martedì 9 ottobre 2012

Portata principale: Patate

Una volta, specialmente nelle case contadine povere, le patate erano spesso le protagoniste dei pasti principali. Si lessavano e si mettevano in un piatto al centro, così ognuno poteva servirsi. Ad accompagnare le patate vi erano verdure di stagione e a volte carne. È quindi un'idea molto frugale mangiare le patate in questo modo, specialmente in questo periodo che si trovano in abbondanza e costano poco...


Ad ispirarmi a questo piatto così tradizionale e semplice è stata una serie televisiva molto vecchia, risalente agli anni `70, che ho avuto occasione di vedere in Austria, nella quale vengono raccontate le avventure di Emil (Michel in tedesco), un bambino figlio di contadini svedesi, serie tratta da un libro di racconti di Astrid Lindgren, la scrittrice di Pippi Calzelunghe. La storia del bambino, che è un monellino e ne combina di tutti i colori, si svolge nel pieno della quotidianità rurale svedese di fine 1800 (credo), con campi da coltivare, stalle con mucche da mungere, la casa-dispensa in legno per affumicare la carne, il forno a legna per il pane, ecc. Spesso le scene si svolgono a tavola e quindi è davvero interessantissimo vedere ciò che mangiano e come vengono preparati alcuni piatti. Ecco quindi un giorno, il famoso piatto di patate, che ognuno prende e pela da sé, e mangia insieme a pane e burro e forse una o due polpette.

Le patate lesse in realtà, per quanto povere, anche condite con olio d'oliva e sale sono in effetti buonissime, e basta un qualche altro cibo da accompagnamento per avere un pasto più che soddisfacente.

Ecco alcune idee su come accompagnarle:

  • verdure fatte in padella come spinaci, scarola e bieda
  • sugo di pomodoro dove abbiamo cotto una salsiccia o del prosciutto
  • polpette o crocchette di verdura
  • carote e piselli al latte o alla panna
  • del formaggio e del salame
e naturalmente una bella fetta di pane appena sfornato!

Le cose semplici sono quelle più buone alla fine, e se saziano, hanno anche raggiunto il loro scopo :-)

Buon appetito!

Se vi ho incuriosito sulla serie televisiva, ecco un assaggio di Emil (Michel) di Astrid Lindgren (abbiate pazienza, è in tedesco...). L'ambientazione rurale è davvero fantastica. :-)



(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)


15 commenti:

  1. Sul mio blog c'è un piccolo premio per te :)

    RispondiElimina
  2. sono buone le patate bollite! A me piace cuocerle al cartoccio con tutta la buccia!!! Ottime!

    RispondiElimina
  3. Ah guarda, le patate sono buon in tutte le salse o anche solo con un pizzico di sale! Hai ragione!

    Fra

    RispondiElimina
  4. Io ADORO le patate lesse! Quasi più di quelle fritte o al forno! Una delizia e d'inverno con i miei le mangiamo spesso, ognuno se le prende e se le spela. A me saziano e di solito le mangio tagliate a rondelle con un filino d'olio e il sale! :-)

    RispondiElimina
  5. Buonissime! Io di solito le arricchisco con molto prezzemolo tritato e ci aggiungo del coriandolo (si trova nei market internazionali a poco prezzo) ha un sapore molto particolare. Gli avanzi delle patate si possono riutilizzare nelle zuppe. Ho provato a metterle in una passata di ceci, ottime :-)

    RispondiElimina
  6. è vero le patate erano manna per i poveri!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì infatti, cibo frugale per eccellenza!!

      Elimina
  7. Emil, mi piaceva tanto! Forse tu sei troppo giovane per saperlo ma, molti anni fa, veniva trasmesso anche dalla Rai!
    LA LUNA NERA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero?? Non lo conoscevo in Italia, peccato che non lo trasmettono più! Grazie!

      Elimina
  8. In casa mia adoriamo le patate, in tutti i modi possibili, ma lessate al vapore e mangiate così senza nessun tipo di condimento accompagnando del formaggio saporito sono assolutamente favolose!!!
    Buona giornata
    Margherita

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...