lunedì 13 febbraio 2012

Come allungare i cibi

Può succedere che a causa di situazioni difficili, come il rincaro degli alimenti che stiamo vivendo in questi ultimi tempi, o se siamo rimasti al verde e abbiamo difficoltà ad arrivare alla fine del mese, o se a causa di maltempo non possiamo facilmente rifornirci di cibo, rimaniamo in casa con una scorta minima con cui in teoria dovremmo fare i miracoli... Beh ci sono degli accorgimenti per allungare magicamente i cibi che abbiamo, facendoli rendere di più di quello che sono. Vi avverto, però, questi sono consigli di estrema frugalità...


Allora, ammettiamo che abbiamo troppo poco di un alimento per farci mangiare tutti, ecco come lo allunghiamo:

Pasta
La pasta si allunga usandola solo per fare una minestra e non una pastasciutta... ovvero, invece di usare un etto di pasta a persona (o più) per fare un piatto di pasta, si usa la metà a persona e si fa una minestra. In questo caso, dato che siamo frugali, naturalmente possiamo usare TUTTI i tipi di pasta che ci ritroviamo in casa. L'ideale sarebbero gli spaghetti che possiamo semplicemente sminuzzare, come tutte le paste lunghe ovviamente. Ma possiamo anche usare le paste corte, che sono particolarmente buone in minestre di legumi.
Un altro modo per allungare la pasta è di fare un timballo, a cui, oltre alla razione ridotta di pasta, aggiungeremo  della verdura cotta e insaporita in padella (come cipolle, verza, zucchine, broccoli, cavolfiori, ecc.), una besciamella, del sugo (se vogliamo) e del formaggio. Ne verrà fuori un pasto unico e molto frugale.

Minestra / Zuppa
Le minestre e le zuppe si possono allungare con.... acqua ;-). A cui naturalmente si può aggiungere della passata di pomodoro, un dado (o anche semplicemente sale), brodo avanzato da altri pasti, e aromatizzata con vino, un po' d'olio o un po' di burro. Non sembra, ma l'acqua riempie... ma se il tutto risultasse troppo annacquato, le zuppe si possono rendere più fitte con pane grattugiato, farina, semola, polenta o fecola.

Carne macinata
Come avevo già accennato nel mio articolo precedente, la carne macinata si può allungare in vari modi, per poi farne delle polpette o un polpettone. Si possono aggiungere: pane grattugiato o pane imbevuto nel latte (o acqua), patate, riso, verdure grattugiate, legumi, ricotta, prosciutto, ecc. Se comprate il macinato in offerta, magari una quantità maggiore, potete mischiare il tutto, formare le polpette o il polpettone (o più polpettoni), ricoprirli di carta stagnola e conservarli in freezer. La carne così diventa superfrugale!

Pollo
Ammettiamo che abbiamo un solo pollo e quattro bocche da sfamare, come lo trasformiamo in ben tre pasti? Lo cuociamo al forno e serviamo cosce e ali insieme a insalata, un bel po' di patate arrosto e delle belle fette di pane fatto in casa. Il petto e il resto del pollo lo utilizziamo per farci un risotto o uno stufato con sugo e patate o ci riempiamo delle tortillas o dei fagotti di pasta di pane insieme a formaggio e verdure. Tutte le ossa poi le mettiamo a bollire e ci facciamo un bel brodo di pollo a cui aggiungeremo verdure a piacere e pasta. Voilà!

Lievito per il pane
Ho scoperto che il lievito di birra per la preparazione del pane e della pizza si può dimezzare. Quindi io ne metto semplicemente la metà (della quantità che trovate nelle mie ricette sul blog) e faccio lievitare per il doppio del tempo. Ho provato sia pane che pizza e il risultato è come quello della quantità normale di lievito!!

Arrosto
Con l'arrosto potete fare varie cose, una prima volta mangiarne delle fette con contorno e pane, e il resto potete tagliarlo a pezzettini, mischiarlo a del sugo di pomodoro e farcirci dei panini da mangiare a cena, o mischiarlo con della maionese e accompagnarlo con un'insalata, farci un brodo, e tritandolo fino farci anche delle polpette con altri ingredienti che volete.

Riso
Anche con il riso possiamo fare delle minestre, oppure dei risotti a cui aggiungiamo più verdura.

Pesce
Il pesce, se ce n'è poco, si può cuocere in padella con un po' d'olio e cipolla (o aglio) e poi farne una zuppa, unendo del brodo e altre verdure. Ottima la zuppa di pesce con la passata di pomodoro.

Uova
Con le uova possiamo preparare delle frittate, o anche mangiarle strapazzate, mescolando però l'uovo con del latte e della farina. In questo modo avremo una sorta di pastella da crèpe, che però possiamo cucinare come un semplice uovo sbattuto. In questo modo con uno o due uova possiamo creare una pietanza abbondante. Facciamo così quindi delle frittate di verdura, aggiungendo anche prosciutto o formaggio se c'è. E se facciamo delle frittatine fine, magari con del prezzemolo nell'impasto, e le tagliamo a striscioline, le possiamo mettere nel brodo e fare una Frittatensuppe austriaca (una zuppa di frittata!).

Farina per fare il pane
Se non abbiamo abbastanza farina per fare il pane, possiamo aggiungere anche polenta, semola o patate lesse. In particolare con la polenta viene un buonissimo pane!

Dado
Ne usiamo mezzo e aggiungiamo un po' di sale.

Ecco quindi alcune idee molto frugali di come allungare e moltiplicare quel poco che abbiamo in casa. Sicuramente vi saranno altre idee e modi per farlo quindi fate spaziare la vostra creatività!!

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

3 commenti:

  1. Consigli davvero interessanti, stasera saprò come rimediare ad una cena per due con l'unico uovo che ho in frigo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, mi fa piacere Laruka, vedrai che basterà!

      Elimina
  2. Ho appena scoperto il tuo frugale blog e sto girovagando tra le tue ricette.Complimenti! Mi sono unita ai tuoi sostenitori. Se ti va, vienimi a trovare (anche se io non riesco ad essere così frugale)su http://www.dillo-cucinando.blogspot.it/
    Ciao
    Barbara

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...