martedì 29 maggio 2012

Strategie di spesa: come fare scorta quando ci sono le offerte

Per scorte intendo la spesa all'ingrosso che possiamo fare noi consumatori quando c’è un ribasso di prezzi. In questo caso sarebbe molto vantaggioso approfittare e comprare una maggiore quantità del prodotto in offerta, in modo da poter fare a meno dell’acquisto per un certo periodo di tempo e quindi risparmiare. Ci sono degli accorgimenti però da seguire per questo genere di acquisti, altrimenti si rischia di pagare di più alla fine o di sprecare ciò che si ha comprato.


Allora, come si sa, ogni settimana ci sono delle offerte nei supermercati della zona e in più al mercato di frutta e verdura troviamo i prodotti di stagione a prezzi bassi. Quindi sarebbe opportuno comprare quasi esclusivamente solo questi prodotti e farne scorta. Ovviamente questi prodotti non coprono il fabbisogno settimanale, e dobbiamo comprare anche altre cose che ci servono. Ecco quindi tappa per tappa che cosa fare:

PIANIFICAZIONE E LISTA DELLA SPESA
Penso che la soluzione migliore sarebbe quella di fare una lista della spesa generica fissa: scriviamo tutto ciò che ci serve normalmente per cucinare e ciò che ci piace. Se però siamo frugali, la nostra lista comprenderà per lo più prodotti di base, come farina, zucchero, lievito, riso, pasta, legumi, ecc, e quasi zero prodotti precotti. Poi (possibilmente dopo aver fatto una pianificazione del menù settimanale) guardiamo dai volantini o anche in internet nel sito dei supermercati, quali cibi sono in offerta. Il passo di guardare i volantini prima è abbastanza necessario, così al supermercato siamo più concentrati e non ci facciamo prendere da tante altre cose inutili che sono proprio lì ad attirare compratori…

ATTENZIONE ALLE OFFERTE
Riguardo alle offerte, bisogna imparare a distinguere ciò che veramente è un’offerta vantaggiosa e ciò che sembra ma non lo è. Se c’è uno sconto di un prodotto di marca, diciamo di 50 centesimi, ma io so che lo stesso prodotto, al discount lo pago 1 euro di meno, allora la suddetta offerta non è un vantaggio ma una fregatura (per me).

QUANTA QUANTITÀ COMPRARE
A questo punto notiamo ciò che ci serve e compriamone una quantìtà che noi effettivamente possiamo consumare. E qui facciamo attenzione alla data di scadenza! Comprare all’ingrosso e poi dover buttare i prodotti perchè ne abbiamo comprati troppi e sono scaduti, fa diventare questa strategia di risparmio solo uno spreco di soldi!

COSA COMPRARE
Poi, e questo grazie alla lista della spesa di cui sopra, compriamo solo ed esclusivamente ciò che ci piace e che effettivamente mangiamo e non facciamoci tentare dai prezzi bassi delle offerte: perché per quanto vantaggioso sia il prezzo di un’offerta, per esempio, non so, di alici sottolio, se le alici normalmente non è che ci fanno impazzire e se sono in casa va a finire che non le mangiamo, comprarle è come buttare i soldi dalla finestra.

SUPERMERCATI vs. MERCATO
Spesso dal mercato non sappiamo a priori quali offerte possiamo trovare. È utile sapere quale frutta e verdura è di stagione, ma a volte i prezzi differiscono da bancone a bancone e in più bisogna fare attenzione alle primizie che spesso hanno prezzi alti. Inoltre ho notato che alcuni banconi hanno verdura e frutta, sì leggermente fuori stagione (da coltivazione in serra suppongo), ma che in certi periodi vengono offerti a prezzi piuttosto bassi. Quindi sarebbe meglio avere un budget per frutta e verdura già prefissato e con questo comprare ciò che si trova di più economico al mercato.

QUANTO SPENDERE
E questo è il dilemma. Certo non vogliamo spendere 100 euro alla settimana in offerte, solo perché sono offerte!! Se siamo in ristrettezze finanziarie, allora non abbiamo tutti questi soldi disponibili per fare grandi acquisti all’ingrosso… spesso quello che abbiamo a disposizione ci basta per ciò che ci serve di base per la settimana e niente più. In questo caso ci sono due strategie che possiamo mettere in pratica per poter ugualmente comprare i prodotti in offerta e farci delle scorte:

Metodo 1 - Iniziamo solo comprando all’ingrosso una o due offerte: mettiamo che il tonno e la farina siano in offerta questa settimana: compriamo 5-6 scatole di tonno e 10 chili di farina. La settimana prossima (e anche le seguenti settimane) non dovremo più comprare né farina e né tonno, quindi risparmieremo un tot di soldi dal nostro budget. Mettiamo che risparmiamo 5 euro. Ora la settiamana successiva compriamo un altro paio di offerte e aggiungiamo questi 5 euro di risparmio magari per aggiungere un’altra offerta, e così via: dopo qualche settimana ci ritroveremo con un bel po’ di scorta senza aver sforato il nostro budget.

Metodo 2 - Creiamo un budget per le offerte: questa seconda possibilità prevede di suddividere il nostro budget della spesa in due, una parte maggiore per le spese consuete e una parte minore per le offerte. Per esempio: se il nostro budget è di 50 euro settimanali, 40 ne spendiamo per ciò che ci serve per la settimana e 10 per le offerte. Anche con questo metodo ci ritroveremo ad avere delle scorte in meno di un mese e a renderci conto che i 40 euro ad un certo punto avanzeranno (perché molti prodotti li avremo già comprati in offerta) e quindi potremo investire di più nell’acquisto di ulteriori offerte!

Con queste considerazioni e strategie, organizzandoci e avendo come nostri insostituibili alleati il budget settimanale e la lista della spesa, potremmo, tramite l’acquisto all'ingrosso delle offerte, arrivare ad acquistare almeno la maggior parte di ciò che ci serve settimanalmente a prezzi ridotti e quindi a risparmiare notevolmente sul cibo!

E voi, come vi comportate con le offerte? Seguite i volantini settimanali dei vostri supermercati? Avete prefissato un budget per la spesa e comprate all'ingrosso?


(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

16 commenti:

  1. Trovo proprio interessante il tuo modo di organizzarti....io sinceramente non riesco a pianificare i menù e di conseguenza la spesa... Sono troppo disorganizzata... Mi piacerebbe sapere i tuoi menù o la tua lista della spesa come esempio pratico. Io quando faccio la lista poi all'ultimo momento aggiungo sempre qualcosa cosi vado fuori budget! Le offerte pero' in genere non mi attirano molto perché non so mai fino a che punto sono offerte. Comunque ti faccio i complimenti per il tuo blog che trovo pratico ed interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Clarabella, avevo già intenzione di pubblicare degli esempi pratici. Sai la pianificazione non è una cosa che viene naturale, a nessuno credo, è una cosa a cui ci si abitua, specialmente se si è abbastanza motivati ;-). Si può cominciare a pianificare almeno un paio di giorni e scriversi tutti i cibi di cui si ha bisogno per quei giorni. Piano piano poi funziona anche per un periodo di tempo più lungo... ciao e a presto!

      Elimina
    2. Grazie dei consigli.... Sono davvero preziosi come tutti i tuoi post ! Bisogna prendere anche l'abitudine di scriversi tutto ma proprio tutto cosi da non tralasciare niente.

      Elimina
  2. Un post molto utile e che fa riflettere!!! Grazie!!!!

    RispondiElimina
  3. Dai sempre dei consigli molto utili...io purtroppo per vari motivi non riesco mai a pianificare un menu settimanale, però in genere ne approfitto per fare scorta quando ci sono offerte di prodotti non deperibili :)
    un bacio
    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va benissimo Getta! È già un buon risparmio riuscire ad approfittare delle offerte dei prodotti che usi!! ciao!

      Elimina
  4. Uff, proprio non riesco a pianificare i pasti!!! o meglio li pianifico ma poi no seguo quasi mai i piani! Mi piace un sacco cucinare me vado a ispirazione e a volte arrivo a casa con la voglia di preparare una cosa che non avevo pianificato ma che è proprio quello che mi ispira e così addio piani! però riesco a non sprecare usando la mia lavagnetta del riciclo!! Certo pianificare come fai tu e rispettare i piani è fantastico e permette di risparmiare veramente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, anch'io qualche volta ho voglia di qualcos'altro, e a volte cambio infatti, ma cerco di spostare il menù ad un altro giorno. Comunque è un po' come stare in una pensione, dove si mangia quello che c'è!! :-D E l'importante è pianificare piatti sì frugali ma sfiziosi!!
      Ma dimmi un po', che cos'è questa tua lavagnetta del riciclo???? A presto!

      Elimina
  5. Non ho mai fatto un piano pasti settimanale e non compro in base a quello che voglio cucinare. Piuttosto cucino in base a quello che trovo in offerta, tenendo presente una rotazione dei cibi quali legumi, uova, carne etc. Forse sono aiutata anche dalla mia grande passione per la cucina, ma vi assicuro che mi trovo benissimo e non cambierei mai questo metodo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, va bene così, l'importante è risparmiare!

      Elimina
  6. Io è da due mesi che sto seguendo questo sistema, faccio la spesa una volta alla settimana seguendo rigorosamente una lista di "materie prime", sempre la stessa. So' che così spendo 30 euro. Ho destinato poi un budget di circa 10 euro la settimana per articoli in offerta di cui faccio scorta. Cucino poi in base a cio' che ho comprato.
    Frutta e verdura fresco cerco di utilizzarla subito, nei primi giorni, poi arrivo a fine settimana con i legumi. Se avanza qualcosa di fresco esaurisco con un buon minestrone.
    Funziona!! Ho ridimensionato tanto cio' che spendevo prima!!
    Grazie davvero per i tuoi utili consigli...

    RispondiElimina
  7. Bellissimo blog, e molto utile!!! Da oggi sono dei tuoi!

    A presto,
    Fra

    RispondiElimina
  8. molto interessante questo post e mi piace il tuo blog. continuerò a seguirti

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...