giovedì 13 ottobre 2011

Abbondanza di mele: che farne?

Le mele, il frutto per eccellenza, si raccolgono in questo periodo e per questo comprarle adesso costa davvero poco. Frutto versatilissimo, non mi sembra che ce ne sia un altro che abbia simili possibilità di utilizzazione, possiamo usarlo in cucina per preparare svariati piatti o mangiarlo così. Oltretutto è sanissimo quindi facciamone una buona scorta, i frutti si possono conservare bene in cantina o se ne può farne delle conserve!

Un aneddoto sulle mele:… anni fa guardai con mia figlia un film di Walt Disney dal titolo “Lo scrigno delle sette perle”, dove tra varie storielle, compariva la storia di Johnny Semedimela, un pioniere che piantò in America numerosissimi alberi di mele. Il frutto di tutto questo lavoro quindi andò a giovare ai pionieri americani delle nuove generazioni, che si ritrovarono le mele come cibo, e le prepararono in svariatissimi modi. Per gioco ci siamo messe a fare delle ricerche e abbiamo trovato molte ricette, che in parte io sinceramente non conoscevo. Vorrei proporre quindi varie possibilità di come utilizzare questo frutto, e le ricette sono tutte ben testate da noi!!

Dolci:
Apple Pie
La crostata di mele: questa ricetta usa la pasta frolla e un ripieno di mele cotte, è quindi una semplice crostata ma con le mele. La stessa ricetta può essere usata per fare l’apple pie americano che consiste nella stessa pasta frolla e ripieno solo che la base viene coperta da uno strato di pasta frolla intero invece che con la rete di pasta tipica della crostata.
Torta di mele: un ciambellone con ripieno di mele tagliate a tocchetti o grattugiate.
Fagotti di mele: sono dei semplici fagotti fatti usando la pasta sfoglia e ripieni di mele zuccherate. Buonissimi!!!
Strudel di mele: famosissimo in Austria, e una delle cose che rimpiango qui in Italia è che non si trova il vero impasto da strudel, che lì si vende sotto forma di fogli finissimi… Naturalmente si può fare a mano, ma è un po’ complicato e non mi riesce bene ancora... Quindi va benissimo la pasta sfoglia: sul rettangolo di pasta srotolata si mette sul primo quarto in basso il ripieno di mele crude tagliate a fettine, zucchero, uvetta (se vi piace), cannella e pan grattato, e si arrotola fino a formare il classico strudel.
Mele fritte: fette di mele fritte in padella con dell’olio di semi e zuccherate.
Mele al forno: dopo aver tolto il torsolo, si riempie il buco di noci mischiate a del miele o zucchero e cannella. Noi le mangiamo nel perido dell’Avvento: l’odore delle mele al forno per noi è quello del Natale…
Mele cotte: cotte con poca acqua e zucchero. Buonissime come dessert, si conservano in frigo per qualche giorno.
Mousse di mela: mele tagliate a pezzi e cotte in una pentola senza l’aggiunta di acqua, con un po’ di zucchero, a seconda di quanto siano dolci naturalmente. A cottura ultimata, si passano e si mettono in barattoli, che si sterilizzano per 15 minuti in acqua bollente. Alla mousse si può aggiungere anche della cannella o dei chiodi di garofano. Che farne? Si può spalmare sul pane, in Germania la mangiano con le patate ma noi ci farciamo le crostate!


Con ricette salate:
Mele e cipolle: tagliate a listelli le mele e le cipolle e si friggono nell'olio. Sono un ottimo contorno frugale!
Risotto alle mele: un risotto classico, a cui, al soffritto di cipolle si aggiungono le mele tagliate a dadini, il vino bianco, il riso e il brodo. Buonissimo e molto raffinato anche se estremamente frugale!
Zuppa di mele e castagne: questa zuppa è delicatissima e spettacolare, fatta con un soffritto di cipolla, pezzi di mele e castagne bollite. Si aggiunge il brodo, si fa cuocere, si passa il tutto e volendo si aggunge un pochino di panna. La stessa cosa si può fare con le mele e la zucca.
Cavolo rosso e mele: tagliato fino, si soffrigge con del burro e della cipolla, si aggiungono le mele grattugiate (poche rispetto al cavolo), si versa del vino rosso, sale e poca acqua per far cuocere il tutto. È una ricetta austriaca, si mangia come contorno ad un'anatra al forno, in particolare il giorno di San Martino, l’11 novembre (ma noi al massimo gli facciamo accompagnare un polletto ;-)).


Bevande:
Succo di mela: se si avesse una grande quantità di mele e anche una pressa si potrebbe fare il succo e pastorizzarlo. Altrimenti possiamo usare una centrifuga e berlo così subito, da solo o in aggiunta ad altra frutta.
Tè alla mela: si prende la buccia di una mela biologica e si mette in infusione in acqua bollente per una ventina di minuti. Buonissimo e dissetante.


Anche voi appassionati di mele? La vostra ricetta preferita?


(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...