martedì 26 febbraio 2013

Come creare una casa accogliente con poco


Di solito una casa ben arredata e comoda è sinonimo di mobili costosi, alla moda, come si può vedere dalle riviste di arredamento ed anche nei negozi di mobilio. Ma in realtà per arredare con gusto non servono molti soldi, basta avere un po’ di inventiva e capire cos'è che realmente rende una casa bella e accogliente.

Il legno: naturalmente il legno costituisce a mio avviso il materiale migliore per arredare una casa, specialmente se si tratta di mobili antichi. Non sembra ma se si cercano si trovano dei bellissimi mobili in legno, magari grezzo a poco. Per trovarli dovremmo visitare i vari mercatini, dell’antiquariato e non.

I colori: generalmente se scegliamo possibilmente dei colori caldi, questo contribuirà ad arredare senza troppi intoppi: il marrone, il verde, il bianco panna, il rosso, sono tutti colori che richiamano la natura e rendono serena e calda la casa.

Libri: i libri arredano molto e creano un’atmosfera di calore e di ambiente vissuto. Disponete i libri in librerie anche di legno grezzo, poneteli uno sopra l’altro su tavolini in bella vista o sui comodini.

Fiori: due o tre vasi di piante fiorite rallegrano la casa e danno un accento di colore. Delle piante da appartamento di piccole o medie dimensioni costano relativamente poco e ci possono durare molto, a patto che sappiamo come curarle.

Stoffe: usiamo tende alle finestre e tovaglie e tovaglioli di stoffa per i tavoli, che si possono facilmente fare a mano, comprando della stoffa a poco della fantasia che più ci piace. Rivestiamo allo stesso modo divani e poltrone e usiamo centrini fatti a mano (da noi, dalla nonna o quelli riciclati dalle bomboniere...) su ripiani nudi. Una stanza vestita di stoffe dai toni caldi e tenui trasmetterà tranquillità e calore alle stanze.

Ceramiche: Mettiamo in bella vista le ceramiche stipate via, che abbiamo ricevuto per Natale, anniversari e in altre varie occasioni: teiere e tazze danno un tocco di eleganza e personalizzano moltissimo l’ambiente. Per una tavola elegante e allo stesso tempo rustica, possiamo collezionare piatti con motivi e colori simili ma di diversi servizi, magari comprati al mercatino dell'usato.

Tappeti: Vestiamo quindi anche i pavimenti. Tappeti simpatici e a poco si trovano facilmente e possiamo sceglierne alcuni sui toni predominanti delle stanze.

Candele: beh, non c’è di meglio per arredare una stanza rendendola accogliente che accendere delle candele. Ne basta anche una su un piccolo candelabro posta sul tavolo, o per una versione frugale e romantica, ricorriamo al vecchio fiaschetto e mettiamoci una bella candela sopra, in ricordo di un vecchio e noto film di Disney. Vi assicuro che fa un grande effetto!

Come rendete accogliente la vostra casa? Cosa è importante per voi nel creare un ambiente che vi fa sentire "a  casa"?

 (Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

12 commenti:

  1. ciao! secondo me la casa si rende accolgiente dandole carattere: mi spiego...ogni ambiente dovrebbe riflettere la personalità di chi lo abita..fosse anche con un semplice oggetto che fa la differenza! non amo le case ordinatissime, quelle che sembrano da esposizione, al contrario, la casa per infondere confidenza..deve essere vissuta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero hai ragione, personalizzare la casa è fondamentale per sentirsi a proprio agio!

      Elimina
  2. sono d'accordo con Katia! un'altra idea è dipingere da soli i quadri da mettere in casa: trasmette personalità, è più economico che comprarli già fatti, e per di più sono unici :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, un'ottima idea quella dei quadri!! Grazie!

      Elimina
    2. Per chi sa disegnare.. io ci ho provato, ma mi è uscita fuori una schifezza. E non vorrei mai che qualcuno li guardasse...

      Un altra idea che ho avuto è quella di mettere in cucina un libro di ricette, fatto con del cartone, appeso al muro e farlo aprire come un libro, oppure di mettere una lavagnetta (:

      Elimina
    3. Anche questa è una buona idea, grazie!!

      Elimina
  3. Ancora la mia casetta non è perfettamente arredata, ci sono da troppo poco per sentirla mia.. e i tuoi consigli mi fanno tanto, tanto piacere! Sei unica stella! TVB!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely! È vero che all'inizio non si sente molto una casa, ma si ha il vantaggio di poter creare qualcosa di nuovo! Ciao!

      Elimina
  4. Per rendere bella un acasa bastano anche mobili usati, magari con un amano di vernice ed un'aggiustatina si adattano perfettamente alla nostra casa. Io adoro i mercatini dell'usato: mi piace l'idea che venga data una seconda possibilità alle cose e non diventino automaticamente rifiuti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è vero! Che soddisfazione poter far rivivere un vecchio mobile, magari restaurato e ridipinto!!

      Elimina
  5. Per me una casa accogliente deve essere abbastanza in ordine e pulita, con colori caldi, funzionale, con una bella cucina vivibile, con tanta luce filtrata da tende leggere, con oggetti realizzati a mano (quadri, mobili risistemati, soprammobili) e con tanti tanti libri che arredano e personalizzano il tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche per me! Bella l'idea della luce filtrata, dei mobili fatti a mano e dei libri!! Ciao!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...