sabato 12 novembre 2011

Cresima Frugale - ovvero come festeggiare un evento importante frugalmente

A fine ottobre mia figlia ha celebrato la sua cresima. Il dilemma era come riuscire a festeggiare senza troppe spese. All’inizio del catechismo, un anno fa, pensavo ad un festeggiamento classico con il ristorante, confidando del fatto che tanto non saremmo stati in molti, e per il vestito, beh mi dissi, Dio provvederà, manca ancora un anno…



Ma col passare del tempo l’ansia ha cominciato a farsi sentiere e ad un certo punto mi sono detta: “se tanto vengono solo poche persone alla Cresima, perché andare al ristorante? Dopo la cerimonia veniamo a casa e cucino io!”. E così ho fatto!

Avevo organizzato un menù un po’ speciale e ho anche deciso di fare io la torta invece di comprarla. Qundi anche cucinando cibi (eventualmente) più elaborati (e quindi costosi), avremmo risparmiato comunque.
In realtà il menù alla fine era molto semplice e prevedeva un eventuale aperitivo (vino bianco), per primo pasta al forno, per secondo pezzi di pollo arrosto e salsiccia, contorno di patate arrosto e insalata, caffé e come dessert la torta.

Ora, dal momento che avevo un po’ di stress e dovevo cucinare tutto in anticipo di uno o due giorni, ho deciso di fare una cosa assolutamente “infrugale” e cioè di comprare dei preparati per torte già mischiati, quelli a cui bisogna solo aggiungere qualcosa, questo sia per la base della torta e sia per il ripieno di crema alla cioccolata. Per la glassa ho preso della cioccolata bianca (che piace tanto a mia figlia) da sciogliere e spalmare sulla torta. E naturalmente la panna.

Poi c’era la questione del vestito. A un mese dalla cresima ho cominciato a chiedere a mia figlia di domandare alle sue amiche che cosa avrebbero indossato e la risposta è stata: “vestiti corti e minigonne”! Allora ho aperto il mio armadio e ho tirato fuori un mio vestito lungo, in colore rosa pallido, che avevo indossato qualche anno fa per una cerimonia e gliel’ho fatto provare. Le stava benissimo! (mia figlia ora è alta come me, ma, mi chiedo, quando mai io sono stata così magra???). In più, siccome il vestito è scollato ed ha solo delle spalline sottili, ci è venuto in mente un giacchettino corto di maglia da abbinarci che aveva mia figlia, quasi mai messo e dello stesso identico colore!! Per le scarpe abbiamo usato delle ballerine di pelle bianche dell’estate, e per le calze mia figlia ha tirato fuori quelle che usava per danza classica qualche anno fa e che, essendo elastische, le stanno ancora bene!! Al collo si è messa un ciondolo a forma di croce di madreperla che le catechiste hanno regalato a tutti i cresimandi durante il ritiro tre giorni prima, e per la catenina, ne avevamo una in casa. Era bellissima. E beh… Dio ha provveduto!

Quando ci sono delle cerimonie del genere e siamo noi a dover organizzare tutto, il problema più grande non è tanto la mancanza di soldi ma lo stress che deriva dal fatto che non siamo organizzate e dobbiamo fare tutto all’ultimo momento, e poi lì sì che spendiamo. Con un po’ di organizzazione e con adeguato anticipo, possiamo farci venire delle idee carine, fantasiose e poco dispendiose per passare questo giorno speciale.

Come ho fatto io questa volta, per esempio, nessuno dice che bisogna andare al ristorante, e se non si è in troppi, si può stare a casa, cucinando prima e mettendo in freezer per esempio, o addirittura eventualmente facendoci consegnare da un catering qualche pietanza, il che costa sicuramente meno del ristorante. Mi ricordo che per una festa in Austria, la padrona di casa ordinò da un ristornate vicino non so quanti polli panati fritti, che le furono consegnati ad una data ora ad un prezzo modico.
Comunque il pranzo della cerimonia è come cosiderarlo un Natale, chi va a Natale al ristorante? Oppure ci si fa aiutare da altri parenti a cucinare o si chiede loro di portare qualcosa, perché no?

Per il vestito, anche qui si può utilizzare la fantasia. Il mio vestito dato a mia figlia lo comprai nel 2005 da H&M per, se non mi sbaglio, 20 Euro. Ci sono negozi che vendono cose eleganti a poco, basta guardare un po’ meglio. Oppure possiamo guardare nel nostro guardaroba e abbinare vari capi, creando qualcosa di speciale ed elegante. O forse un parente o un’amica può prestarci un vestito da cerimonia: il mio vestito da prima comunione me lo prestò un’amichetta e addirittura mia madre indossò il vestito da sposa della sua futura cognata! Se poi sapete cucire, allora è tutta un’altra cosa. Mia madre che è sarta fece il vestito per la comunione di mia figlia con stoffe bianche di pizzo comprate al mercato!

Comunque, la cosa più importante in realtà è la cerimonia stessa e la gioia che ne scaturisce, più che tutto il resto. Quindi anche se non siamo in grado di realizzare chissà che cosa, non è questo quello che conta veramente o che rimane in mente alle persone, ma il fatto di ritrovarsi insieme e di condividere dei momenti speciali con chi si ama…

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

4 commenti:

  1. ciao, concordo anche ora totalmente con quanto dici. i battesimi delle mie bimbe: a casa a bouffet. i compleanni: a casa per la merenda. a marzo ci sarà la comunione. ti do qualche anticipazione..perchè poi farò un lungo reportage:) intanto a casa, sul terrazzo, confidando nella giornata mite, tutto già studiato e preparato per tempo, il vestito? c'è..acquistato per pochi euro su un banco del mercato. le bomboniere? le faccio io..degli angeli profumabiancheria. la torta? l'ho già chiesta come regalo di comunione ad una collega ospite che è fenomenale! ho anche pesnsato ai colori..tendenti al glicine..ho un pò di tempo per recuperare del tessuto, farne una tovaglia, e via! infrugalmente provvederò a reperire dei piatti di cartone molto eleganti (già puntati in inghilterra..dove la festa è rigorosamente casalinga!)..non è la prima volta che pasticcio così..e non è la prima volta che sono andata nei ristoranti per le feste degli amici..10 a 0 in termini di atmosfera!

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia! E bellissima l'idea delle bomboniere fatte da te, un ricordo fatto a mano non ha prezzo secondo me, e anche la programmazione dei colori! Io sinceramente non ci ho pensato, a parte il look rosa pallido (o rosa antico??) di mia figlia. Beata te che hai una collega pasticcera! ;-). Il buffet è ottimo se ci sono troppe persone da mettere intorno ad un tavolo. Sì, in termini di atmosfera non c'è paragone.
    Comunque ti auguro una buona riuscita per la comunione!

    RispondiElimina
  3. Carissime, concordo in tutto... purtroppo per devo fare i conti con la figliola, qui si tratta di Cresima. Anche se io odio le bomboniere per partito preso ( di solito sono cosine inutili e dispendiose ) tutti le fanno e devo adeguarmi per non far sentire "diversa" mia figlia... così le faccio io. Ho optato per una torta a tre piani finta ( con fette di cartoncino per interderci) e sto preparando delle roselline rosse in chiacchierino... oggi dovrebbero arrivare anche degli stampini di colombine che farò con il das ( il fimo mi piace poco) o con la pasta di zucchero, da mettere sempre sulla torta finta o quella vera, vedremo. Poi ho preparato dei segnalibri con lo stencil della colomba e la P di pace - simbolo della s. cresima, rosso con maltina bianca glitterata, in cui Gaia scriverà una frase ricordo e che sarà il riassunto della festa di cresima. Uno per ogni invitato ( siamo in pochi). Ecco per il pranzo sono in crisi... io farei un semplice buffet in casa, come ho fatto per gli altri due figlioli... Mia mamma dice di no, ristorante, e la figliola fa coro con la nonna... così non so decidere. Gaia vorrebbe il ristorante dove suona piano-bar ogni tanto, che sono così carini con lei e suoi fan sfegatati... il marito invece non vuole quel ristorante... però potrebbe essere una buona idea che così potrebbe suonare il piano a coda che le piace tanto e allietare i nonni e le cuginette che non la sentono mai suonare. Sinceramente non so come comportarmi. Vestito : preso in un negozio del centro che lei adora e direi non costoso : me la sono cavata con 40 euro in pizzo foderato bianco su oro. Grazie per i consigli... sul mio blog a seguire le foto delle torte... quella per le bomboniere e quella vera...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...