giovedì 22 settembre 2011

Le merende dei bambini a scuola

Ora che i bambini sono a scuola, tanti soldi se ne vanno in merendine, gomme e caramelle o peggio anche in seconde colazioni al bar… In effetti bar, forni e pizzerie davanti alle scuole fanno soldi a palate, se si vede quanta gente si affolla lì la mattina! Ma spendere 1-2 Euro o più al giorno per far mangiare i bambini la mattina è davvero una spesa, sarebbero circa 50 euro al mese minimo e 450 Euro per anno scolastico!! La soluzione? La merenda ce la prepariamo da casa!


So che molti bambini/ragazzi tendono a mangiare i crackers a scuola o alcune mamme comprano le merendine confezionate al supermercato e che danno ai ragazzi ogni giorno. Ci sono però alternative molto più frugali e forse anche più sane. Ecco alcune idee:

  • Pizza bianca fatta in casa. Si può mangiare così o, se proprio vogliamo, farcirla con prosciutto o salame o con philadelphia e mortadella.
  • Pizza rossa o con la mozzarella. Come per la pizza bianca, si può preparare prima, tagliarla a pezzi doppi e conservarla in freezer. Il giorno prima basta tirarla fuori e la mattina, magari riscaldarla un po e avvolgerla nella carta stagnola.
  • Pizza con le patate o una qualsiasi altra pizza che piace ai vostri bambini.
  • Pane e affettati.
  • Muffins. Sono comodi da portare, li possiamo preparare in vari modi, normali, al cioccolato o alle noci per esempio e conservarli in freezer.
  • Crostatine: con della pasta frolla e magari con della marmellata fatta in casa possiamo fare delle crostatine piccole rotonde oppure farne una teglia grande e tagliarla a pezzi.
  • Crackers fatti in casa. È una ricetta molto semplice e i crackers si conservano bene chiusi in sacchetti di plastica. Potete fare già a priori delle piccole porzioni che vanno bene per la merenda per la scuola.
  • Patatine casalinghe: se tagliate le patate crude molto fine, le condite con dellolio e le mettete su una placca da forno (o le friggete), avrete delle semplicissime e gustosissime (e certamente più sane) patatine che i bambini possono portarsi a scuola!
  • Chips di tortilla: si possono fare con gli avanzi di tortillas e sono croccanti da mangiare come le patatine.
  • Fette di ciambellone: il ciambellone della domenica possiamo, almeno in parte, tagliarlo a fette, incartarle in pellicola trasparente pronte per l'uso! ;-)
  • Brioche fatta in casa: si può fare una volta e mangiarla durante la settimana, si mantiene fresca per qualche giorno o si mette in freezer.
Queste sono solo alcune idee, e per realizzarle si usano degli ingredienti semplici e a buon mercato che ci faranno risparmiare tantissimo sulle merende di scuola. Inoltre, avendo fatto tutto in casa sono merende più sane e quelle dolci con una minore quantità di zucchero rispetto alle merendine comprate. Vi consiglio di provare!!

Avvertenze: lunico neo delle merende fatte in casa è che bisogna organizzarsi prima per realizzarle, altrimenti una bella mattina ci rendiamo conto che non cè niente da dare al pargolo e ricominceremo a sborsare soldi. Vi consiglio quindi di organizzarvi a distanza di una settimana: cioè di cominciare la preparazione una settimana prima e ad ogni fine settimana fare un inventario di ciò che manca e quindi preparare. Buona Riuscita!


(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

10 commenti:

  1. ciao! finalemnte riesco a postare! il tuo blog è interessantissimo, condivido appieno la tua filosofia e ti seguo da un pò:)
    buona giornata

    RispondiElimina
  2. Grazie Katia! Mi fa piacere e sei la benvenuta! Hai avuto problemi a postare? Buona giornata anche a te!!

    RispondiElimina
  3. Ciao! Anch'io sto seguendo il tuo blog con molto interesse. Faccio in casa le merende per mio figlio già da un po', alternandole con crackers perché gli piacciono molto. Ora però sperimenterò le patatine e poi i crackers fatti in casa non appena ci sarà la ricetta!

    RispondiElimina
  4. Ciao Marfisa, grazie! La ricetta dei crackers arriverà tra poco...

    RispondiElimina
  5. Finalmente cio' di cui avevo bisogno!
    Un post molto interessante..
    Visto che io sono a casa sto cercando di tramutare il mio mancato stipendio risparmiando il piu' possibile... anche nelle merendine.
    Ho una domandina, l'altro giorno ho fatto dei biscotti per la prima colazione fatti di pasta frolla ma erano davvero molto dolci, tu quanto zucchero metti? Mi puoi dare la tua ricetta?
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riguardo al fatto di essere a casa ti dico che si può risparmiare tantissimo, basta volerlo e organizzarsi!
      La mia pasta frolla (guarda pure la ricetta della crostata di mele sul blog) la faccio così: 300 gr di farina, 200 gr di burro, 100 gr. di zucchero, un uovo oppure senza uovo io aggiungo un po' d'acqua.
      Così viene dolce ma non tantissimo, forse vuoi provare ed eventualmente togliere 25 o 50 gr di zucchero, secondo il gusto. Se usi lo zucchero di canna viene un po' meno dolce con queste dosi, ma costa di più però.
      Con questa pasta frolla faccio biscotti vari e la crostata :-)

      Elimina
    2. Hai ragione, stare a casa da la possibilità di risparmiare, ma... bisogna imapare a fare le cose da sè e davvero ad organizzarsi!
      Sto cercando di cambiare un po' alla volta alcune cose a casa nostra, sperimentando ricettine e cambiando alcune abitudini ma non è sempre facile per chi è alle prime armi!
      Ho tre bimbi e un marito che tifano per me e conto tanto sui tuoi preziosi consigli.
      I biscottini comunque sono venuti davvero buoni, ho diminuito di 20 grammi lo zucchero.
      Ho calcolato che forno compreso mi sono costati 1,25 euro mezzo chilo.

      Elimina
    3. Lo so che all'inizio non è facile, ma vedrai che andrà sempre meglio! ti verranno nuove idee e ti abituerai a fare le cose diversamente! :-)
      Mi fa piacere per i biscotti, con questa base puoi aggiungerci quello che vuoi, noci o mandorle, pezzetti di cioccolata o un po' di cacao per farli marroni!

      Elimina
  6. Ho fatto i biscotti con la frolla ed ho aggiunto un po' di cacao nell'impasto... I bimbi li hanno mangiati volentieri e li hanno voluti portare a scuola per l'intervallo!
    Grazie per tutti i tuoi consigli...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere Claudia! I biscotti sono versatili, se ne può fare molti in una volta e usarli per le merende! Grazie a te per i tuoi commenti!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...