giovedì 14 marzo 2013

Pizza in padella!

Ed ecco un nuovo esperimento: la pizza fatta in padella invece che nel forno! Dico subito che l'idea originale non è mia ma di una cara amica di Facebook che ha condiviso le sue idee come anche altre fanno e vi ringrazio! Il senso dei commenti e della pagina fb è anche uno scambio comune di idee geniali. Avevo provato una volta tempo fa ma non mi era venuta, e avendo eliminato quasi del tutto i formaggi da un po' (leggi qui perché), avevo accantonato temporaneamente l'idea. Ma poi ho deciso di fare uno strappo alla regola comprando della mozzarella dal discount, e cambiando un po' il procedimento sono riuscita a fare una pizza in padella che non ha niente da invidiare a quella tradizionale. Il vantaggio? Si risparmia elettricità e il gas consumato è veramente esiguo se si pensa che al massimo ci vogliono 10-15 minuti per prepararla!!


Ricetta Pizza in padella 

Ingredienti per due persone:

impasto come dal mio pane semplice (ricetta qui)
passata di pomodoro
olio d'oliva
1 mozzarella piccola (125 gr)
sale

Preparate l'impasto del mio pane semplice e fatelo lievitare da 30 minuti ad un massimo di 1 ora. Preparate un sugo semplice facendo riscaldare leggermente dell'olio d'oliva in una pentola, aggiungete la passata di pomodoro e del sale. Potete integrare naturalmente anche con cipolla e aglio, ma io in genere il sugo della pizza lo faccio semplice. (Anzi, nella pizza cotta normalmente nel forno spesso lo metto a crudo condito con olio e sale, ma per la pizza fatta in padella è meglio cuocerlo prima). Grattugiate la mozzarella.
Poi prendete una padella, bagnatela con un cucchiaio d'olio e spargetelo bene su tutta la superficie. Prendete metà dell'impasto e pigiatelo con le mani allargandolo in modo da coprire il fondo rotondo della padella. Coprite e accendete il fornello. Per la pizza ho usato un fornello medio a fuoco basso. Dopo 5-7 minuti guardate con una spatola se il fondo è dorato, in tal caso sollevate la pizza e rigiratela.
A questo punto conditela con il sugo di pomodoro e spargete sopra metà della mozzarella grattugiata. Chiudete con il coperchio e fate cuocere per altri 5-7 minuti o fintanto che il fondo della pizza sarà cotto. La pizza è pronta!

Note:

  • Secondo il tipo di padella che usate e del gusto o preferenza, potete usare meno olio o addirittura tralasciarlo. A noi piace il fondo croccante e va bene così. 
  • La quantità di impasto basta per due persone, in caso raddoppiate le dosi se siete in più.
  • Dividendo in due l'impasto la pizza viene con un'altezza normale, tipo pizza a taglio, croccante fuori e morbida dentro. Se la volete più fina, dividete l'impasto in tre parti invece che in due. 


Il risultato è sorprendente e la pizza cotta così è davvero squisita!!! Abbiamo gradito molto e senz'altro la rifaremo! Il risparmio è notevole se pensate a quanto ci vuole per riscaldare il forno a 250 gradi e poi bisogna cuocere per almeno altri 10 minuti. Con il gas si fa subito e la pizza è bella che cotta!!

Buon Appetito!

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

30 commenti:

  1. Uuuh ma sai che la pizza in padella si usa tanto a Napoli? I genitori del mio ragazzo la facevano sempre, e devo dire che è proprio una bontà! La pizza è sempre pizza ed è il mio punto debole :D Un abbraccio e complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai, che non lo sapevo!!! Grazie Ely!

      Elimina
  2. ANCH'IO LA FACCIO SEMPRE COSI! A CASA NOSTRA SI PREFERISCE ALLA TRADIZIONALE AL FORNO!!!!
    CIAO CIAO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Ma che brava!! Ciao Valentina!

      Elimina
  3. Io faccio la pizza sul gas, ma ho una pentola con il doppio fondo che è un po' come un fornetto..è comodissima anche per cucinare gli arrosti, le verdure ripiene insomma...tutto quello che andrebbe in forno, e cuoce con la fiamma piccola e bassa, infatti l'ho usato moltissimo in campeggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, che stupenda che è questa tua pentola!!!

      Elimina
  4. Ottima idea, l'ho scoperta da poco, e la userò anche in estate quando accendere il forno è un delirio... Viene ben cotta, croccante e si può condire anche con prosciutto, olive, verdure stufate ecc. Io stendo prima le pizze, le dispongo in un vassoio su tovaglioli di stoffa e le cuocio un po' alla volta (metto un po' di attenzione quando le trasferisco dal vassoio in padella). Non uso olio perchè utilizzo una bella padella pesante e antiaderente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che brava! Buona la versione con prosciutto e olive, adattissima per l'estate! Ciao!

      Elimina
  5. Maddai che è una genialata! Sicura che non sio attacca? per sicurezza si potrebbe mettere della carta da forno al posto del'olio? o c'è il rischio che prenda fuoco...? Sono entusiasta la devo provare assolutamente! MIa zia in puglia prepara anche la tiedda di riso patate e cozze sul fornello... ma ha una pentola speciale, tipo fornetto... :)
    Che invidia. :)
    Ti posso invitare sul mio blog? Ammiro tanto la tua "cifra" e mi piacerebbe che i nostri pasticci in cucina facessero reciproca conoscenza :) saocomesefao.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, vengo volentieri a trovarti! Se oli bene la padella non si attacca, vedrai!

      Elimina
  6. Bella idea in padella da prendere nota anche se siamo in due ed io per la pizza non vado matta maritozzo la mangia fuori con amici ogni tanto dice che quella è vera.... buona serata.

    RispondiElimina
  7. Bellissima idea ^_^
    Sabato provo un pò di impasto così!

    RispondiElimina
  8. Mi sa che ci devo provare, sembra cosi semplice e veloce, se poi mi dici che viene buonissima non posso non verificare...
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è davvero semplice! Prova e fammi sapere come è andata!

      Elimina
  9. Ottima e gustosa idea!!!!complimenti!

    RispondiElimina
  10. ottima idea!E sai una cosa, me la preparo per pranzo, visto che non devo neanche usare il forno!

    RispondiElimina
  11. la pizza in padella!!! ma è fantastico, considerando che si risparmia pure sul consumo di energia elettrica.
    La proverò sicuramente, grazie per la condivisione...e grazie per la tua visita.
    Erica

    RispondiElimina
  12. La provero' di sicuro, grazie per l'idea....a presto kati

    RispondiElimina
  13. Questa la farò!!!! Si che la farò.... :)

    RispondiElimina
  14. So che i pizzaioli professionisti fanno lievitare la pasta per molte ore, anche un giorno intero. Secondo te conviene con la padella o butto via soldi e tempo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi certamente far lievitare la pasta per quante ore vuoi, ma per una pizza in padella è meglio non troppo, altrimenti durante la cottura si alza troppo. La pizza in padella è un metodo alternativo alla cottura al forno e conviene.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...