giovedì 11 luglio 2013

Come coltivare le zucchine

Le zucchine sono la verdura più famosa forse dell’estate. Se abbiamo un pezzetto di terra, o teniamo l’orto, possiamo molto facilmente coltivarle da noi. Le piante danno molti frutti e in più si possono raccogliere anche i fiori per preparare succulente frittelle! Ecco alcuni consigli… 

Semina e trapianto
Si semina in primavera e in estate, a marzo in semenzaio e poi da aprile-maggio direttamente nel terreno concimato. Le piante dovranno essere distanziate tra loro almeno un metro, dato che il fogliame cresce a dismisura.  Le piante di zucchina necessitano l’esposizione totale al sole, ma si ottengono buoni risultati anche con almeno 6 ore di sole al giorno.

È possibile anche inserire dei tutori per il sostegno delle piante in verticale, una soluzione molto adatta specialmente se si ha poco spazio. I tutori dovranno essere lunghi almeno un metro e inseriti nel terreno al momento della semina o del trapianto.

Innaffiatura
Le zucchine vanno irrigate ampiamente, specialmente nella fase di crescita iniziale, e in seguito innaffiare quando il terreno si asciuga, in quanto seppur le zucchine necessitino di tanta acqua, è più facile che si sviluppino malattie e parassiti se il terreno circostante è troppo umido o ci sono dei ristagni d’acqua. Per lo stesso motivo è consigliabile se possibile non bagnare le foglie e innaffiare la mattina, in modo che ogni eccesso d’acqua abbia la possibilità di evaporare entro sera.

Cura e impollinazione
Durante la crescita delle zucchine, la pianta produrrà numerosi fiori, maschi e femmine. I fiori maschi hanno lo stelo e all'interno il picciolo con il polline, e i fiori femmine sono quelli attaccati alle zucchinette che stanno crescendo. È importante non asportare i fiori femmina, in quanto ciò può arrestare la crescita dei frutti. Per ulteriori informazioni sull'impollinazione delle zucchine vi rimando a questo post.

Per quanto riguarda i parassiti che attaccano le piante di zucchina, oltre agli afidi, il male peggiore è lo iodio, un fungo bianco che si espande su tutta la pianta rinsecchendola. Un rimedio frugale contro lo iodio è quello dell’infuso di aglio (100 gr di aglio tritato in 10 litri d’acqua). Consiglio comunque di controllare le piante ogni giorno e di asportare le foglie in cui comincia a comparire il fungo e di distruggerle a parte o gettarle nella spazzatura e non nel compost (noi le ammassiamo lontano dall’orto e le bruciamo nel camino).

Raccolta
Le zucchine si raccolgono tagliandole alla base con un coltello affilato quando raggiungono almeno 15 cm. Per avere zucchine più grandi e quindi più verdura a peso, basta semplicemente lasciar crescere le zucchine. Di solito le zucchine grandi hanno molti semi e sono meno pregiate di quelle piccole, ma sono comunque buone ed è sicuramente una soluzione economica per avere un ricavato maggiore. Naturalmente è tassativo in una casa frugale raccogliere giornalmente i fiori maschi di zucchina e cucinarli. Fate solo attenzione a prenderli dopo aver impollinato oppure comunque dopo che i fiori femmina si sono chiusi, a partire dalla tarda mattinata. I fiori di zucchina si conservano per alcuni giorni in frigo immersi in un contenitore con dell’acqua.
Vi ricordo infine che anche le foglie di zucchina sono commestibili (un mio post su questo tema + ricetta lo trovate qui), e quindi vale la pena di raccoglierle, non tutte di una pianta in una volta, naturalmente, e solo quelle libere da parassiti :-)

Avete delle piante di zucchine nel vostro orto? Che risultati avete avuto?


 (Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

12 commenti:

  1. Ohhhh finalmente capisco come si coltivano le zucchine, ci ho provato ma l'esperimento è fallito!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace, spero vada bene la prossima volta!

      Elimina
  2. Anche quest'anno una produzione buona, i buoni consigli si accettano sempre: soprattutto per quanto riguarda il raccolto dei fiori!

    RispondiElimina
  3. Ciao Pamela, ho scoperto oggi il tuo sito e lo trovo molto interessante, ricco di spunti e riflessioni.
    Complimenti!!! Continuerò a seguirti da quaggiù!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Pamela, se continua così nel mondo, farò anch'io il pensierino di trasformare uno dei miei due giardini in orto, anche se non sono molto dotato in questo campo. Ma come si dice, con la volontà si arriva ad ottenere dei buoni risultati. Naturalmente ho preso nota anche delle altre ricette a basso costo e ne approfitterò nel mese di agosto, quando avremo da noi una serie di ospiti. Un amichevole abbraccio e buon WE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elio, sì, la volontà è tutto!! Ciao!

      Elimina
  5. Buongiorno Pamela, torno a commentare con piacere sul tuo ricco blog, per rispondere alla tua domanda.
    Il modo più rapido ed esaustivo per risponderti sarebbe con un link, ma non so se ammetti link nei commenti, mi permetto di inseritene uno, in caso a tuo giudizio non pubblichi il commento.
    Si tratta di un riferimento ad una gustosa ricetta con le zucchine, da li potrai poi passare ad alcuni post dedicati alla loro coltivazione, o per meglio dire alla loro raccolta.

    http://terre-basse.blogspot.it/2011/07/e-adesso-bisogna-mangiarle.html

    Sicuramente ruberò la tua appetitosa idea delle frittelle.
    Grazie per le tante idee.

    RispondiElimina
  6. io le adoro, me ne mangerei a quintali!!! Non vedo l'ora di vedere che utilizzo ne farai :-) Ti mando un bacione!! Buona settimana

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...