sabato 24 settembre 2011

Primi freddi: Prevenire l'Influenza con Rimedi frugali



Ecco qua, i primi freddi sono arrivati... o almeno i primi cali di temperatura che si sentono già la mattina e la sera e se non stiamo attenti, così abituati al caldo dell'estate, ci becchiamo una bella influenza! Così mi sono ricordata proprio in questi giorni di toccare un argomento importante come quello della salute e come affrontarlo "frugalmente". Il segreto sta nel mettere in pratica il vecchio detto: "Prevenire è meglio che curare" ovvero, prevenire costa meno che curare, e anzi nel nostro caso non costa quasi niente...


Naturalmente non possiamo sempre e al 100 % prevenire tutte le malattie, questo è ovvio, ma adottando delle sane abitudini alimentari possiamo notevolmente rafforzare il nostro sistema immunitario e diminuire la possibilità di ammalarci, soprattutto nei mesi invernali.

Vediamo dunque cosa possiamo fare per rafforzare le nostre difese immunitarie e diminuire il rischio di malattie:

Vitamina C: è noto che le vitamine si possono prendere in pasticche, è un metodo comodo ma molto costoso, in quanto gli integratori ormai hanno raggiunto dei prezzi molto al di fuori di un modesto budget frugale. L'alternativa è semplicemente di ingerire vitamina C dalle sue fonti principali, che sono i limoni e le arance. D'inverno beviamo ogni giorno un bicchiere di spremuta di arance appena fatta (magari al mattino a colazione) e usiamo il limone per condire l'insalata, per spruzzarlo sulla carne o beviamone un cucchiaio al giorno;

Alimentazione bilanciata: anche con un budget limitato possiamo incorporare nella nostra alimentazione più verdura e frutta e magari diminuire il consumo di carne e insaccati. L'importante è consumare almeno un frutto e della verdura fresca ogni giorno e integrare con dei legumi la quantità di proteine da ingerire. In più, in un menù frugale spesso ci si concentra soprattutto sui carboidrati come pasta e pane, che costano poco e riempiono, ma se seguiamo le offerte settimanali riusciamo ad acquistare verdure e proteine a prezzi ridotti e quindi a creare un'alimentazione varia con tutto ciò di cui il nostro corpo a bisogno.

Movimento all'aria aperta: sembra banale, ma sarebbe importante prendere l'abitudine di fare un qualche movimento fuori di casa, se non tutti i giorni, almeno a giorni alternati. Il movimento, lo sappiamo, è sano, e basta anche una passeggiata di 15 minuti, e il contatto con l'aria fresca, anche in pieno inverno, rafforza i tessuti e le difese immunitarie.

Yogurt probiotico: questo è un toccasana, consumandolo regolarmente ci rimettiamo a posto l'intestino e rafforziamo notevolmente le nostre difese, soprattutto contro influenze virali intestinali. Il problema è che non è poi così a buon mercato. Ne vale la pena però e poi possiamo anche farcelo a casa, una volta acquistate le colture probiotiche. Naturalmente mi riferisco a quello senza aggiunta di zuccheri...

A proposito di zucchero: limitiamo il consumo di zucchero che ingeriamo giornalmente, specialemente sotto forma di caramelle, gomme, cioccolatini, cornetti e biscotti vari, in particolare ai bambini. Lo zucchero non fa bene, basta leggere un po' su internet i danni che provoca. Naturalmente è impossibile farne del tutto a meno ma con un po' di buona volontà si può ridurre notevolmente la quantità che consumiamo.

Cavoli e cavoletti: tutte le verdure della famiglia dei cavoli, quindi verza, cavoli, broccoli, cavolfiori, broccoletti ecc. sono sanissimi e contengono vitamina C e sostanze antiossidanti (e anticancerogene) adattissime contro le malattie da raffreddamento. Mangiamoli stufati, con la pasta, ripassati in padella, in profuamtissime zuppe e in torte salate.

Succhi centrifugati: se avete una centrifuga potete fare a casa dei succhi usando frutta e verdura carica di vitamine e sostanze antiossidanti che rafforzano il nostro sistema immunitario. Ecco alcuni "cocktails" che possiamo prepararci:

succo 1: arancia, carota, rapa rossa, mela

succo 2: arancia, cetriolo, peperone giallo, foglie di menta

succo 3: mela, frutti di bosco, yogurt, un cucchiaino di miele

succo 4: kiwi, ananas, frutti di bosco, pompelmo

succo 5: carota, ananas e limone

succo 6: mela e frutti di bosco

succo 7: mela, rapa rossa, sedano

succo 8: arancia, kiwi, frutti di bosco

succo 9: arancia, carota, banana

succo 10: broccoli, carota, rapa rossa

succo 11: arancia, carota o arancia e frutti di bosco

NB: per frutti di bosco intendo fragole, lamponi, mirtilli, more ecc. che in inverno si trovano nel reparto dei surgelati, a meno che non ne abbiate fatto delle provviste in estate e le consevate nei vostri freezer ;-). Inoltre questi succhi sono idee già sperimentate ma voi potete intercambiare la combinazione di frutta e verdura come volete e secondo i vostri gusti. L'unica cosa che vi consiglio è di non consumare lo stesso tipo di succo ogni giorno ma di variare il più possibile!

La famosa zuppa di pollo: è stato comprovato scientificamente che il brodo di pollo aiuta le difese immunitarie e contribuisce al processo di guarigione in caso di influenza. Il mio consiglio è di mangiarlo almeno una volta alla settimana come prevenzione: prepariamo una bella zuppa con cipolle e aglio leggermente soffritti in olio d'oliva, verdure come carote e patate, pezzi di pollo e il suo brodo. Alla zuppa cotta possiamo poi aggiungere dei crostini di pane o della pasta.

Copriamoci bene, ma non troppo: in autunno, quando fa freddo la mattina e la sera ma fa ancora caldo a mezzogiorno, facciamo attenzione a vestirci adeguatamente in modo da non sudare e non esporci al freddo appunto quando siamo sudati! Quindi vestiamoci a "cipolla" cioé con giacchetti che possiamo semplicemente togliere quando fa caldo e rimettere quando fa freddo. E in inverno impariamo a non tenere i termosifoni troppo alti: il corpo si indebolisce a temperature troppo elevate, e si rafforza invece se si abitua ad una temperatura costante più bassa. Possiamo sempre mettere dei maglioni in casa e tra l'altro risparmiare anche sul riscaldamento!

Quali rimedi conoscete per prevenire le malattie da raffreddamento in autunno in inverno? Avete ricevuto in eredità da mamme e nonne rimedi casalinghi contro raffeddore e tosse?


(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

2 commenti:

  1. Alle mie bimbe piccoline influenzate sto preparando uno sciroppino tutte le sere da dare loro prima della nanna. 4 fichi secchi fatti bollire in una tazza d'acqua con una carota a pezzetti per 15-20 minuti. Il decotto ottenuto si lascia intiepidire. La grande di tre anni e' già guarita. Aveva raffreddore. La piccola di 13 mesi va meglio. Di loro anche la pappa reale la mattina

    RispondiElimina
  2. Grazie Valentina! È vero, la pappa reale è ottima, specialmente al cambio di stagione. Molto interessante lo sciroppino fatto in casa, lo proverò con la mia piccola! Ottimi consigli!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...