venerdì 7 giugno 2013

Il "sistema delle buste"

Al giorno d’oggi, con una crisi economica che non accenna a migliorare, ogni sistema per risparmiare e per tenere sotto controllo le proprie finanze è oro colato. Questo sistema, (dall'inglese "Envelope System"), che si affianca a quello del budget, facilita enormemente l’organizzazione delle spese mensili, frenando ogni sperpero non programmato. Vediamo di cosa si tratta…

Vi ho già parlato del sistema del budget. Usando questo metodo, abbiamo visto che scrivendo su un foglio tutte le voci delle nostre spese mensili, e disponendole su colonne, potremo suddividere, almeno su carta, le nostre entrate e determinare così l’importo massimo da spendere. Il budget così organizzato è davvero uno strumento utilissimo per avere una bellissima visione d’insieme delle nostre entrate e delle spese, consentendoci di controllare ogni nostro movimento finanziario.

Il sistema della buste va oltre. Con il budget fissato e scritto su carta, sapremo sì coscientemente quanto possiamo spendere, ma tra ciò e lo spendere effettivo potrebbero emergere dei trabocchetti che ora io vi mostro:

1)       Siete fuori, avete fame, vi rifocillate al bar o in una pizzeria a taglio, e a casa la sera vi accorgete che avete sforato il budget delle spese extra.
2)      Fate la spesa al supermercato, avete caricato per bene il carrello, e alla cassa arriva il conto, che sfora il budget del cibo, siete imbarazzati e pagate con la carta.
3)      Vedete in un negozio di vestiti dei saldi, comprate alcuni capi, pagate e a casa vi accorgete che avete sforato il budget del vestiario perché non vi ricordavate più il limite massimo.
4)      Fate una gita fuori porta, usate la macchina più del necessario, e a fine mese vi ritrovate con l'aver speso il doppio del budget della benzina.
5)      Comprate dei regali e pagate con la carta, non ricordandovi quanto era il budget per i regali, e poi a casa vi accorgete che non lo avevate addirittura neanche previsto.
6)      Ecc, ecc, ecc.

Ora, non voglio assolutamente dire che il sistema del budget in sé sia difettoso, o che noi siamo completamente inetti nel controllare il nostro comportamento. Ma vedete, quando si vuole cambiare qualcosa, specialmente se si tratta di abitudini ben radicate nella nostra vita, cambiare È DIFFICILE!!! Ci vuole stretto controllo, un continuo ricordarsi dei nuovi obiettivi, del perché vogliamo cambiare, e una ferrea organizzazione. Per questo nel sistema del budget è importantissimo portare con sé sempre la lista delle spese con i relativi importi, aggiornati con le spese già effettuate.

Per facilitare tutto ciò, entra in gioco il sistema delle buste. Il segreto sta nel procurarsi delle buste da lettera, scrivere a fronte la voce di ogni spesa e inserire al loro interno l’importo IN CONTANTI relativo. Certo bisogna organizzarsi un pochino per fare questa cosa: comprare le buste (tante quante ne servono), prelevare il denaro con il bancomat, apporre i nomi delle spese sulle buste e inserire il denaro.

Ecco una bellissima idea di come organizzare le buste: qui in modo molto artistico, sono state integrate in un borsellino:

   link

Ma poi… è fatta! Quando usciamo, porteremo con noi le buste, LASCEREMO A CASA LA CARTA DEL BANCOMAT, e useremo il denaro inserito nelle buste per le spese relative, fintanto che denaro ci sarà. Quando finirà, allora non potremo più spendere per quella determinata categoria fino alla fine del mese.

È proprio un metodo geniale, ci costringe ad un controllo e una pianificazione delle spese più radicale e aiuta enormemente a raggiungere gli obiettivi prefissati.

Naturalmente non tutti si sentono di dover utilizzare questo metodo e sono perfettamente in grado di controllarsi con la lista del budget, e sicuramente va bene così! In effetti basterebbe pianificare prima a casa ogni spesa sulla base dei budget rimasti. Ma per chi pensa di doversi organizzare ulteriormente e ha bisogno di un aiuto in più, allora consiglio vivamente questo metodo, perché davvero funziona!

In fin dei conti è un po’ come tornare indietro nel tempo, quando esistevano solo i soldi veri e non ancora quelli virtuali in forma di carte di plastica, che tolgono il senso vero del denaro, nonché il suo valore effettivo, e sono una bomba ad orologeria nelle nostre mani. È più difficile spendere 50 Euro in banconote, che si possono toccare, che non pagare qualcosa a 49,99 Euro con la carta. Provate davvero, e poi ditemi come è andata!!


Conoscevate questo sistema? Vi sembra qualcosa che provereste? Come vi organizzate per le spese mensili?

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

12 commenti:

  1. Penso sarebbe senza dubbio un sistema efficace, ma come si fa a portarsi dietro tutte le buste con dentro il denaro previsto per un mese ? Lo trovo poco pratico (le buste hanno comunque un certo volume) e poco sicuro ( pensa ad un eventuale scippo).Io mi regolo così:porto con me la somma che quotidianamente posso spendere e 50 euro di scorta che non tocco mai se non in casi estremi. Di solito per me funziona,ma è molto soggettivo,grazie per i tuoi utilissimi post.Baci Alda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alda, va bene sicuramente con le buste della settimana. E ottimo il tuo metodo, così è ancora più improbabile sforare! Ciao!

      Elimina
  2. WoW! che metodo interessante..
    Non so se riuscirò a metterlo in pratica ma intanto pagare IN CONTANTI è diventato per me oramai un metodo consolidato e molto rassicurante!
    Grazie per avermelo ricordato
    Mug

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara, già anche così sei un grande passo avanti! Ciao!

      Elimina
  3. Il pagamento in contanti è sicuramente il modo più pratico per rendersi conto di quanto esce dal borsellino.
    Questo metodo è molto organizzato, ma ad esempio ritengo sia poco sicuro tenere in casa in buste il budget mensile per le spese, pensate se veniste derubati, sarebbe una catastrofe mensile, forse sarebbe più congeniale fare delle buste settimanali e portarsi appresso solo il budget stabilito più una piccola scorta visto che gli imprevisti sono sempre dietro l'angolo, sapendo che sono una cosa seria vi farà mettere le mani su questa scorta.
    Grazi per aver condiviso questo metodo e che carine quelle buste in portafoglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, non saprei, forse hai ragione, ma va bene anche usarle per il budget settimanale. È vero sono adorabili quelle buste in portafoglio!!

      Elimina
  4. Sono diversi anni che utilizzo questo sistema e funziona benissimo ma evito di portare con me tutte buste .....solo quanto occorre per le spese previste e un piccolo extra (magari ottenuto dai risparmi dei mesi precedenti).

    RispondiElimina
  5. io ho un sistema simile anche per le spese "lontane": ad esempio sò che la vita media di un elettrodomestico è x-anni? divido il presunto costo per il numero dei mesi e ogni mese nella propria busta deposito il corrispettivo (lo stesso per assicurazione auto ed ogni ammortizzamento possibile) e .... il rimanente è quello che resta per il budget mensile. E' vero che rimane poco, ma in questo modo in 25 anni non ho mai avuto debiti. E per me è un risultato notevole!!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un ottimo metodo, complimenti!!

      Elimina
  6. io le buste le usavo quando sono andata a vivere da sola (21 anni)
    una busta per l'affitto
    una busta per le bollette
    una busta per l'assicurazione dell'auto
    una busta per la spesa
    una busta per gli imprevisti.

    Quando ricevevo lo stipendio (in contanti) suddividevo le quote nelle buste, e se restava qualcosa lo spendevo altrimenti amen...

    però effettivamente adesso è meno pratico.
    l'accredito dello stipendio è direttamente sul conto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che brava che eri!! Lo so che è meno pratico, per questo è più pericoloso e più facile spendere! Ciao e grazie!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...