martedì 23 ottobre 2012

Consigli frugali per fare la spesa al supermercato



 Andare a fare la spesa è una di quelle incombenze permanenti che abbiamo tutte le settimane. Ma questo è un settore ad altro rischio e tanti soldi vengono buttati letteralmente dalla finestra, semplicemente perché non si sa come acquistare. In più i manager dei supermercati sono furbissimi e cercano di disporre i prodotti in modo tale da attirare e da essere comprati dai consumatori. Ci sono varie strategie per risparmiare al supermercato e ho riunito qui insieme i miei consigli...



  1. Ridurre le spese cercando di rimanere il più lontano possibile dai negozi! Una o due volte alla settimana basta, armati di lista, timer (sì, possiamo mettere un cronometro a per es. 15-20 minuti, e poi via velocemente alla cassa!), e concentrazione.
  2. Fate possibilmente un menù settimanale guardando prima le offerte dei supermercati nei volantini o in internet.
  3. Determinate un budget per la spesa e non superatelo per nessun motivo al mondo.
  4. Prima di uscire scrivete una lista della spesa e attenetevene religiosamente.
  5. Scegliete accuratamente il/i supermercato/i che volete visitare: non concentratevi solo su un negozio ma valutate se ce ne siano di meno cari in zona. Vi sono alcuni supermercati discount abbastanza famosi in giro per l’Italia che sono molto forniti.
  6. Quando arrivate alla cassa, riguardate il carrello: ci sono solo cose della lista o anche altri prodotti che passando per gli scaffali del supermercato vi sembravano assolutamente necessari? Sì? Rimattete a posto queste cose!
  7. Se si portano i bambini, tenete a portata di mano bottigliette d’acqua e qualche frutto. Questo eviterà di dover comprare patatine, dolcetti e cose varie per riempire quegli stomachini affamati!!! Inoltre mettiamo le cose in chiaro con loro fin da prima dell’entrata al supermercato: non si compra niente! Ma magari promettiamo una ricompensa a casa se si comportano bene.
  8. Oppure, ancora meglio, se possibile non portatevi i bambini. I supermercati sono fatti apposta a mo’ di paese delle meraviglie, ed è molto più semplice e veloce scegliere i prodotti, specialmente se si vuole risparmiare e bisogna spesso fare dei calcoli mentali di quanto costa qualcosa al kg, per esempio, senza qualcuno che ti dice: mammaaaaaa devi assolutamente vedere questo, me lo compri?? O qualcun altro che continua a riempirti il carrello di patatine, biscotti, e budini mentre cerchi di capire tra tutti i formaggi, qual è quello in offerta…
  9. Altra possibilità con i bambini è quella di coinvolgerli nella spesa frugale, facendogli calcolare la somma dei prodotti che via via mettete nel carrello: io facevo così con mia figlia quando ha cominciato a imparare a fare i conti con i decimali, e questo la impegnava molto, distraendola dalla voglia di comprare cose a vanvera. Inoltre è stato anche molto educativo.
  10. Non andate mai a fare la spesa se siete affamati! Psicologicamente comprerete molto di più di ciò che avete bisogno!
  11. Portate una calcolatrice con voi e fate il conto di ciò che mettete nel carrello: chi vive frugalmente ha spesso i soldi contati ed è meglio accertare prima di essere alla cassa se abbiamo superato la quota stabilita.
  12. Usiamo la calcolatrice anche per calcolare il prezzo al kg o al litro di un prodotto, che non sempre viene riportato.
  13. Fate attenzione a come sono disposti i prodotti negli scaffali: quelli più cari o di marca stanno generalmente all’altezza degli occhi, mentre quelli meno cari sono o in alto o totalmente in basso. Fatevi furbi!
  14. A volte in alcuni supermercati ci sono delle zone dove vendono prodotti ribassati perché vicini alla data di scadenza: date un’occhiata lì, si potranno trovare delle vere occasioni e poi a casa o mangiate subito o mettete in freezer.
  15. Imparate a cambiare marca di un prodotto e non credete che un prodotto di marca sia necessariamente migliore di altri. A parte il fatto che spesso le stesse ditte smerciano i loro prodotti sotto nomi diversi, ci sono anche altre aziende che hanno prodotti di qualità, la sola differenza tra loro e quelle famose è che non essendo conosciute devono abbassare i prezzi.
  16. Se trovate qualcosa che costa poco, fatene una scorta ma non esagerate. Calcolate che c’è sempre una data di scadenza e se potete consumare il prodotto effettivamente entro quella data. O se si può mettete in freezer, ma considerate se avete davvero posto per conservare tutto.
  17. Quando siete alla cassa, ignorate totalmente gli scaffaletti con miriade di dolcetti e cose spesso inutili, che sono lì apposta per farsi comprare.
  18. Portatevi la vostra sporta ecologica SEMPRE. Tenetela nella borsa o in macchina. Così eviterete di dover spendere soldi inutili per le buste.
  19. Fate attenzione ai buoni che si trovano in giornali e riviste. Sì, si risparmia, ma solo sui prodotti di marca che costano di più. Se si passa direttamente alla sottomarca il risparmio è anche maggiore.
  20. Pagate possibilmente in contanti: il bancomat (o peggio la carta di credito) è un pozzo senza fondo, e invece se avete il denaro reale nel portafoglio, quello è limitato e non rischierete di superare il budget che vi siete prefissati.
  21. Fate attenzione alle offerte di prodotti non di genere alimentare che si trovano spesso nei supermercati: ricordatevi che siete lì per fare la spesa e non per altro! Contenetevi e lasciate andare, anche se offerte, spesso sono cose inutili.
  22. Evitate di comprare cibi precotti o preconfezionati: se ve li fate da voi costeranno molto di meno! Comprate cibi di base come farina, lievito, legumi secchi, passata invece di sughi pronti, verdura fresca e non surgelata, formaggi interi e non grattugiati, pollo intero invece che a pezzi, ecc.
  23. Anzi, se volete preparare i cibi in casa evitate di comprare pane, pasta, dolci di ogni genere e fate scorta di farina, zucchero, burro/olio, lievito, latte e uova.
  24. Spesso nei supermercati, in alto sopra le file degli scaffali, ci sono delle insegne con scritto il genere di prodotti di quella fila. Imparate a guardare soprattutto lì per sapere dove sono i prodotti da comprare, invece che passeggiare per tutte le file, guardando tutto, con il rischio sicurissimo di accorgersi di voler comprare qualcosa!
  25. Una volta a casa, con calma, riportate i prezzi in un quadernino e tenetelo aggiornato. Così vi renderete conto meglio di aumenti o di offerte.
E voi come fate la spesa? Fate attenzione a cosa comprate  e vi portate la lista della spesa con voi? Quali strategie usate per risparmiare al supermercato?

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

13 commenti:

  1. una montagna di consigli utilissimi e veritieri, sempre più belli e utili i tuoi post!
    buona serata

    RispondiElimina
  2. hai ragione! solo che a volte, un po' per mancanza di tempo, un po' per pigrizia...non faccio la lista! argh!! però al supermercato ci vado solo 1 volta ogni due settimane e nel frattempo devo dire che in altri negozi ci metto raramente piede! Dimmi che sono brava e che mi perdoni la mancanza della lista!!

    Sempre buoni i tuoi consigli! Ma posso dire una cosa? VEedo che spesso utilizzi wurstel nelle tue ricette....io mi informerei bene se fossi in te....non è che siano prodotti proprio molto salutari...son pieni di porcherie....scusa se mi permetto..

    Fra

    RispondiElimina
  3. Ciao carissima. E' un po' che non ci leggiamo! Quando passo a trovarti trovo sempre molte cose interessanti! Bravissima!
    Mi piacerebbe molto che passassi a trovarmi per venire a conoscenza di un' idea che ho avuto per poter lavorare un pochino a distanza e magari così poter continuare questa meravigliosa opera di volontariato in Nicaragua. Magari potresti aiutarmi a spargere la voce... Ti abbraccio e ti aspetto da me!

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Io questi consigli che ci hai dato li seguo già da tempo.Trovo un'ottima idea quella di segnare il prezzo dei prodotti su un quadernino così ci si rende conto se ci sono dei risparmi effettivi sulle offerte.
    Io evito i prodotti precotti e anche dolci confezionati.A casa mia cerco di realizzare tutto da me,quando posso anche le confetture.Comunque mi piace molto seguirti,hai sempre dei preziosi consigli che sono in linea con il mio modo di pensare.Bravissima!!!!!

    RispondiElimina
  7. consigli molto utili,e devo dire che sono diventata quasi brava ne l risparmiare sulla spesa,anche perchè tutto quello che mi è possibile lo faccio da me....ma la cosa che mi rovina di piu sono le tasse.....hai soluzione per quelle :)

    RispondiElimina
  8. anch'io seguo gran parte dei tuoi consigli,aggiungerò il controllo del tempo, in effetti non indugiare troppo è cosa buona,quello che non faccio d'abitudine è cambiare spesso supermercato cercando il risparmio ... con il costo della benzina ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero, infatti dipende da dove si trovano e quanto distano l'un l'altro! Grazie Lella!

      Elimina
  9. Faccio sempre la lista e sono diligente nel rispettarla. Conosco abbastanza bene i prezzi dei prodotti che acquisto così appena li trovo altrove un pochino meno cari riesco o a ricordare lo o almeno ad avere il dubbio è verifico appena posso. Ovviamente ogni tanto mi sfugge qualcosa, ma del resto credo sia un rischio che non si può evitare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo, avere una lista è davvero fondamentale! Grazie Giulia!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...