giovedì 25 ottobre 2012

La cucina degli avanzi


La cucina degli avanzi, per chi sa praticarla, fa risparmiare molto. E si sa, sprecare il cibo, non solo è letteralmente buttare i soldi dalla finestra, ma come diceva mia nonna, è uno scandalo rispetto a chi nel mondo muore di fame… e se è vero, come pensavo io sempre quando da piccola lasciavo le cose nel piatto e mia nonna si arrabbiava, ;-), che mangiando quello che lasciavo non salvavo la vita a nessuno, (e non potevo neanche spedirglielo per posta aerea, come fantasticavo, sorda alle prediche di mia nonna), un atteggiamento di spreco nei confronti del cibo a livello nazionale comporta una certa irresponsabilità e mancanza di solidarietà rispetto a quelle nazioni che davvero soffrono la fame. Nel mio piccolo, quindi, ora adulta, mi piace, se possibile non buttare ciò che avanza ma scervellarmi su come riutilizzarlo, creando nuovi piatti… anzi addirittura qualche volta pianifico alcune pietanze di proposito in modo da avere poi certi avanzi…

Dividerò i consigli per tipologia degli alimenti, per essere più chiara:

Carboidrati

Pasta: si può mangiare riscaldata in padella, se ce n’è abbastanza o altrimenti si può fare una buonissima frittata!

Riso: frittata, crocchette di riso (arancini) e supplì, o se bianco si può aggiungere alla carne macinata per fare delle polpette.

Polenta: gnocchi, si può aggiungere a delle minestre per renderle più fitte. 

Patate: con le patate lesse avanzate si possono fare delle frittelle o frittate o mischiarle ad altre verdure e fare degli hamburer vegetali. Oppure si possono usare per fare una zuppa di patate o aggiungerle ad un minestrone.

Pane: con fette di pane fresco si possono fare crostini e bruschette, e con quello raffermo, si può fare il pane grattugiato, usare delle fette nelle minestre e zuppe di verdura e legumi, preparare delle polpette o gnocchi di pane e fare la panzanella e la pappa al pomodoro.


Proteine

Formaggio: se a pasta dura si può grattare sulla pasta, o si può aggiungere al ripieno di una torta salata o a fagottini, e se a pasta molle si può fare una pizza bianca ripiena di formaggio e cotta al forno.

Salumi: si possono sminuzzare e conservare in piccoli contenitori di plastica in freezer. Si usano al posto della pancetta, per esempio, o per insaporire verdure cotte, patate ripassate, timballi e torte salate.

Fagioli: si possono frullare aggiungendo un po’ di olio d’oliva (anche quelli in umido) per farli diventare una salsa da mettere sui crostini. Oppure si possono fare degli hamburger vegetariani, aggiungendo uovo, pane grattuggiato, eventualmente latte e aromi.

Carne cotta: si può sminuzzare e usare per fare un ragù di carne; o si usa per farcire panini, magari con l’aggiunta di una foglia di insalsta, pomodoro e cetriolo; tagliata a pezzetti si può unire a delle verdure cotte in padella o fare il famoso Reisfleisch, un piatto austriaco, che sarebbe un risotto fatto con verdure, pezzi di carne e pomodoro. Con il pollo lesso o arrosto si possono fare delle deliziose crocchette.

Uova: se vi avanza dell’uovo quando fate delle torte o spennellate crostate o pane fatto in forno, usatelo per aggiungerlo alle uova per le frittate o per preparare delle polpette o frittelle di verdura. Quelle sode usatele in insalata o tritate mischiate alle verdure cotte.


Verdura

Verdura lessa: a seconda del tipo, se ne può fare delle polpette aggiungendola alla carne o farle direttamente vegetariane, o si può usare per farcire della pizza bianca (verdure a foglia verde). Si può sminuzzare e farne una buonissima zuppa o minestrone.

Con broccoli e cavolfiori avanzati si possono preparare delle frittelle o aggiungere a del riso pilaf per fare un risotto veloce. Spinaci e bieda vanno benissimo in frittata; con carote, zucca e zucchine si fanno degli gnocchi. La verza si può ripassare in padella e condirci la pasta!

Ecco alcune idee, ma sicuramente ce ne sono ancora di più! L’importante è sapere come riciclare gli alimenti in modo da essere sicuri di non buttare niente.

Voi come riutilizzate gli avanzi?  Mangiate la stessa cosa o create nuovi piatti?


(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)


12 commenti:

  1. ciao, nulla da aggiungere: il sabato sera la piazza si condisce con gli avanzi, il minestrone si popola di zucchine e carote rimaste dalle insalate e così via. il resto..si congela! ancora non ho avuto il coraggio di friggere le bucce;(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima! Lascia pure stare le bucce, fai già tanto!!

      Elimina
  2. Ciao, bel post, molto istruttivo...Anch'io cerco di non buttare via niente e ogni tanto mi capita di mangiare quella che in famiglia chiamiamo "frittata misto frigo" ;)...
    Ale

    RispondiElimina
  3. giusto...giustissimo anche io sono stata abituata a non sprecare, questa settimana non sono andata al super proprio x svuotare frigo da avanzi ed avanzini...non sembra ma alla fine il risparmio c'è e si mangia cmq bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una buonissima idea ogni tanto saltare il supermercato e finire di mangiare ciò che c'è in casa! Grazie!

      Elimina
  4. bellissima idea con questo post mi hai dato delle ottime idee ... volevo anche dirti che con il pane possiamo fare delle ottime frittate e dolci!!!

    RispondiElimina
  5. Anche qui spesso "frittata agli avanzi" "ragù agli affettati vari" "pasta ai 4 formaggi + quelli da finire" ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonissimo il ragù agli affettati!! Grazie Monica!

      Elimina
  6. qualche giorno fa avevo come avanzi della pasta al pomodoro, dei piselli già cotti e della besciamella...
    ho mescolato tutto, cosparso con poco pangrattato e parmigiano grattugiato a gratinato in forno per una decina di minuti... ne esce una pasta al forno bella "carica" tanto che in casa la consideriamo piatto unico! :)
    ciao, Laura

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...