mercoledì 11 gennaio 2012

Dieta Frugale: La "Zuppa Magica"

Dopo le grandi mangiate natalizie e di fine anno, tra succulenti (e grassi) manicaretti e pietanze elaborate, e tra panettoni, torroni e dolci vari, sicuramente ci sentiamo un po' pienotti, un po' appesantiti, e forse sarebbe ora il momento opportuno di metterci un po' a dieta... Lo so che fra poco sarà carnevale e chi può resistere a frappe e castagnole?? Ma intanto possiamo certamente smaltire quei chili in più presi fino ad ora, e poi si vedrà...


La "dieta" che propongo con questo post è un po' speciale, un regime alimentare che si può utilizzare proprio  in quei periodi che abbiamo un po' esagerato e vogliamo ritornare in forma. Dal momento che non sono una dietologa, lungi da me dall'essere fraintesa per tale: condivido con voi questa dieta solo perché a mio avviso sembra abbastanza innocua e non dannosa per la salute, in quanto si basa fondamentalmente su frutta e verdura e solo per un periodo breve. Tuttavia consiglio a chiunque voglia provarla di esercitare prudenza, di sentire il proprio corpo e di rivolgersi ad un medico in caso di dubbio.

La dieta della "Zuppa magica" è una dieta americana, e per gli ingredienti usati alquanto frugale. Vi sono varie versioni che però non variano molto l'una dall'altra. Si tratta di preparare una zuppa di verdura con ingredienti appositi (vedi sotto) che si potrà mangiare tutto il giorno quando si ha fame. La dieta dura una settimana e ad accompagnare la zuppa ci saranno altri alimenti, ogni giorno variati, per apportare il deficit di quelle sostanze che naturalmente mancano ad una semplice zuppa di verdura. La dieta è altamente ipocalorica e poverissima di carboidrati.

Dieta della "Zuppa Magica"

La dieta va seguita per una settimana ed è concepita per far bruciare velocemente il grasso corporeo. Il segreto sta nel bruciare appunto più calorie di quante se ne assumono attraverso l'alimentazione. Per tutta la durata della dieta non si dovrà consumare alcool, perché altrimenti il processo metabolico ne verrà disturbato e la dieta non funzionerà più ;-).

È importante non mangiare o bere: pane, pasta, alcool, succhi o anche bevande dietetiche.
Bere solo: tè, caffè*, succhi centrifugati di frutta, latte magro e acqua, il tutto senza zucchero!

(* personalmente consiglio di non bere per niente caffè per la durata della dieta, in quanto la caffeina può ritardare il processo di dimagrimento. Ci sono varie opinioni su questo, ma io vedo che è molto meglio così per me. Faccio a meno anche del tè e semmai bevo tè verde o tisane).

L'alimento principale è cosituito dalla zuppa che si dovrà ingerire durante tutta la giornata quando si ha fame. Non mangiare fritti, il pollo va bene ma senza pelle e va bene anche il pesce (al posto della carne). Se si devono prendere delle medicine, non ci sono delle controindicazioni (ma voi in caso chiedete al vostro medico). A quanto pare la dieta viene utilizzata anche da pazienti sovrappeso che devono affrontare un'operazione.

Ecco la ricetta per la zuppa:

6 cipollette (quelle piccole con il gambo verde) o una cipolla grande
1 scatola di pomodori pelati
1 verza abbastanza grande
2 peperoni verdi (grandi)
4 o 5 gambi di sedano
1 bel mazzo di prezzemolo
2 dadi

Tagliate tutte le verdure, mettetele in una pentola, copritele con acqua e portate a ebollizione. Quando l'acqua bolle mettete i dadi e fate bollire per 10 minuti. Poi riducete la fiamma e fate cuocere fino a cottura ultimata delle verdure.
Se volete potete far soffriggere leggermente la cipolla e la verza con poco olio d'oliva e poi unire le altre verdure e l'acqua.
Potete mettere più acqua se la zuppa vi piace più brodosa o meno se vi piace più fitta.

Note per la zuppa:

  • con questi ingredienti si potrà preparare un buon quantitativo di zuppa che potrà durare un paio di giorni. Tenete la zuppa in frigo e riscaldate solo la porzione che volete mangiare. 
  • potete insaporire le varie porzioni di zuppa con delle spezie come curry, peperoncino o erbe fresche.


La zuppa dovrà essere ingerita per un periodo di una settimana, e ogni giorno verrà accompagnata da altri alimenti:

Primo giorno: Frutta fresca. Si possono mangiare tutti i tipi di frutta tranne banane, meloni e cocomeri. Bere tè o acqua.
Secondo giorno: Verdura fresca o in scatola. Meglio se verdura verde. Non mangiare legumi, piselli o mais. La sera si può mangiare una bella patata al forno condita con olio d'oliva. Niente frutta oggi.
Terzo giorno: Frutta e verdura. Niente patate oggi.
Quarto giorno: Mangiate 3 banane con latte magro e bevete molta acqua oligominerale. Le banane hanno molte calorie e carboidrati come il latte e il corpo oggi ne ha bisogno. Inoltre le banane appagheranno la voglia di dolce. 
Quinto giorno: Insieme alla zuppa oggi si possono mangiare 500 gr. di carne (non di maiale) e 200/300 gr. di verdura o 6 pomodori freschi, il tutto distribuito durante il giorno. Fate attenzione a bere almeno 6-8 bicchieri d'acqua per eliminare le tossine dal corpo!
Sesto giorno: Carne e verdure quante ne volete. Sarebbe meglio che la verdura sia verde.
Settimo giorno: Riso integrale, verdura e macedonia.

Note:
  • Più zuppa mangiate e più dimagrite. Questo perché il non ridurre il quantitativo di alimenti ingeriti durante la dieta evita che il metabolismo riduca il suo "lavoro" e lo aiuta a continuare a bruciare i grassi in modo normale.
  • La zuppa va sempre mangiata ogni giorno.
  • Non sostituite gli ingredienti della zuppa con altre verdure: questo tipo di dieta funziona solo con queste verdure.
  • Se lavorate in ufficio potete comodamente portarvi la zuppa al lavoro in un thermos.
  • È consigliabile fare questa dieta per non più di una settimana. Se si vuole continuare, accertarsi che ci sia almeno una settimana di stacco in cui si mangia normalmente.
  • Fare questa dieta per un periodo di tempo prolungato porta ad una sottonutrizione, e quindi è nociva.
  • La dieta può far perdere fino a 7-8 kg in una settimana!

Note personali:
Ho fatto questa dieta per la prima volta un paio di anni fa. Dovevo (o almeno io mi ero messa assolutamente in testa di) dimagrire in poco tempo e l'ho voluta provare. Sono riuscita a seguire il regime per due settimane (violando il consiglio di non farla per più di sette giorni), e poi la terza settimana ho eliminato la zuppa ma ho continuato a mangiare verdura, proteine sotto forma di carne magra, uova e legumi, come carboidrati patate ogni tanto e una fetta di pane integrale la mattina, ma niente formaggio. In tre settimane ho perso 7 chili, ed ero molto, molto felice... Ho anche fatto delle passeggiate ogni giorno di almeno 30 minuti.

Il motivo per cui mi sono permessa di condividere con voi questa dieta è perché, pur non essendo esperta in materia, penso che essa possa portare beneficio se fatta propriamente e non se ne prolunghi l'uso. Non è tanto il fatto che con questa dieta si possono perdere tanti chili in poco tempo, come promettono tante altre diete, ma è l'effetto che ha avuto sul mio corpo e sul mio benessere in generale che mi fa osare consigliarla ad altri. Normalmente quando si cambia un regime alimentare o si inizia una dieta, si deve fare conto con effetti collaterali, mal di testa e attacchi di fame. Ma non con questa dieta. Forse perché la zuppa contiene verdure che non solo smorzano la fame ma anche supportano il corpo, lo aiutano ad eliminare le tossine senza la sensazione di una qualsiasi privazione. E alla fine della settimana ci si sente benissimo, al di là di quanti chili effettivamente si ha perso.

E ora vediamo i pro e i contro personali di questa dieta:

Pro: Come ho detto non ha effetti collaterali e fa perdere peso. La zuppa ha un buonissimo sapore a mio avviso, ma comunque si può aggiustare con erbe e spezie. Dura solo una settimana e già si vedono dei risultati. Contribuisce al benessere generale dell'organismo.

Contro: Non so se qualcuno abbia effettivamente perso gli otto chili in una settimana, ma io certamente no. Forse questo dipende dal peso iniziale, dalla statura e stazza della persona, da quanti chili si è in sovrappeso rispetto al proprio peso normale, ecc. Io non mi ricordo quanto persi la prima settimana, ma sicuramente non più di 2 o 3 chili. 

Infine vorrei ribadire ancora una volta che io non sono una dietologa e che consiglio di usare prudenza nell'uso di questa dieta ed eventualmente di rivolgersi ad un medico.

Allora, anche voi state pensando di mettervi un po' a dieta? Che misure state adottando per perdere i chili di troppo? Conoscevate già questa dieta americana?


(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

2 commenti:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...