martedì 20 marzo 2012

Piccole cose che però fanno tanto risparmiare...

Spesso nel mio blog cito vari consigli e metodi per risparmiare, che presi singolarmente sembra che facciano risparmiare poco. Spesso, si tratta di particolari, di piccole cose, senza tanta importanza. Eppure ce l’hanno, anche se non sembra. Questo è il motivo per esempio perché io un tempo facevo fatica a farmi avanzare qualcosa, cioè non ero attenta e cosciente delle piccole cose. La nostra vita è la somma di tante particolarità che (dal punto di vista economico) se messe insieme formano una somma ingente… Quello che voglio dire è che noi siamo legati economicamente a moltissime cose che giornalmente facciamo, e per le quali però dobbiamo pagare…


Per esempio la mattina ci si lava (costo dell’acqua e del sapone), ci si veste (costo dei vestiti), possibilmente con biancheria pulita (costo del lavaggio), ci si fa il caffè (costo caffè e gas), si va al lavoro in macchina (costo benzina e assicurazione), poi si incontra un’amica al bar (costo caffè al bar), si fa la spesa (costo della spesa), la sera si mangia (costo del mangiare) si guarda la televisione (costo della corrente), mentre si sta seduti sul divano (costo dei mobili), poi si prendono le medicine per il mal di stomaco (costo delle medicine), si butta la spazzatura fuori (costo della spazzatura), e si va a dormire (costo del mutuo o dell’affitto).

Questi sono solamente una parte di tutti i costi che comporta “vivere su questo pianeta”, pensate ai costi che riguardano i bambini (visite mediche, pannolini e omogenizzati, giocattoli, asili, oggetti di cartoleria e libri di scuola, vestiario da cambiare annualmente, attività extrascolastiche come musica, sport e altro), il tempo libero (vacanze, gite, visite a musei, manifestazioni), hobby (libri, cd, dvd, con relativi lettori elettronici, e qualsiasi oggetto legato all’hobbistica), GADGETS che a quanto pare sono diventati assolutamente indispensabili nel XXI secolo, e che non esistevano vent’anni fa (computer, cellulari, ipod, ipad, e altri aggeggi che non ho ancora capito come si chiamano, perché sono un po’indietro da questo punto di vista…), elettrodomestici per fare qualsiasi cosa, ecc., ecc., ecc.

Quindi… ora che per grandi linee vi ho elencato tutti i costi possibili della nostra vita, ci rendiamo conto forse di due cose:
1) poco ci manca che non ci facciano pagare anche l’aria;
2) vivere senza essere consci della grande “forza di attrazione” che tutti gli elementi sopracitati esercitano quotidianamente, anzi, minuto per minuto sul nostro portafogli (che contiene soldi, per la maggior parte dei casi sudati, cioè per averli abbiamo lavorato), significa che non abbiamo nessun controllo sulle nostre finanze, che qualcos’altro decide per noi e per i nostri soldi, e nel caso in cui non fossimo ricchi o benestanti, ciò potrebbe a lungo termine portarci a una grave crisi economica.

Spesso è proprio il sapere che ci salva. La soluzione è sapere dove vanno a finire i nostri soldi, e quando lo sappiamo allora sì che possiamo fermare questo processo e prendere provvedimenti.

E quindi è per questo che io spesso vi parlo di piccoli consigli da mettere in pratica, perché, e tutti lo sappiamo, l’unione fa la forza…

... e ciò mi porta ad un altro esempio:

Non so se avete mai visto con i vostri figli il film di Walt Disney: A Bug’s Life - Megaminimondo, che tratta di una colonia di formiche…
Ora, queste formiche vengono terrorizzate e schiavizzate da un gruppo di cavallette che ogni estate arrivano e gli rubano tutto il cibo. Le formiche quindi per non rimanere senza cibo durante l’inverno, si organizzano, e con successo, riescono a raccogliere una maggiore quantità di cibo, per le cavallette e per loro. Il capo delle cavallette è molto intelligente, lui sa che le formiche hanno paura di loro perché di corporatura sono molto più grandi, ma sa anche molto bene che le formiche hanno quello che le cavallette non hanno, e cioè sono di gran lunga più numerose… E quano arriva il momento in cui le formiche se ne rendono conto, si ribellano, lottano e vincono, liberandosi dall’oppressore.

Mi piacciono i film di Walt Disney, perché c’è sempre una sana morale da imparare. Quando si tratta di rimettere in sesto la nostra situazione finanziaria, qualsiasi elemento che la compone è importante! Per me, è importante sapere come farmi da sola il detersivo per il bucato, è importante riuscire a piantare più piantine di spinaci possible, perché con ognuna di loro ci posso cucinare parte di un pasto, è importante risparmiare sull’olio d’oliva mentre cucino, non buttare gli avanzi, non lasciare le spine attaccate alle prese, fare il pane fatto in casa come anche è importante usare solo il camino in inverno, spegnere lo scaldabagno o lavare i panni a mano… Se dovessi dire, eh vabbeh, per ogni cosettina e lasciar stare, lascerei stare tutto e non farei niente…

Non tutti hanno la stessa esigenza di risparmio, è ovvio, e per questo ognuno può scegliersi quale campo d’azione è più consono alla sua situazione, chi ha bisogno solamente di semplificare un po’ la propria vita, chi la vuole traformare in una vera e propria vita frugale e chi per forza di cose, si vota all’estrema frugalità… ce n’è per tutti!

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

7 commenti:

  1. Brava!
    E' quello che dico io!
    Ogni persona se facesse un poco di risparmio su qualcosa sarebbe gia' un passo in piu'!
    Non riusciamo certo ad organizzarci tutti in egual modo, ma risparmio un po qui. Un po qua. Un po la' ... Qualcosa si e' fatto!
    E poi i consigli non sono mai abbastanza secondo me ;)

    RispondiElimina
  2. Ciao carissima! Ho un premio per te, passa a rtitirarlo. Ti aspetto.

    RispondiElimina
  3. certo! verissimo, ma per molti rinuciare alla vita comoda, pronta e veloce non è facile..la reticenza, in questo caso è il peggior nemico dell'antiprogresso!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che non è facile, per questo penso che alla base ci debba essere una motivazione profonda, un principio secondo cui si vuole cercare di vivere...

      Elimina
  4. Bellissimo post. Noi adoriamo quel cartone. Io sono una spendacciona. Da un lato. E risparmiatrice dall'altro. Nel senso che non rinuncio a tante cose per iniziare bene la giornata. Come il caffè al bar non ne posso fare a meno. Non rinuncio ai libri. Ma rinuncio a vestiti trucchi scarpe. Non rinuncio ai miei hobby ma rinuncio a comprare le super marche al supermercato. Penso che mi piace viziarmi. A volte mi sento in colpa e dico se facessi colazione a casa sarei più brava. Ma e' l'unico vizio che ho... E a volte penso proprio di meritarmelo!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina! Sai, il risparmio è sempre relativo, alla persona, alla sua situazione, alle sue possibilità e al carattere. Per questo io tocco tanti argomenti diversi, perché ognuno trova più sensato o più adatto alla sua situazione quello o quell'altro consiglio frugale! Un abbraccio!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...