martedì 30 aprile 2013

Frugalità degli anni '40: risparmio in casa


Riprendo qui il tema del risparmio praticato durante gli anni della seconda guerra mondiale, iniziato con il mio post: Frugalità degli anni '40: risparmio in cucina. Oggi parliamo di come si cercava di risparmiare generalmente in casa.

 `





Citazioni dell'epoca:
“Il carbone è oro, non si deve sprecare”
“Qualche cosa del sole resta anche dopo il tramonto”
“L’eliminazione degli sprechi è una lotta continua contro ogni consumo inutile”

Riscaldamento:
è inutile riscaldare una stanza, se le finestre hanno delle filature d’aria. Per evitare spreco di calore, e quindi di combustibile, mettere sul davanzale o lungo la finestra, nelle parti da cui penetra la corrente di aria fredda, dei salamini di stoffa (che possono essere fatti di vecchi ritagli) ripieni di segatura asciutta o di sabbia.

Cucina economica:
Tenere sempre dei recipienti pieni d’acqua sui fornelli rimasti accesi dopo l’uso. Usare come combustibili: gusci, noccioli, pigne, palle di carta, ed altri residui legnosi.
Per facilitare la pulizia dei recipienti usati nelle cucine economiche basta che le pareti di essi, che vanno a contatto della fiamma, siano leggermente insaponate.

Cucine elettriche:
Ricordate di togliere la corrente prima che sia ultimata la cottura dei cibi perché la piastra ha immagazzinato del calore che poi cede al recipiente, il quale può continuare a bollire per 10-15 minuti ancora.

Dalla cucina:
Utilizzazione delle bucce di patate: le bucce di patate servono per detergere bottiglie e per lavare lavandini di maiolica. Si utilizzano come mangimi per polli e per conigli.

Gusci d’uovo: i gusci d’uovo tritati sono un’ottima aggiunta al mangime per polli, per conigli, maiali, vitelli. Contengono dei sali di calcio che concorrono alla formazione delle ossa. I gusci polverizzati e impastati con l’albume danno un ottimo mastice per incollare porcellane. Spezzettati servono per pulire le bottiglie. Mezzi gusci d’uovo servono per trapianti: riempirli di terra e mettervi alcuni semi di ortaggi o di fiori; disporli poi in una cassettina di sabbia e innaffiare spesso; quando la piantina sarà pronta per il trapianto, rompere un po’ il guscio per far uscire fuori le radici. Il guscio decomponendosi si trasforma in concime.

Utilizzazione delle bucce di arancia:  
  • con la parte bianca si detergono bagni e lavandini; 
  • seccate servono come combustibili; 
  • seccate e macinate sostituiscono la pomice.
Utilizzazione della carta
Dividere le varie specie e tenerle separate.
La carta velina può servire per avvolgere e riporre oggetti delicati.
La carta paraffinata per incartare burro, biscotti o per foderare stampi per cucinare budini.
La carta ondulata per imballaggi per spedizioni.
La carta di giornale, in palle ben pressate, per pulire le stoviglie durante la rigovernatura; al posto degli stracci per pulire i tavoli, per la prima lustratura degli oggetti di metallo e per la pulitura dei vetri.
Gli avanzi di carta da tappezzeria servono per ricoprire scatole, cartelle, libri.
Con le contropagine dei foglietti pubblicitari e le pagine non scritte si facciano dei blocchetti per appunti.
Palline di carta assorbente nell'acqua saponata puliscono le bottiglie.
Palle di carta come combustibile: si metta la carta straccia a bagno nell'acqua per due o tre giorni. Quando è ridotta in pasta, si strizza e si unisce segatura o polvere di carbone. Si pressa e si formano delle palle grosse come un’arancia e si fanno seccare. Bruciano come la legna o il carbone.

Utilizzazione dello spago
Non gettare gli spaghi: servono per rilegare i pacchi e per rivestire fiaschi spagliati.
Unendo i diversi spaghi in un gomitolo, si possono fare con l’uncinetto o con i ferri delle presine per le pentole o per i ferri da stiro o, se lo spago è grosso, degli zerbini.

Utilizzazione dei vecchi cappelli di paglia
Si scuciono e con la treccia di paglia si possono fare delle scarpe da spiaggia o delle borse.

La carta al posto della lana
Si può sostituire una maglia con una pettorina di flanella che racchiude alcuni strati di giornali.
Per chi soffre freddo ai piedi: fare delle solette con giornali e ricoprire i diversi strati di carta con flanella o con fustagno.

Con le scatole di legno di marmellata o di formaggio, laccate o ricoperte di stoffa si ottengono oggetti graziosi per riporre guanti o fazzoletti.

Utilizzazione dei residui di sapone – Conservare i piccoli pezzi di sapone.
Si mettono in una bottiglia con acqua tepida, si scuote fino a scioglierli completamente; si aggiunge un cucchiaio di ammoniaca. Si ottiene così un ottimo detersivo.
Si mettono i pezzetti in un sacchetto di tela fitta tenendoli per pochi minuti in acqua calda e si passano poi subito in acqua fredda cercando di unirli, dando forma di palla che si lascia indurire.
Volendo si possono anche far sciogliere a bagnomaria, si aggiunge un cucchiaio di glicerina e si impasta in modo da ottenere un pezzo di sapone.

Casse d'imballaggio, manici di scopa 
Le casse d’imballaggio possono essere utilizzate in varie maniere: tolette ricoperte di stoffe stampate, librerie, comodini, rastrelliere per scarpe, tavolini, ecc.
Con i manici di scopa si possono fare: armature per culle rivestite di stoffe, cestini da lavoro, ecc.

Seguirà a breve, Frugalità degli anni '40: bucato e riciclo vestiti

Avete trovato tra questi consigli qualcosa di già noto o di nuovo? Quali di questi consigli mettereste in pratica?

 (Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

12 commenti:

  1. Oggi più che mai bisognerebbe risparmiare, invece ci siamo trasformati in persone "usa e getta"...
    Buona serata

    RispondiElimina
  2. Questo post mi è piaciuto molto molto molto. Grazie! =)
    Daniela

    RispondiElimina
  3. Letto tutto d'un fiato, mi interessa tantissimo :) Li trovo ottimi consigli e molte cose non me le sarei minimamente immaginate..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere! Sono consigli di una volta, un po' fuori uso :-)

      Elimina
  4. bellissima quella dei manici di scopa!
    fra

    RispondiElimina
  5. Wow! un sacco di buone idee! Lascio sempre l'acqua sulla cucina economica perchè serve sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Isabel, è un consiglio utilissimo!

      Elimina
  6. Consigli sempre molto interessanti, grazie!!!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...