giovedì 29 ottobre 2015

10 modi per usare il pane raffermo

 Il pane raffermo, che di solito si butta via perché secco, è una fonte inestimabile e preziosa per la cucina frugale. Guardando le svariate possibilità di utilizzo che seguono, vi verrà forse la tentazione di lasciarlo seccare di proposito!!




 1. Pane grattugiato

Risparmiate trasformando il pane raffermo in pane grattugiato. Tagliate il pane secco a pezzi possibilmente piccoli, ponetelo su una teglia foderata da un foglio di carta da forno e lasciatelo seccare nel forno a 100 gradi, fino a quando risulta veramente secco e croccante al tatto (in genere circa 10-15 minuti). Poi, frullate il pane fino a quando abbia raggiunto la consistenza desiderata. Lascia raffreddare e conservate in un contenitore ermetico nella dispensa.

2. Crostini fatti in casa

Trasformate il vostro pane raffermo in crostini fatti in casa da aggiungere alle vostre insalate. Sono semplicissimi da fare. Tagliate semplicemente il pane a cubetti, conditelo con un po’ di olio e spezie a vostra scelta e mettetelo nel forno a 100 gradi per 10-15 minuti, o fino a quando sono croccanti. Poi, lasciateli raffreddare, e conservateli in un contenitore ermetico. Si mantengono per mesi, quindi potete farne anche una quantità maggiore.
Con i crostini potete arricchire minestre e creme di verdura!

3. Stufati e zuppe

Il pane raffermo si può utilizzare in stufati e zuppe come addensante o primo ingrediente. Guardate per esempio il mio stufato di pane e pomodoro e la mia pappa al pomodoro.

4. Colazione o spuntino prima di dormire

Se tostate delle fettine di pane secco con un po' di miele o zucchero e magari anche della cannella, potete metterle poi in una tazza capiente e ricoprirle di latte caldo. Una colazione molto frugale o uno spuntino caldo la sera per conciliare il sonno. In effetti si tratta uno spuntino di una volta tipico dei paesi nordici.


 5. Merenda

Il pane raffermo è ideale per fare il french toast che in America si mangia a colazione. Preparatelo se proprio volete per una colazione tarda il fine settimana o per un brunch, una merenda o addirittura per cena accompagnato da un insalata. Gustosissimo! Ecco la ricetta.

6. Scodelle da zuppa

Avete dei panini tondi raffermi? Usateli per fare delle scodelle di pane in cui servire una zuppa o crema di verdura. Basta scavare l’interno di un panino, spennellarlo con dell’olio d’oliva e farlo arrostire in forno a 175 gradi per 15 minuti e poi riempirlo con la zuppa.

7. Cotolette di pane

Con il pane grattugiato ricavato dal pane raffermo si possono fare delle gustosissime cotolette vegetariane mischiando il pane a delle uova, o vegane usando la farina di ceci. Qui la mia ricetta.

8. Bruschetta

Tostate delle fette di pane raffermo, e usale per fare delle bruschette. Ottime come antipasti, o come un pasto leggero.

9. Gnocchi di pane

Usate il pane raffermo per fare degli gnocchi di pane, ammorbidendolo con del latte e aggiungendo un uovo, delle cipolle soffritte, prezzemolo, sale e pepe, e lessandoli in acqua salata. Questi infatti sono i tipici gnocchi austriaci, i Semmelknödel!

10. Congelate il pane raffermo

Se avete poco tempo, mettete il pane raffermo in freezer, e utilizzatelo in un altro momento. In questo modo non lo sprecherete rischiando di buttarlo.


Ecco quindi tante idee per utilizzare il pane raffermo e non sprecarlo, trasformandolo in gustosi ingredienti e piatti economici!

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

16 commenti:

  1. Lo utilizzo anch'io in questi modi, ma devo dire che la cotoletta di pane l'ho conosciuta grazie a te... Mio fratello ne va matto, ogni volta mi chiede di preparargliela come se fosse un pranzo da re :)

    Maira

    RispondiElimina
  2. Volendo, col pane raffermo ci si può fare anche la mozzarella in carrozza e viene buona. O altrimenti passi le fette di pane nell'uovo e nel latte, le metti in una teglia, aggiungi mozzarella e prosciutto cotto e passi in forno ;)

    RispondiElimina
  3. Io ci faccio una focaccia lasciandolo ammorbidire nel latte tiepido, poi aggiungo 2 uova 1 ricotta piccola, lo insaporisco con prosciutto (o salame)e formaggio e qualche spezia, lo schiaccio in una pirofila, ungo la superfice con olio d'oliva e lo cucino in forno a 180°C x 30/40 minuti.E' buona sia calda che fredda!
    P.S. Complimenti x questo blog....mi ci ritrovo!

    RispondiElimina
  4. Dovrò accettare il tuo consiglio di farlo seccare di proposito per seguire i tuoi ottimi consigli. In casa nostra il pane sparisce poco a poco e non ha il tempo di indurirsi. Inoltre, siccome prendiamo del semicompleto bio rimane fresco per più giorni. Buon proseguimento di settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh questo significa che sei molto economo e non sprechi, bravo!!!

      Elimina
  5. Ottimo post, e molto interessanti tutti gli interventi.
    Conosco altri modi piuttosto semplici per utilizzare il pane raffermo.
    Uno per esempio: fate dei cubetti, lasciateli seccare e poi metteteli in un grosso vado di vetro. Non appena farete un buon brodo di pollo o di manzo potrete utilizzarli al posto della pastina o del riso.
    Oppure una bella merenda energetica: fette di pane raffermo tenute a mollo in un piatto fondo con del vino rosso versato sopra. Lasciate che si imbevano, e poi sopra mettete una spolverata di zucchero. Ottimo!
    Ciao e grazie
    A.A.

    P.S.
    Entrambe queste ricette le ho ereditate dalla mia bis nonna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie A.A. che belle idee, soprattutto anche perché risalgono alla tua bisnonna! A presto!

      Elimina
  6. La torta di pane, basta ammollarlo in latte o acqua e, quando è morbido, frullarlo con uova, zucchero, cacao ed eventualmente qualche amaretto.
    Slurp!

    RispondiElimina
  7. I Semmelknödel corrispondono agli squisiti canederli trentini vero? :) Io amo molto anche i passatelli..pan grattato, uovo, grana, pepe, noce moscata. Oppure si possono fare semplicemente dei crostini conditi con un filo d'olio,poco sale e a seconda dell'ispirazione aglio,origano,peperoncino, anche grana grattugiato- insomma come si preferisce- e ripassati in forno. Sono buoni sia in zuppe e minestroni che soli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono più o meno gli stessi, in Austria ci sono diversi tipi di canederli, ma il fondamento è quello. Grazie del consiglio con i crostini, ottimi!

      Elimina
  8. La torta paesana tipica lombarda con cacao, uvetta e pinoli

    RispondiElimina
  9. Pizzette. Pane raffermo tagliato a rotelle ampie, per lungo o similare. Inumidirlo velocemente con qualche po di acqua:pomodoro, mozzarella,o avanzini di formaggio, origano, tonno, pezzetti di wurstel, olive, capperi acciughe....insomma quel che avete in casa...un filo di olio e via in forno 10 minuti!!! SUPER BUONE

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...