giovedì 13 dicembre 2012

Avvento: un periodo di speranza e di amore

Questo post vuole essere una riflessione su questo meraviglioso periodo dell'anno: l'Avvento. Una breve riflessione spirituale, se volete, ma che in realtà è connessa direttamente con il mondo in cui viviamo. Cosa significa dunque l'Avvento e come può cambiare la nostra vita vivendolo pienamente.


L'Avvento è un periodo di quattro settimane di preparazione al Natale, connesso a grandi acquisti, addobbi della casa e dell'albero e pianificazione di cenoni. Possiamo viverlo in modo consumistico, spuntando la lista delle cose da farsi e massacrando la nostra tredicesima (chi ce l'ha) o addirittura facendo debiti pur di accontentare tutti, comprando un bell'albero di plastica bianco e decorandolo alla moda, oppure in modo tradizionale, facendo regali fatti in casa, decorando con profumatissimi rami di pino, accendendo il fuoco del camino, usando un albero vero e sfornando biscotti e dolci natalizi. Seppur io preferisca quest'ultimo modo di trascorrere l'Avvento, devo dire anche questo può essere un modo limitato per passarlo, e se non scopriamo in questo periodo qualcosa di più, rischiamo di perdere il suo significato pieno.

E seppur questa riflessione provenga da un motivo religioso, il post non è solamente indirizzato ai credenti. In effetti, nessuno mi potrà contestare, anche se per molti questo è passato in secondo piano, che il Natale è il compleanno di Gesù, il "fondatore" della religione cristiana, e festeggiando il Natale ricordiamo la Sua nascita. Ma la ricchezza di questo periodo è indirizzata a tutti, indistintamente.

Ora, da un punto di vista religioso l'avvento (lo dice la parola stessa) è un periodo di attesa di qualcosa che verrà. Siccome già sappiamo che ciò che verrà è già venuto, questo è proprio ciò che rende magico l'Avvento: la speranza, una speranza fondata, una speranza sicura, non vana! Si dice che la speranza non muore mai, ma in effetti tanti di noi l'hanno persa... l'Avvento ci dice di sperare che qualcosa di meraviglioso arriva, di sperare non a vuoto ma di sapere che tutto andrà bene, che alla fine il male non vincerà, che tutto si risolverà.

Immaginate la potenza dell'effetto che questa speranza può portare nelle nostre vite se riusciamo a renderla nostra: se crediamo che tutto andrà bene, sicuramente siamo sulla strada giusta per far sì che questo accada! Ma se siamo sempre depressi, spesso ci attireremo il male da soli e vedremo solo il lato negativo delle cose.

E poi c'è l'amore. La Bibbia dice che Dio è amore, ed essendo Gesù la riflessione di Dio, anche Lui è amore. Quindi sperare di ricevere amore è quello che significa l'Avvento: perché potete anche non volerlo ammettere, ma noi tutti abbiamo bisogno d'amore, anzi ne abbiamo un bisogno disperato! E l'amore, che troviamo prima di tutto in Dio e in Suo Figlio, si diffonde attraverso le nostre parole, i nostri gesti, la nostra apertura agli altri, e a volte anche sì, sacrificando qualcosa che non è importante, per qualcosa che invece lo è. Perché nessuno è indegno di amore, tutti ne abbiamo diritto.

Quindi, se riflettiamo bene su questo periodo, forse ci accorgeremmo che regali costosi, oggetti, auguri superficiali dati tanto per dare, e una corsa a spendere più possibile, forse non sono ciò che veramente vogliamo, non è questo che riscalda il nostro cuore in queste giornate fredde di dicembre, ma una vera speranza e l'amore, quell'amore che riempie il vuoto dentro di noi. Questo è ciò che vorremmo davvero trovare sotto l'albero.

Questi due regali già ci sono e vi aspettano.


(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

10 commenti:

  1. Bellissimo post, grazie!! E' vero: abbiamo tutti bisogno d'amore e di speranza...un abbraccio, a presto!
    Carmen

    RispondiElimina
  2. Ciao, anche io come te sono alla ricerca delle cose semplici di una volta! Per me il natale è quello che tu scrivi: sfornare i biscotti, prepararsi gli addobbi, accendere il camino, fare pochi regali semplici e magari confezionati in casa!
    Hai scritto belle parole di speranza!
    Grazie è stato un bel post per inizio giornata.
    Alla prossima!:)

    RispondiElimina
  3. Bello questo post... Fa riflettere se pensi che tv e media ti bombardano di tutt'altre cose in questo periodo! Evviva il compleanno di Gesù... E x essere positivi che il nuovo anno ci porti a tutti più amore nei nostri cuori

    RispondiElimina
  4. grazie per questo intenso post, io sono atea ma condivido veramente cio' che dici....tanti auguri di cuore katia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore a te Katia e tanti auguri!

      Elimina
  5. Grazie, è tutto vero ciò che hai scritto.Grazie per ciò che ci hai ricordato su Gesù. <3

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...