venerdì 27 gennaio 2012

Colazione Frugale

Ultimamente mia figlia torna a casa superaffamata e mi confessa di aver "scroccato" dai compagni che si comprano la pizza dopo essere usciti da scuola. Al che ho cominciato a darle più merenda ma rimaneva ugualmente affamata all'uscita. Allora ho pensato che in effetti il problema doveva essere la colazione, fatta male e insufficiente, e così ho provveduto subito a cambiare la cosa e a farla mangiare di più la mattina. Come forse in genere si sa, ma pochi lo mettono in pratica, la colazione è in realtà il pasto più importante della giornata e non dovrebbe mai essere saltato. Ma la realtà è che qui in Italia, a differenza di altri paesi, abbiamo povere abitudini di alimentazione mattiniera... al massimo con il caffè o il tè ci mangiamo un paio di biscotti... che poi è proprio quello che mia figlia stava mangiando negli ultimi tempi. Se però riusciamo ad accettare e a capire che fare colazione è davvero importante, e vogliamo cominciare a farla pur vivendo una vita frugale, non è dispendioso aggiungere un "terzo" pasto agli altri due della giornata?
No se vediamo il problema da un'altro punto di vista, ovvero che è più dispendioso NON fare colazione la mattina.
Per esempio, quando ero giovane e andavo alle superiori, la mattina bevevo solo un caffè (espresso, che però adesso mi farebbe morire...), poi andavo a scuola, ed era un bel tragitto perché dovevo attraversare mezza Roma, e arrivata lì andavo dritta al bar dove prendevo un cappuccino e un tramezzino prosciutto e formaggio riscaldato sotto la piastra (tanta era la fame). Poi a merenda mi compravo (nella scuola) una pizza o un pacchetto di patatine, e naturalmente, quando arrivavo a casa alle 2, o 2 e mezza, avevo una fame che non ci vedevo.
La stessa scena si vede negli uffici: la pausa di mezza mattina non serve solo per prendere il caffè, ma anche per papparsi un bel cornetto! E poi ci avete mai fatto caso alla posta? Verso le 10 arriva sempre il barista con un vassoio pieno di cappuccini e caffè e vari pacchetti di cornetti, ciambelle e via dicendo.

Per questo dico che saltare la colazione non è frugale, perché se non si mangia la mattina, prima o poi la fame arriva durante il corso della mattina, e quindi non possiamo fare a meno di comprare qualcosa. Il problema è anche che il caffè aumenta la produzione di insulina che serve a privare il sangue di un eccesso di zuccheri, ma poi però ad un certo punto il sangue si ritrova appunto povero di zuccheri e il corpo ha un crollo, ovvero ha subito bisogno di un'altra "dose" e dobbiamo assolutamente mangiare qualcosa. Con tutto questo non dico che è sbagliato fare merenda, ma un conto è mangiare qualcosina, magari portandosela da casa, per fermare lo stomaco, e un conto è avere un'attacco di fame, con conseguente stordimento e diminuzione della facoltà di concentrazione che assale chi studia e lavora, perché è dalla sera prima che non mette qualcosa sotto i denti!

Fare colazione invece "rompe" il digiuno notturno (tra l'altro è proprio per questo che colazione in inglese si dice breakfast), quindi diamo al corpo il carburante di cui ha bisogno per funzionare bene. Invece non possiamo funzionare bene se prolunghiamo il "digiuno", specialmente se abbiamo delle attività da svolgere (e chi non ce l'ha) durante il giorno. Quindi, non facendola, la fame arriverà prima o poi sicuramente e dovremo spendere tot euro al giorno in più per carburarci. Ma anche 2 o 3 euro al giorno (e sappiamo che si spende anche di più), sono 50 o 60 euro al mese!!! Come risolvere questo problema frugalmente?

Essere frugali sta nel pensare in modo creativo per trovare altre vie di risparmio da quelle che ci vengono proposte e che sono dispendiose. Per quanto riguarda l'alimentazione, quindi, facendo le cose fatte in casa si risparmia, e questo può essere una soluzione per una colazione frugale. Ma cosa prepariamo? Ecco alcune idee, prendendo spunto da colazioni estere, naturalmente, perché in Italia, come ho detto prima, in genere c'è poca scelta:

Colazione internazionale:
  • Il classico pane burro e marmellata. È dolce e buonissimo e direi piace quasi a tutti.

Colazione americana:

  • Uova stapazzate e prosciutto o speck.
  • Pancakes: non sono altro che delle crèpe un po' più spesse e più piccole. Si possono condire con della marmellata, miele, zucchero a velo e... se proprio, proprio volete, con la NUTELLA, dal momento che a quanto pare è presente in TUTTE le case italiane!!! (Ma la nutella non è frugale!!!)
  • French toast: (ovvero toast francese) questo è una bontà. Allora si prendono delle fettine di pancarrè o delle fette di pane tagliate non troppo spesse, si intingono interamente in un uovo sbattuto con del latte e un pizzico di sale, e si friggono in una padella con poco olio, rigirandole quando si è formata una meravigliosa crosticina. Volendo si possono rendere dolci spolverando dello zucchero o cannella sopra. Sono buonissime e vi avverto che finiscono subito!


Colazione austriaca:

  • Classica: pane, burro, salumi vari e formaggi vari. In Austria ci sono anche dei paté, a parte di fegato, anche di prosciutto o vegetariani. Noi in Austria mangiavamo quasi sempre così, specialmente pane, burro e prosciutto, e naturalmente saziava molto. Inoltre in Austria ci sono una infinita varietà di panini, bianchi o integrali, con vari tipi di semi e non, che sono divini per la prima colazione. E poi anche i prosciutti sono di vari tipi... slurp!
  • Raffinata: alla colazione di cui sopra a volte si aggiunge un uovo alla coque, condito con sale e pepe...
  • Robusta: patate grattugiate con prosciutto e formaggio, cotte in padella con il burro. Ne è un esempio la mia padellata di patate...
  • Rustica: il famoso müsli, ovvero fiocchi di avena e di altri cereali, uva passa, noci e semi (di lino, di girasole, di zucca). Si aggiunge latte caldo, oppure yogurt, miele e volendo frutta fresca. Questa è molto sana!


Dolci:

  • Ciambelloni, torte, crostate, biscotti, muffins... tutto questo si può servire come colazione. Io però consiglio di non mangiarle da sole, se possibile, ma far sì che eventualmente siano di accompagamento a qualche pietanza descritta sopra, questo perché una colazione "salata" sazia di più e contiene la fame più facilemte che mangiare solo dolce la mattina...


Allora, certo è un bel po'po' di roba, eh???? Vediamo come possiamo risparmiare con gli ingredienti che ci servono per preparare queste colazioni:

Pane: facciamolo in casa! Possiamo fare delle pagnotte, ma anche dei panini. (Ricette qui)
Salumi: potrebbero essere piuttosto cari, ma possiamo trarre vantaggio dalle offerte. Se abbiamo la possibilità di comprarne più confezioni, possiamo aprirle e incartare due o tre fette nella carta stagnola e metterle in freezer: così possiamo tirare fuori ciò che ci serve e non rischiamo di far andare a male quello che non usiamo subito.
Formaggi: idem come i salumi.
Uova: sono le cose più frugali che ci sono, usiamo uno o due uova a testa.
Marmellata: fatta in casa con la frutta delle offerte.
Burro: guardiamo bene dal supermercato, ci sono delle marche che lo vendono sempre a meno.
Latte: idem come il burro.
Patate: verdura frugalissima, basta non comprare le qualità che costano di più.
Müsli: si può comprare già pronto nei supermercati discount a un prezzo decente. Si potrebbe anche farlo a casa, il problema è che, almeno da queste parti, i fiocchi d'avena si trovano solo in erboristeria e costano 4 euro al chilo!!! E questo dopo aver passato anni a pagarli in Austria solo 1 euro. Per questo non li compro mai :-(
Noci e semi: sì sono abbastanza cari, ma durano anche di più.
Frutta: frugalissima in offerta.
Dolci fatti al forno: ci sono delle ricette che magari usano meno burro o meno uova di altre. Finora la crostata è stato il dolce più frugale che sono riuscita a fare!

Se pensiamo che non riusciamo a fare colazione la mattina perché non siamo abituati o perché ci disgusta mangiare così presto, vi posso assicurare che è solo un problema di abitudine e non congenito. Io non sono mai stata abituata a fare colazione la mattina, ma quando sono andata in Austria, e per un po' ho abitato in appartamenti con alcuni studenti, forse a forza di vederli mangiare di tutto e di più all'albeggiare... è venuta fame anche a me. Le abitudini si possono cambiare, magari cominiciando a mangiare poco per volta.

Allora, stamattina ho preparato a mia figlia il tè verde, un uovo strapazzato con pezzetti di salame e pizza bianca. Per merenda si è portata direttamente due pezzi di pizza con il salame dentro e altri 3 lasciati bianchi ;-)

Anche voi sentite l'importanza di fare colazione la mattina? O siete delle persone che non riescono a mangiare prima delle 10:00? Che cosa mangiate la mattina e come vi gestite la fame? Come risparmiate su colazioni e merende?


(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

6 commenti:

  1. come sempre mi ripeto: bel post ed interessante spunto di discussione. io la mattina non faccio colazione:(..bevo solo il caffè :((( perchè scappo di qua e di la come una trottola. al contrario, le mie bimbe bevono il latte con i cereali/o con una fetta di dolce/o con i biscotti (tutti rigorosamente fatti in casa;))..però personalmente non ho esigenze di pappare e nemmeno attacchi di fame: resisto fino alle due senza problemi. so che è un'abitudine sbagliata..che correggo solo il fine settimana quando, con più calma, mi siedo a tavola acnhe io al mattino:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Katia, lo so che ci si può abituare a rimanere senza mangiare per un lungo tempo! E riguardo ai fine settimana da noi, a volte le colazioni sono quasi dei brunch (ahi dieta..), ma è così bello sedersi con calma!! Ascolta, hai delle ricette di biscotti che si intingono bene nel latte o nel tè? I miei di pasta frolla sono buoni ma non assorbono tanto il liquido... Forse ci vorrebbe qualche altro ingrediente.. A presto!

      Elimina
  2. Interessante leggere le varie abitudini nel mondo...personalmente io non riesco a mangiare appena alzata e quindi, da viziata, faccio colazione al bar dove lavoro...(ma ho lo sconto dipendenti!)
    un caffè doppio amaro ( lo prendo da sempre così, non per dieta!) con una mini brioche ...ma è un'abitudine per non tuffarsi subito nel lavoro e scambiare qualche parola con colleghi...
    Quando sono a casa caffè con qualche biscotto.
    È vero che al mattino si gustano meglio i cibi salati ma le nostre abitudini ci portano a scegliere invece quelli dolci...
    Dopo i suggerimenti che hai dato cercherò di cambiare la mia colazione a casa: mi attira il muesli casalingo ma con il caffè è meglio fette biscottate con marmellata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Loriana, sì, tutto dipende dalle abitudini... e ti dico, io amo il caffè, anche se ora mi piace moooooolto luuuuungo ;-). (per adesso ho purtroppo dovuto smettere del tutto perché mi fa male allo stomaco, e mi concedo un cappuccino o un caffè la domenica una tantum :-(). Io penso che comunque già il fatto di fare colazione la mattina sia qualcosa... Sicuramente vivere in mezzo a gente che mangiava salato la mattina mi ha influenzato e invogliato a provare qualcosa di nuovo. E poi bisogna dire che in Austria ci sono delle campagne che invitano la gente a mangiare sano e a fare copiose colazioni, specialmente per i bambini... comunque grazie del commento e a presto!!

      Elimina
  3. Anch'io non riesco a mangiare appena sveglio per cui un caffè/thè/orzo alla mattina ma alle 10 uno yogurt e un frutto mi fanno arrivare abbastanza facilmente alle 13.
    Mi piacerebbe dedicarmi ai salumi e alle frittelle di patate ma i miei chili di troppo mi impongono il contegno ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yogurt e frutta vanno benissimo! Mangiare la mattina è una questione di abitudine!!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...