mercoledì 30 gennaio 2013

Pane semi-integrale (in padella)

Come avevo accennato qui, ho deciso di integrare la mia lista della spesa con alcuni prodotti più cari ma più sani, diminuendo l'acquisto di altri prodotti, cari ma meno sani :-). Insomma uno di questi prodotti "nuovi" è la farina integrale, che compro assieme ancora a quella bianca. Ho pensato quindi, di creare un pane "via di mezzo" tra quello bianco e quello integrale, non sconosciuto tra l'altro in cucina. È venuto molto buono e mi sembra un'ottimo compromesso nel cammino verso un'alimentazione più sana ma economica. Ecco il risultato!



Ricetta Pane Semi-Integrale (in padella)

Ingredienti:
100 gr di farina integrale
300 gr di farina bianca
1/2 panetto di lievito di birra
1 cucchiaio di olio d'oliva
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai di semi vari (lino, sesamo, zucca e girasole) (facoltativi, se ne può usare anche di un solo tipo o lasciarli del tutto)
Acqua q.b.

Fate sciogliere in una terrina il lievito di birra con dell'acqua insieme al cucchiaino di zucchero. Aggiungete la farina e mescolate con una forchetta. Poi mettete i semi, il sale, l'olio e tanta acqua per formare un impasto morbido, mescolando con la forchetta. Ora potete se volete impastare con il mixer per 5 minuti circa, ma non è necessario. Accendete il forno a 50 gradi per 1 minuto, spegnete e fate lievitare il pane nel forno spento per circa due ore. Altrimenti mettete l'impasto vicino ad un'altra fonte di calore oppure a temperatura ambiente lasciate lievitare per il doppio del tempo.
Una volta lievitato l'impasto, io l'ho steso in padella e cotto sul fuoco (in questo caso nel mio camino), ma ovviamente si può benissimo usare il forno, ponendo il pane su una teglia foderata da carta da forno e infornando a 175 gradi per 20/25 minuti circa.

Devo ammettere che ho fatto questo pane in padella questa volta, perché purtroppo il mio forno si è rotto!!!! Per me però è un'occasione in più per risparmiare, che nonostante riesca a fare alcune cose anche sul fornello, al forno sono un po' troppo attaccata! Bene, vedremo quanto si risparmierà, non ho intenzione di chiamare nessun tecnico nel prossimo futuro!

Ritornando al pane: ha un buon sapore, leggermente rustico e i semi lo rendono davvero sano e sfizioso! Potete farcirlo con ciò che volete, o usare le fette per accompagnare delle belle e fumanti zuppe invernali!

Vi siete mai cimentati nella cucina integrale? Vi piace il sapore del pane "nero"? 

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

18 commenti:

  1. A me piace molto il pane integrale, proprio nero (anche quello di Ikea con tutti qui bei semini) ma al resto della famiglia non è molto gradito; di solito medio facendo come te, un po' di farina integrale e il resto bianca; ne ho appena sfornato uno con metà farina bianca e metà integrale di farro ed è piaciuto molto (con marmellata e nocciolata). Un abbraccio e buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monica! La farina di farro è ottima e anche molto sana! A trovarla a dei prezzi decenti!! Ciao!

      Elimina
  2. Buonissimo!! Io lo faccio con un mix di farina bianca e farina integrale, lievito madre e lo cuocio nel forno a gas, più economico di quello elettrico e mi dà risultati migliori..il pane esce buonissimo, come quello comprato, anzi...più buono!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credo che è tanto buono!! Grazie Carmen!!

      Elimina
  3. Anch'io lo faccio in padella, solo con la pasta madre, grazie per la tua splendida ricetta!!

    RispondiElimina
  4. Molto interessante: a volte penso che senza forno sarei persa. E invece...
    A presto!
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, alla fine si trovano sempre altre possibilità!!! Ciao!

      Elimina
  5. Mi soffermo un momento anche qua..per chiederti se usando una padella antiaderente si ottiene un risultato buono di cottura...il camino è molto diverso mio mamma ci cuoce il pane il gnocco la pizza le verdure...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah che buone cose cuoce tua mamma nel camino!! Guarda, devo provare con una padella normale antiaderente. Ma sinceramente credo di sì, basta che la pasta sia ben lievitata, la padella con un minimo di olio, il fuoco bassissimo e un bel coperchio che chiuda bene possibilmente!

      Elimina
  6. Anch'io ultimamente ho sostituito la farina bianca con quella integrale,non in tutto,ma pian piano...Scondo te in padella si può fare anche sul fornello,non c'è una cottura meno omogenea rispetto al camino?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì certo, l'idea di fare il pane in padella è partita dal fornello! Poi ho voluto sperimentare com'era cucinare nel camino e ho provato anche a fare il pane in padella lì. C'è un post, con tempi di cottura sul fornello e tutto!

      Elimina
  7. Ciao! Bello il tuo blog e davvero utile l'idea della cottura in padella!
    Da provare di certo!
    A presto

    RispondiElimina
  8. Adoro la farina integrale nel pane! In padella cara??? Questa mi manca, assolutamente da provare!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anch'io, gli dona proprio un sapore speciale!! Lo faccio in padella per risparmiare sul forno e viene buonissimo!

      Elimina
  9. A proposito di spegnere il forno, io da un paio di anni ho spento il congelatore.
    Il mio era un vecchi modello di oltre 10 anni fa. Lo ho semplicemente spento.
    Ora vivi con la "sola" celletta sopra il normale frigo, dove tengo quel minimo che può servire e il mio pesto che preparo durante tutto l'estate.
    Eliminiamo qualche elettrodomestico, si può vivere bene comunque!

    RispondiElimina
  10. Vero!! Grazie, organizzandosi bene, va benissimo il congelatore del frigo! Noi utilizziamo quello grande solo a volte d'estate se abbiamo abbondanza di verdure dall'orto.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...