lunedì 17 marzo 2014

Polpettone frugale vegan della domenica

Ieri ho finalmente preparato il mio primo polpettone vegan!! Era domenica e volevo preparare qualcosa di "domenicale" e quindi mi sono decisa a cimentarmi in questa nuova ricetta! Avevo già cercato in internet, trovando vari modi di prepararlo, ma poi alla fine, siccome ero molto indecisa, ho fatto di testa mia, inventandolo di sana pianta!!! Ecco quindi gli ingredienti, la preparazione e i commenti finali...


Ricetta Polpettone frugale vegan della domenica

Ingredienti:

300 gr di lenticchie secche
100 gr di fiocchi di patate (o una patata grande lessa)
100 gr di pane grattugiato
1 manciata di olive verdi
1/2 cipolla
1 carota grande
1/2 bicchiere d'acqua
2 cucchiai di olio d'oliva
sale q.b.

Cuocete le lenticchie in acqua fredda per 1 ora circa. Aggiungete un cucchiaino di sale gli ultimi 10 minuti. Scolate e tritate nel mixer. Metteteli in una terrina capiente e aggiungete i fiocchi di patate o la patata lessa grattugiata, il pane grattugiato, le olive sminuzzate, la cipolla tagliata fine e la carota grattugiata finemente. Mescolate con una forchetta amalgamando bene tutti gli ingredienti. Vedrete una consistenza abbastanza asciutta e friabile. Aggiungete quindi il sale (cominciando da mezzo cucchiaino), assaggiando per vedere se va bene. Calcolate che le olive sono salate e che il polpettone si insaporisce con la cottura. Aggiungete l'acqua e poi mischiate con le mani cercando poi di comprimere l'impasto al meglio formando idealmente due polpettoni.
Oliate una teglia e adagiate i polpettoni molto delicatamente. Aggiungete delle patate tagliate a dadini per cuocere tutto insieme. Infornate a 200 gradi e cuocete per circa mezz'ora. Va bene se cuocete il polpettone per il tempo che si cuociono le patate.
Vi consiglio anche di girarlo a metà cottura per fargli fare la crosticina anche dalla parte superiore, ma fate attenzione a non romperlo.

Risultato:
A parte il profumo a dir poco inebriante che ha riempito la casa, facendo sembrare che stessi
preparando davvero un "vero" polpettone, il sapore ci ha stupiti, perché era buonissimo. Un gusto abbastanza forte e molto saporito. Direi ottimo per noi. L'unica cosa era che la consistenza del polpettone all'interno rimaneva abbastanza morbida e leggermente cremosa. Niente di male ma certo diversa da quella del polpettone di carne.

Lo rifarò senz'altro e magari proverò anche con altri ingredienti.
Potete aggiungere  delle spezie o erbe aromatiche, e anche altre verdure grattugiate. E naturalmente potete dimezzare le dosi, calcolando che un polpettone basta per due persone. Quanto a frugalità, beh, non si discute: si evita di spendere per la carne e si fa anche una bella figura per un pranzo in un giorno di festa!

Buon Appetito!!

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

10 commenti:

  1. Ciao Pamela, sto sperimentando anch'io i polpettoni vegan ...nel mio non metto le olive ma aggiungo un po' di salsa di pomodoro ( xché piace a mio marito) ...proverò anche la tua versione.

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Grazie Lia, anch'io, per questo ho cercato di crearne una versione vegan!! Ciao!

      Elimina
  3. Io invece non ne ho mai fatti ne provati ma li trovo interessanti e ottime alternative. Segno questa tua versione, mi sembra un ottimo punto di partenza.
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Natalia, anche per me è la prima volta, sembra elaborato ma invece è piuttosto semplice. A presto!

      Elimina
  4. mai cucinato vegan credo, ma questo polpettone sembra da favola!!!!
    Brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!! È davvero saporito!!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...