giovedì 31 gennaio 2013

Cosa fare con l’alloro

Il mio "cespuglione" di alloro

Nel mio giardino ho la fortuna di ritrovarmi con un’abbondanza incredibile di alloro. Praticamente ne ho alcuni alberelli, più un cespuglio enorme, che costeggiano tutto il muro di recinzione ovest. Purtroppo finora il mio utilizzo di questa meravigliosa erba aromatica si è limitato all'uso dei rami nel camino... ma ora mi sono documentata e vorrei condividere con voi come utilizzare questa pianta, non solo in cucina ma anche come rimedio medicinale…




Uso in cucina:
  • Far seccare le foglie e usarle in zuppe e brodi, stufati, nella cottura dei fagioli e nelle minestre di lenticchie;
  • Le foglie si possono usare anche per carni fatte arrosto, o per marinare bistecche e fettine, o per insaporire verdure saltate in padella;
  • In alcune ricette si usano anche come ingrediente per il sugo alla bolognese;
  • Si può unire al latte che si sta riscaldando, insieme per esempio ad una mezza cipolla e qualche chiodo di garofano, per preparare una besciamella aromatica.


Uso medico:
  • Nell'acqua del bagno contro reumatismi e dolori muscolari;
  • In caso di malattie da raffreddamento: bollire due foglie di alloro in un bicchier d’acqua, per 10 minuti. Immergere un panno in quest’acqua calda (non bollente), metterlo sul torace e tenerlo fintanto che non si raffreddi.
  • Lo stesso decotto si può bere in caso di flatulenza, crampi intestinali, cattiva digestione e fastidi di stomaco.


Uso antiparassitario:
  • Le foglie di alloro agiscono da repellenti contro gli “insetti da dispensa” se disposti vicino alle farine.
  • Le foglie (fresche o secche) tengono lontane le formiche dalla cucina, se piazzate nei punti strategici dove le formiche fuoriescono.


Varie:
I miei alberelli di alloro
  • Le foglie legate a dei bastoncini di cannella sono delle profumatissime decorazioni natalizie da tenere in casa e regalare;
  • I rami si possono intrecciare per formare delle corone da utilizzare in autunno e in inverno;
  • I rami e le foglie si possono bruciare sul camino (anche essendo verdi, in quanto le foglie sono impregnate di un olio naturale), sia per aiutare il fuoco a prendere, sia per profumare la casa;
  • Le foglie si possono usare per profumare gli armadi;
  • Chiuse in un sacchetto o in un calzino e messe sotto il getto dell’acqua bollente della vasca aggiungeranno un buon profumo all'acqua del bagno.
  • Si può farne un bouquet e regalarlo alla cuoca quando siamo invitati a cena! :-)

Come utilizzate voi l'alloro? Lo usate  normalmente in cucina? Conoscevate le sue proprietà medicinali?


(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)



20 commenti:

  1. ciao! mi son segnata le proprietà curative dell'alloro..che non conoscevo completamente:)
    grazie!

    RispondiElimina
  2. A me piace moltissimo il profumo dell'alloro!
    In cucina lo uso nelle zuppe e nello stracotto, colle castagne lesse, lenticchie ecc.
    Non avendo piante a disposizione non posso usarlo per altri scopi, ma so che ha tantissime proprietà..
    Buona serata!!
    Carmen

    RispondiElimina
  3. Ciao sono approdata da te con curiosit' mi son soffermata su questo post... adoro la cucina in generale ma adoro le piante aime' abitando in condominio non posso pero' avere arbusti ...pesonalmente lo uso pochissimo mi capita nel sugo ma raramente o in qualche zuppa ma buono a sapersi che oltre in cucina l' alloro puo' essere utilizzato anche per altri scopi.... a presto Giovanna

    RispondiElimina
  4. So per certo che esistono almeno due specie di alloro(uno e' il lauro ceraso) e un tipo che di solito si tiene nei giardini non e' indicato per uso umano, e' solo decorativo e addirittura velenoso.
    Conviene informarsi bene prima dell'uso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marinella, ho controllato e il mio dovrebbe essere quello buono (laurus- Lauraceae), per la descrizione e soprattutto per il fatto dell'intenso profumo. Ciao!

      Elimina
  5. Grazie per la tua visita.Molto interessante il tuo blog e pieno di consigli ti seguo volentieri. a presto

    RispondiElimina
  6. io adoro l'alloro carissima!
    Ne ho un bell'albero nell' orto e mi mette allegria solo a vederlo!
    La mia nonna lo utilizzava nei cassetti della biancheria come antitarme e profumatore e so che si usano anche le bacche in lavatrice....ma non ho mai provato!
    Un bacio
    Fra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è proprio una pianta multiuso! Grazie Francesca!!!

      Elimina
  7. Io adoro l'alloro!
    Di solito lo uso per cucinare carne e/o pesce, spesso insieme al limone oppure per cucinare i legumi perché fa si che gli stessi non creino troppa aria nella pancia.
    Non ne conoscevo invece l'uso come anti-insetti da dispensa: buono a sapersi!
    Buon we,
    a presto!
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello dell'aria della pancia non lo sapevo :-) grazie!!!

      Elimina
  8. grazie per le tante idee che ci dai ti seguirò molto volentieri

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia questo post! A casa ho tutte le siepi in alloro e non l'ho mai usato molto... ma adesso non ho più scuse!
    Geniale l'idea di usarlo come antiparassitario per le farine (ho sempre avuto questo problema ed ora ho las soluzione :) )
    Grazie!

    RispondiElimina
  10. Ora non ricordo il rapporto ma io cn le bacche di allora ci ho fatto un "unguento" per mal di gola...si mettono a,macerare bell olio d oliva le bacche e poi qnd di hamal di gola massaggi qst olio sul collo e passa..mi sembra 20gr in 100ml di olio...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...