mercoledì 25 settembre 2013

Decluttering e Vita Frugale

Chi come me segue il metodo di organizzazione casalinga di Flylady, conosce bene il famoso decluttering, il metodo di eliminare dalla casa il superfluo e l’inutile. Una pratica molto buona e che apporta benefici di ordine e chiarezza mentale, cose da non sottovalutare. Ma come si può accomunare un’azione così con il principio di vita frugale di non buttare niente e conservare tutto per ogni evenienza? Ecco alcune considerazioni.

Beh ci sono tante considerazioni da fare. Innanzitutto bisogna dire che esistono persone che, come le formichine, hanno messo da parte soldini, poco per volta, risparmiando su tutto, non buttando e riciclando, e magari si sono comprati case (case e non casa!). E c’è chi sperpera e compra di nuovo, solo perché non vuole utilizzare il vecchio, e allora o sono ricchissimi o sono indebitati, proprio per la mancanza di controllo nelle spese.
Per questo io ribadisco sempre che una vita frugale è una vita di principi secondo i quali si vive, principi che danno un valore diverso alle nostre cose, alla nostra famiglia e al rapporto con il denaro, come ho spesso ampiamente riportato nei miei post e nel mio libro. Quindi è ovvio che lo spreco è tabù in una vita frugale.

Ma, c’è un MA. Questo non significa riempire le nostre case di innumerevoli cose inutili, che non utilizzeremo mai, di riciclare ogni imballaggio facendo diventare garage e stanzini, seppur forse ordinati, puliti e profumati, in cassonetti della spazzatura, o rimpinzare i nostri armadi o peggio riciclare altri armadi più grandi per riempirli delle nostre cose che forse un giorno potremo riutilizzare.

Quindi la soluzione è sempre la VIA DI MEZZO.

E poi bisogna valutare e considerare bene i benefici del decluttering. Prima di conoscere Flylady non ne avevo mai sentito parlare, e dopo vari (molti) approfondimenti mi sono resa conto che effettivamente apporta grandi vantaggi non solo organizzativi ma anche psichici, che sono innegabili del resto, come sa chi lo ha provato.
Insomma, liberarsi delle cose vecchie è davvero una liberazione! La casa prende aria, si acquistano nuovi spazi, l’ordine è più visibile e si può procedere anche ad un nuovo arredamento della casa più sobrio, impossibile prima per la mole di ciarpame che si possedeva. Improvvisamente la casa diventa piacevole da starci, si pensa meglio e (speriamo) si fanno scelte più ragionevoli negli acquisti, quando si vuole portare a casa qualcosa di nuovo.

Il segreto quindi sta nel vivere sì sobriamente e con poco senza cadere nello spreco, ma anche di conservare ciò che si pensa e si sa davvero che si utilizzerà, almeno nell'arco dell’anno, e il resto si lascia andare. In fin dei conti le case di una volta erano arredate con il giusto necessario e gli oggetti, dai vestiti alle cose personali erano molto più ridotti di oggi.

Come affrontate il discorso dell’organizzazione del superfluo? Buttate o conservate?

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

13 commenti:

  1. Penso che sia una buona cosa liberarsi del superfluo.
    Mi piange il cuore buttare via quindi cerco di liberarmi delle cose regalandole a chi magari può apprezzarle.
    Per esempio gli indumenti che non metto più li regalo ad amici e parenti o faccio la raccolta per i poveri.Comunque ho imparato a comprare solo il necessario onde evitare spese inutili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è proprio l'ideale, Gwendy, grazie!

      Elimina
  2. Ciao, Pamela! Proprio nell'ultimo post che ho pubblicato, accennavo all'inutilità di molti degli oggetti che stazionano in una stanza di casa. E pertanto non posso che trovarmi d'accordo con te!
    Un caro saluto e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria Grazia, perfetto!! A te buona serata!

      Elimina
  3. ciao pamela..beh..vai nella categoria decluttering del mio blog..e ne saprai di più...io mi stralibero del superfluo..per farla breve;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei proprio un'esperta in queste cose!!! Ciao Katia!

      Elimina
  4. ciao... sono d'accordo con katia meglio liberarsi .....

    RispondiElimina
  5. Ciao Pamela,
    hai ragione...come si sta bene quanto tutto è in equilibrio! E il decluttering è la ricerca di un equilibrio che è anche interiore...lo scrivevo proprio pochi minuti fa come commento al post di Katia di Milleideeinunatazza...se ti va di curiosare da lei!
    Sei sempre molto attenta a tutte queste cose: ti leggo spesso e stavolta ho anche commentato!
    A presto
    Michela di www.creareregali.blogspot.it

    RispondiElimina
  6. Ciao Pamela,
    io con la mania del riciclo tendo ad accumulare ma nello stesso tempo quando faccio spesa faccio attenzione agli involucri, prendo il necessario per non sprecare. Diciamo che sono nel mezzo...
    buona serata!

    RispondiElimina
  7. Salve,
    ma che cosa è superfluo e cosa non lo è? sembra una domanda molto banale, in realtà non è facile rispondere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, direi che fino ad un certo punto è molto soggettivo.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...