mercoledì 4 luglio 2012

Vestiti usati: cosa farne?

Uno dei capisaldi della frugalità, è riuscire a fare o creare con qualcosa che si ha e possibilmente risparmiare al punto di non dover spendere nulla. Non c’è niente di meglio quindi che ricevere un pacco pieno di vestiti usati… magari vestiti messi poco, magari firmati, in buonissimo stato e proprio come ci piacciono a noi… La realtà è che, per la maggior parte delle volte non è così, e tra le cose donate spesso troviamo solo pochi capi che ci si addicono.


Se devo dire la verità, anche se sono molto frugale, non mi piace tanto ricevere i vestiti usati e di solito preferisco usare altre strategie per risparmiare sui capi di vestiario. Il problema è che, anche se non vorrei, mi offende che una persona, specialmente senza chiedermelo prima, si presenta da me con una scatola di vestiti smessi, solo perché magari sa che sono in ristrettezze finanziarie. (E questo perché, per esempio io una cosa del genere non la farei MAI, o almeno chiederei prima il permesso alla persona). Non ho però nessun problema a comprare vestiti usati, magari al mercato americano, forse perché questa è una mia scelta. Ma non tutti sono così, altri sperano di ricevere il più possible, specialmente se hanno dei bambini. Ora, naturalmente non ho mai il cuore di dire la verità e li accetto sempre, perché so che a mia volta offenderei la persona che sta facendo questo atto a fin di bene, e poi mi ritrovo sempre a selezionare la merce, cosa seguita da commenti più o meno lusinghieri (tra me e me naturalmente) sullo stato in cui si trova ciò che mi è stato donato…

E qualche volta effettivamente trovo qualcosa che posso usare, o che può usare mia figlia, ma spesso molte cose devo a mia volta darle via, ovvero le dò alle associazioni che fanno la raccolta di vestiti per i poveri o li butto nella spazzatura.

Ultimamente, però, avendo ricevuto l’ennesimo pacco, ho fatto uno sforzo e ho cercato di pensare a come poter utilizzare tutta questa roba, trasformandola in qualcosa di utile.

Ed ecco quindi alcuni consigli su come utilizzare i vestiti usati, che siano nostri o ricevuti in dono:

  • Jeans: si possono tagliare le gambe e trasformarli in pantaloncini, o si possono fare dei guanti da giardino, aprendo la mano, disegnandoci intorno, ritagliando e cucendo. Chi sa cucire può trasformarli in gonna o in una borsa casual.
  • Magliette: si possono tagliare a striscioline e farne del filo e usarlo per fare lavori a maglia, come per esempio borse o tappetini; o si possono tagliare a quadrati e usarli per fare un quilt, o usarli come panni da spolvero. La maglina è anche utile per creare degli assorbenti casalinghi o pannolini di stoffa.
  • Maglioni: si possono tagliare a pezzi e usarli per imbottire dei cuscini.
  • Capi in cotone come gonne o pantaloni: si possono tagliare e usare sempre per fare una coperta patchwork o dei copri-cuscini.
  • Vecchie coperte: dalle coperte si possono cucire dei semplici berretti, sciarpe, dei copri-teiera o copri-thermos, oppure infilarle nei copri-piumoni al posto dei piumoni.
  • Vecchie lenzuola: si possono usare per fare dei grembiuli, tende, e usarle come stoffa in generale. Per chi sa cucire benino può farne delle camicie da notte o se sono matrimoniali può ripiegarle e cucirle, trasformandole in copri-piumoni singoli.
  • Calzini: si possono usare per spolverare se sono malandati, ma se hanno solo bisogno di essere rammendati, cuciamoli e usiamoli in inverno sotto quelli buoni.
  • Giacche a vento imbottite: possiamo togliere l'imbottitura e usarla per imbottire paraspifferi, per fare delle presine e sottopentole.
Ricordiamoci quando smantelliamo un capo, di salvare bottoni e chiusure lampo!

Vi capita di riceve vestiti usati? Come li impiegate? Cercate di risparmiare sul vestiario usando o comprando vestiti usati?

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

16 commenti:

  1. Ottime idee, alcune le adotto già (vedi calzini per spolverare). Qualche sera fa ad un mercatino ho visto delle camicie da uomo riciclate come grembiuli da cucina, bellissimi! tolte maniche e collo il davanti diventa grembiule e con parti del dietro si fanno i due nastri per chiudere dietro la schiena... spero di essermi spiegata ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima idea Marina, sì ti sei spiegata benissimo, grazie!

      Elimina
  2. Ciao carissima io prendo sempre dai cuginetti più grandi vestitini per mio figlio e dò i miei a quelli più piccoli. Io personalmente compro ai saldi e qualche volta dai cinesi.

    RispondiElimina
  3. Generalmente non ricevo né compro abiti usati, ma cerco di far durare al massimo quelli che ho e, quando proprio li devo rottamare, cerco di recuperare le parti riutilizzabili, essendo un'appassionata di riciclo creativo!..Con i jeans poi ci si può fare proprio di tutto, ho fatto borse, copri-agende, astucci, collane, bijoux ecc. Con le Tshirt ho ricavato della fettuccia per tappetini, cesti, borse ecc. Insomma con un po' di fantasia e buona volontà gli indumenti smessi sono una buona fonte di materiale creativo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima Carmen, è vero che già solo con i propri vestiti si può fare tantissimo! Grazie!

      Elimina
    2. ho letto questo post e mi sono chiesta poi la fettuccia come la lavori ai ferri? fai i nodi e leghi insieme le varie striscioline?
      grazie mille e scusa la curiosità

      Elimina
    3. Ecco il link con il tutorial di come si fa: http://www.unideanellemani.it/fettuccia-di-cotone-come-ricavarla-riciclando-vecchie-magliette
      Ciao!!

      Elimina
  4. IO ADOOOOOOOOOOORO RICEVERE VESTITI USATI!!!!!! Mi piace tantissimo....il fatto è che nessuno me li regala mai :( quando mi arrivava il pacco di vestiti usati da piccola mi piaceva tantissimo tirarli fuori dalla busta...era un pò come ricevere tanti regali!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io vorrei che fosse così per me! ciao Lucia!

      Elimina
    2. Ciao...lo sai che ormai passo spesso di qua :) ti volevo dire che ti ho girato un premio...spero ti faccia piacere :) a presto

      Elimina
  5. Sono passata a farti una visitina perchè in questi giorni sono stata tanto occupata e un po' assente! Ti abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho molto da fare! Ti ringrazio di essere passata Diana! A presto!

      Elimina
  6. Beh...quella dei calzini proprio non la sapevo ;in genere quelli di mio marito quando si bucano (il che capita mooooolto sovente) cerco di rammendarli per un paio di volte almeno prima di buttarli;mentre quelli di mio figlio appena c'è un buchetto mi dice di buttarli via che tanto lui non se li mettera' piu'.Mi sa che da ora in poi li usero' anche io per lo spolvero.Per il resto, a volte mi capita di ricevere da mia sorella delle cose che lei non usa piu',ma,essendo lei di varie taglie inferiore a me, me li da' solo perchè sa che li riciclero' facendo borse o,cmnq, utilizzando tutto cio' che è possibile.Ultimamente ne ho confezionate tre di shoppers utilizzando gonne e pantaloni dismessi, appena posso mettero' le foto sul mio blog.Sai cos'è? che a furia di usare sempre materiale che riciclo, ora, quando devo tagliare un tessuto, mi dispiace;oppure se mi serve una lampo,invece di andare a comperarne una nuova cerco sempre di utilizzare una di quelle che ho staccato da altre cose.Cavolo...mia madre faceva cosi'....solo che prima si chiamava "risparmio"oggi si chiama"riciclo".Grazie infinite per le tue ...perle di saggezza.Buona giornata.Gilda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una risorsa preziosissima quella di saper come riciclare i vestiti!! Grazie Gilda!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...