mercoledì 9 novembre 2011

Un Poncho Fatto in Casa

Nel mio post “Risparmiare con il riscaldamento” avevo elencato alcuni metodi su come riscaldarsi d’inverno, mentre cerchiamo di abbassare la temperatura dei termosifoni in casa o se usiamo solo una stufa o un caminetto. Ed ho raccontato che uno di questi metodi era l’utilizzo di una specie di veste calda da portare in casa. Oggi vorrei mostrarvi come l’ho realizzata! Ho messo questo post nella categoria “cucito” ma non c’è niente da cucire in effetti, ed è un capo semplicissimo e velocissimo da creare!




Quello che vi serve per fabbricare il vostro poncho è una coperta in pile per un letto singolo, di quelle che si trovano in questo periodo un po’ d’ovunque, anche nei supermercati. Il prezzo è minimo e certamente troverete qualcosa sotto i 10 Euro. Inoltre ne vendono in tutti i colori e le fantasie possibili quindi si può davvero scegliere secondo i propri gusti.

MA, naturalmente, se avete già una coperta di pail a casa, o una qualsiasi coperta a una piazza, potrete rendere questo poncho ancora più frugale usando quello che avete, evitando di comprarne una nuova! E non vi preoccupate se pensate che trasformandola in un poncho vi ritrovate con una coperta in meno…. Il poncho non è cucito e si può BENISSIMO continuare a usarlo come coperta quando non lo indossate, nonostante il taglio al centro. In pieno inverno io stendo il mio sopra le mie coperte quando vado a letto e lo indosso la mattina dopo ;-).



Allora, come vedete nella foto sotto, al centro della coperta vi sono due tagli, uno per la testa e uno per il collo. Quello per il collo non è fondamentale ma è più comodo indossare il poncho se il collo davanti si può leggermente aprire (almeno per me).



Per effettuare i tagli fare così:

Taglio per la testa: piegare la coperta in due per la lunghezza e poi ancora una volta per la larghezza. Avrete un angolo chiuso e tre aperti. Nell’angolo chiuso, proprio alla punta dell’angolo fate un buchino con le forbici e poi fate due taglietti lungo i due lati ripiegati di circa 9 cm. Poi aprite la coperta e provatela facendo passare la testa per il buco che avete tagliato. Allargate il buco se ne avete bisogno. Se invece il buco dovesse essere troppo grande (ma non credo) potete sempre ricucirne i lati di qualche centimetro.

Taglio per la gola: Aprite il poncho e stendetelo sul tavolo, fate un piccolo taglio al centro di uno dei bordi del collo, della lunghezza desiderata.

Io amo il mio poncho!! Mi tiene calda perché il pail mantiene la temperatura sprigionata dal corpo costante e isola dal freddo . Se devo velocemente uscire in giardino, esco così, e al limite mi metto una sciarpa per proteggere la gola.

Insomma un altro modo frugalissimo per combattere il freddo invernale senza spendere (quasi) un soldo, veloce e facile da realizzare!

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...