouka postata precedentemente, e con la cucina ebraica, vi propongo un pane che viene tradizionalmente preparato per la ricorrenza dello Shabbat. È un morbidissimo e profumatissimo pane, leggermente dolce, con una preparazione un po’ più elaborata del mio pane fatto in casa ma per niente difficile.


Ricetta Challa (Pane Ebraico)

Ingredienti:

1 panetto di lievito di birra da 25 gr
Due uova
100 grammi di zucchero
100 ml di olio d’oliva
1 cucchiaino di sale
1,2 Kg di farina
500 ml di acqua calda

Dissolvete il lievito in poca acqua in una ciotolina. In un altro recipiente mischiate con il mixer le uova con lo zucchero e l’olio. Aggiungete il lievito e il sale e mischiate leggermente. Versate adesso metà della farina  e metà dell’acqua nel recipiente e mischiate un po’, poi mettete anche il resto della farina e dell’acqua e impastate fintanto che avrete ottenuto un impasto abbastanza liscio. Accendete il forno a 50 gradi per un minuto, spegnete e fate lievitare l’impasto nel forno chiuso per 1 ora e mezza.

Prendete l’impasto e adagiatelo su una spianatoia infarinata e lasciatelo riposare per 15 minuti. Poi dividetelo in due, così da poter formare due trecce di pane. Ogni parte dividetela ancora in tre parti (o in 4), con ogni parte formate dei bastoncini lunghi,  fatene una treccia e adagiatela sulla teglia foderata con carta da forno. Fate la stessa cosa con la seconda parte e adagiatela vicino all’altra sulla teglia. Fate lievitare ancora per 30 minuti. Intanto preriscaldate il forno a 175 gradi.

A questo punto spennellate la superficie dei pani con un tuorlo d'uovo e se volete spargete sopra dei semi di sesamo. Infornate per 20-25 minuti, fintanto che il pane sia di un bel colore dorato.


*** Questa è la ricetta originale, presa da un sito di cucina ebraica, che io utilizzo per occasioni speciali. Ho creato però anche una versione un po’ più frugale e meno dolce, che utilizzo di più,  e questi sono gli ingredienti:

1/2 panetto di lievito di birra da 25 gr (quindi 12 grammi)
(niente uova)
1 cucchiaio di zucchero
50 ml di olio d’oliva
2 cucchiaini di sale
1,2 Kg di farina
500 ml di acqua calda

La preparazione è identica come sopra e il sapore e la consistenza è simile e altrettanto buono, a parte il fatto di essere meno dolce. Se l’impasto risultasse troppo secco per la mancanza delle uova, aggiungere un po’ d’acqua in più. Prima di infornare passo la superficie del pane con un po’di latte e, se ce li ho in casa metto i semi si sesamo, altrimenti lo lascio al naturale.

Questo pane è molto morbido e fragrante e si accompagna con quello che volete… , la versione originale più dolce, anche sposandosi molto bene con dei secondi e contorni, è anche adatta come prima colazione o da combinare con un tè del pomeriggio; mentre invece la versione frugale più salata la possiamo usare come usiamo il pane normale. Noi spesso lo mangiamo come piatto unico insieme ad un sugo piuttosto saporito facendoci la scarpetta… ma questo sarà l'oggetto di un altro post!!!


(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...