mercoledì 3 luglio 2013

Un'altra bolletta Enel low cost!

Ho spesso parlato di risparmio energetico. La bolletta della corrente elettrica è una di quelle spese "elastiche" che tendono a serbare brutte sorprese, e dove davvero si può risparmiare molto. Se vi ricordate il post della mia cara amica Lucia, vedrete quanta potenzialità c'è nel risparmiare in questo campo. Devo dire che da noi il risparmio è diversificato e differisce molto a seconda delle stagioni. L'intento è comunque sempre quello di risparmiare il più possibile, secondo le possibilità del momento, e questo è stato il risultato dei miei sforzi nei mesi di aprile e maggio: una bolletta enel di 64 Euro...


Un'importo così basso lo avevo pagato un paio di anni fa, ma la situazione era un po' diversa. Allora non avevo la tariffa bioraria, questo significa che durante il giorno, quando il consumo dell'elettricità è maggiore, il costo era minore e difatti mi sembra che i miei sforzi di risparmiare quest'anno siano stati maggiori rispetto all'estate del 2011.

Vediamo cosa ho fatto per ricevere una bolletta così bassa:

1) Non ho tenuto acceso lo scaldabagno. Come nell'estate del 2011 non abbiamo utilizzato e goduto dell'acqua calda del rubinetto, ma abbiamo riscaldato l'acqua sul fornello per i nostri usi. Può essere scioccante per alcuni, ma noi ci siamo abituati, e lo scaldabagno è l'elettrodomestico che di gran lunga consuma di più.

2) Non ho utilizzato la lavatrice. Anche qui come nell'estate del 2011. La differenza però sta nel fatto che mentre allora i fine settimana la utilizzavo per le lenzuola, quest'anno ne abbiamo fatto a meno e lavato comunque tutto a mano. Assolutamente no problem!

3) Non ho utilizzato il forno. Per un periodo era guasto (ora funziona), ma comunque non l'ho usato, e già che il forno di solito lo uso molto per fare il pane e simili in casa. Ho utilizzato il fornello per fare pane, pizza e biscotti e il risparmio è davvero notevole.

Vi ricordo inoltre che io non ho la lavastoviglie e lavo sempre i piatti a mano. Ora nel 2011 tenevo anche acceso un secondo freezer per contenere le verdure raccolte dal mio orto, ma ora lo tengo spento del tutto e uso solo il piccolo freezer del frigorifero. Quindi immaginate quanto era più economico avere la tariffa normale rispetto a quella bioraria! Perché sì, si risparmia la sera e nei fine settimana, ma se si tengono accesi elettrodomestici a largo consumo di giorno, semplicemente perché non se ne può proprio (quasi) fare a meno, come scaldabagno, forno, frigorifero, aria condizionata, lavatrice, ecc, la bolletta sale alle stelle!!

Quindi a volte ci vogliono misure drastiche, sempre nell'intento anche di cercare di rivivere la vita semplice di una volta. Non è stato un problema per noi, e, come già accennato, sono state misure adatte ad essere adottate in primavera. Cercherò di ricreare questo regime di risparmio in autunno, aggiungendo forse anche il frigorifero (che davvero non voglio spegnere nei mesi estivi :-)).

Come va con le vostre bollette? Sono tendenzialmente alte o riuscite a risparmiare la corrente in qualche modo?

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

13 commenti:

  1. Ciao Pamela, molto interessante il tuo post. E molto coraggiose alcune delle scelte che hai fatto. A pensarci bene, quando ero giovane, a casa di mia madre, mi lavavo sempre a mano tutti gli indumenti e la biancheria e la lavatrice in casa era destinata solo al lavaggio della roba grossa. Avevo però spazio per lavare e anche per stendere, mentre ora ho un minuscolo bagnetto senza vasca e devo stendere fuori dalla finestra della cucina sui... panni della signora di sotto. Però il tuo post e quelli a cui rimandi mi hanno fatto molto riflettere e cercherò di trovare un compromesso e soluzione ai problemi. Anche non ammucchiare la roba nel cesto della biancheria sporca per giorni e giorni mi sembra un'ottima cosa. Accolgo la sfida e magari fra un po' ti faccio sapere.
    Ciao,
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, il tuo commento mi fa piacere! Certo bisogna adattarsi alla propria situazione, con il bucato si può risparmiare in vari modi. Sì, fammi sapere come va!!

      Elimina
  2. Ciao, ho letto con interesse il tuo post e ammiro la tua dedizione al risparmio. Non credo potrei rinunciare a certe comodità consolidate come il forno e la caldaia (fai tutto sui fornelli..ma quanto spendi di gas??!). Ma è egualmente un modo per far riflettere sul tipo di vita che facciamo.
    Un piccolo accorgimento che mi ha fatto risparmiare sulle bolletta dell'acqua: una bacinella nel lavandino, nella quale raccogliere l'acqua con cui laviamo le mani, quando è piena la si usa per scaricare il wc (evitando cosí di utilizzare ogni volta la cassetta dello stesso). Il risparmio di almeno 6 litri d'acqua al giorno è garantito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giorgia. Per il gas io spendo 10-15 Euro al mese, usando la bombola. Guarda qui http://www.lavitafrugale.com/2011/06/risparmiare-con-il-gas.html
      E grazie del consiglio della bacinella nel lavandino del bagno, è un'ottima idea!

      Elimina
  3. Ciao Pamela,
    per noi le bollette sono un vero problema.
    Altissime, a causa dell' impianto di casa dotato di caldaia a legna con accensione automatica, pompe elettriche che distribuiscono il calore dall' accumultaore della caldaia a tutti e 4 i piani di casa, idem pompe che pompano l'acqua dal pozzo del nostro terreno agli scarichi dei wc, idem per la cisterna con cui recuperiamo l'acqua piovana....più che gli elettrodomestici quello che ci fa arrivare bollette da spavento (250 € nei mesi freddi, 150 € in quelli caldi) è tutto questo sistema di pompe e co..... quindi temo che non riusciremo tanto ad abbatterla...uffa....che disastro...
    ma com'è questa storia della birraria? devo controllarmi bene la bolletta perchè io ho quella tariffa...se telefono e torno alla tariffa normale dici che risparmio un po' visto che le pompe e co girano molto di giorno?
    Ti ringrazio.
    Fra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca. Certo se le pompe sono in funzione di giorno sarebbe meglio, ma se sono accese sempre, dovresti farti il calcolo se conviene di più la bioraria o l'altra, perché se di giorno è più caro, di notte lo è di meno. E poi immagino che non puoi spegnere le pompe temporaneamente, per esempio di notte, o alcune ore del giorno? Consumano sempre o solo quando tirano? Considera anche un fornitore di corrente più economico. Ciao cara, un abbraccio!

      Elimina
  4. da quando ti leggo ho imparato molte cose,cose che piano piano sto imparando a fare,tipo il bucato a mano che trovo molto piacevole,poi uso un piccolo gas per cucinare invece delle piastre elettriche,scopa invece di aspirapolvere,ma al momento la bolletta non mi ripaga.Ma la tua è di due mesi o di uno solo ?Cmq tutti ituoi consigli sono ben accetti .Brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Stai già facendo progressi! La mia bolletta è bimestrale. Per vedere risultati ci vogliono almeno un paio di mesi di risparmio costante. Se vedi che la differenza è minima, allora dovresti guardare altri consumi di corrente più forti e intervenire su quelli, Ciao!

      Elimina
  5. Quando lo scorso anno abbiamo acquistato gli elettrodomestici abbiamo pensato di spendere un pochino di più per elettrodomestici a risparmio energetico.
    non posso rinunciare al congelatore che mi permette in realtà di risparmiare su altri fronti (tempo es: faccio il ragù almeno per 3/4 volte e denaro uso il gas una volta sola), idem dicasi per il frigo che mi permette di gestire frutta, verdura e formaggi. Anche per la lavatrice uso sempre il lavaggio eco e la riempio sempre.
    Insomma uso gli elettrodomestici, ma cerco di farlo in modo oculato per risparmiare sull'acqua ad esempio tengo nel lavello una bacinella di acqua per le mani, la verduara ecc. forse potrei ridurre anche sulla lavastoviglie, ma pure quella la uso una volta al giorno, quando è piena e con un lavaggio eco; proverò eliminando questa a vedere la differenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, il congelatore è ottimo per fare tante provviste!

      Elimina
  6. seguo sempre semprissimo il tuo blog da quando l'ho scoperto!!Spero non sia tanto fuori tema (ma sempre di risparmio si tratta!) noi abbiamo utilizzato il tuo metodo "di organizzazione della spesa e dei pasti"! fenomenale!!*la nostra pecca era tendenzialmente quella..sulle bollette ci stiamo lavorando su!* abbiamo risparmiato un bel po' di soldi!!Grazie di questo bellissimo blog!Continua così!!--io invece faccio idee low cost per divertire i bambini!!:-))--

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa molto piacere!! E bravissima, anche con i bambini si può risparmiare molto!

      Elimina
  7. da noi le bollette + alte che sono arrivate non superano cmq i 50 euro, in inverno che usiamo tanto la stufetta elettrica per scaldare il bagno...
    in estate stiamo intorno ai 30-40...
    uso molto il forno elettrico per cucinare, lavatrice quasi tutti i giorni perchè usiamo i pannolini lavabili per il bimbo, lavapiatti ogni due giorni.
    ci aiuta molto avere la tariffa bi-oraria perchè faccio andare tutto la notte o nei weekend,
    d'altra parte dovremmo fare più attenzione alla dispersione energetica, credo che solo con quello si possa arrivare a tagliare anche il 10%del consumo.
    invece non rinuncio agli elettredomestici, più sono recenti più sono efficienti di solito, e lavare a mano consuma molta più acqua oltre al fatto che bisogna aver tempo...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...