giovedì 2 agosto 2012

Le nostre galline!

Era tempo che pensavamo di prendere le galline. Già da alcuni anni avevamo avviato l’orto, avvicinandoci ad una vita più naturale oltre che molto frugale. Il sogno di avere una fattoria ci ha potato ovviamente a considerare di prendere degli animali da cortile. Un bel giorno è arrivata finalmente l'occasione di prendere due galline, ed ecco la nostra esperienza finora!

I primi giorni che erano qui, devo ammettere che mi facevano un po’ senso… mi sembravano dei polli arrosto viventi che camminavano! E questo è tutta colpa del nostro ben amato modernismo, che separa la società dalla natura, dove nei supermercati uno trova prodotti di tutti i tipi, senza sapere in realtà da dove vengono. Ma poi pian piano, osservandole, ho imparato che sono degli animali incredibili e ora non c’è giorno che non mi fermi a guardarle e ad imparare a conoscerle sempre di più.

Abbiamo un piccolo stabile in muratura con un’apertura tipo finestra in giardino. Abbiamo fatto una porta con delle assi di legno riciclate per poter chiudere lì le galline di notte, così in caso, nessun animale può attaccarle. Dentro abbiamo messo dei ripiani che abbiamo ricoperto di paglia e le galline ci dormono volentieri sopra. Inoltre intorno alla casetta le galline hanno una specie di veranda dove possono uscire, che però è chiusa da una rete.

Ogni giorno cambiamo la paglia di dove dormono e quella che mettiamo per terra nello stabile. Inoltre fuori nella veranda abbiamo messo una cassetta con della paglia dove le galline volendo possono fare le uova.

Il primo mese le galline non hanno fatto nessun uovo, ma abbiamo imparato a conoscerle. All’inizio ero titubante di farle uscire in giardino, per paura che se ne svolazzassero via (le galline non volano ma una fa certi salti…) e per via dell’orto, nell’attesa di fare un recinto più grande nel giardino. Ma il materiale ancora non ce l'abbiamo e quindi alla fine ho deciso di farle uscire. Beh, le galline non ridono, ma a me sembravano felicissime! Ora le lasciamo uscire tutte le mattine e rimangono fuori dal loro recinto almeno fino al primo pomeriggio.

Dopo un mese hanno cominciato a fare le uova. Ora ne fanno uno a testa quasi ogni giorno e la più grande, Baba, spesso ne fa con doppi tuorli. Abbiamo sistemato una cassetta piena di paglia nella veranda dove possono mettersi comode e tranquille a fare il loro dovere e infatti molto spesso fanno le uova lì. È spassosissimo vedere Gaia, la piccola, correre nella cassetta la mattina quando apriamo la porta del pollaio per farle uscire e dargli da mangiare, come se non aspettasse altro che fare il suo uovo!

Dopodiché se ne vanno in giro per il giardino, a mangiare l’erba e tutto ciò che trovano. Ogni tanto si fermano, se trovano un posto morbido, e si accovacciano, e quando ci vedono ci corrono incontro. Vanno sempre insieme e se una è rimasta indietro poi corre per raggiungere l’altra! Sono carinissime e sono uno spasso guardarle. Il pomeriggio se ne stanno nella loro veranda e spesso fanno i loro bagni di sabbia oppure si mettono a scavare o a sonnecchiare una vicino all’altra.

Mangiano e crescono a vista d’occhio e noi siamo contentissimi di averle!! Sono molto di più che semplici produttori di uova gratis, sono degli animali domestici per noi con il diritto di vivere una vita dignitosa.

Quindi, chi avesse l’idea di prendere le galline, ma è titubante, che provi. Si fa sempre in tempo a regalarle a qualcuno che le può ospitare se non piace. Ma vi dico che sono animali semplicissimi e dolcissimi e non richiedono una grande quantità di tempo per la loro manutenzione.

Tenete le galline? Avete mai considerato di prenderle? Qual è la vostra esperienza con questi incredibili animali?


(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

14 commenti:

  1. Si, mio papà ha l'orto con le galline! Fanno tantissime uova perchè vivono bene e hanno tanto spazio per scorazzare..mio papà non le tiene solo per le uova, ma quello è un altro discorso! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manuela, a noi servono solo per le uova! E sono contente perché se ne vanno tanto in giro!!!

      Elimina
  2. Wow che bello! quanto vorrei viver come te!

    RispondiElimina
  3. le ho avute fino a un mese fa ma poi è entrata la volpe e me le ha uccise. stai attenta la notte mettile ben protette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena, sono in una casetta in muratura ben chiusa la notte!

      Elimina
  4. Quanto mi piace leggere i tuoi post! Le galline ho imparato a conoscerle dalla mia mamma..le allevava quasi come fossero sue figlie, le parlava e loro..rispondevano! Come le tue erano libere di razzolare in giardino e venivano rinchiuse solo per la notte.
    Naturalmente sono morte di vecchiaia, nessuno ha avuto il coraggio di tirar loro il collo..ormai faceva parte anche loro della famiglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello! Anche le nostre fanno parte della famiglia e moriranno di vecchiaia senz'altro!! Grazie Carmen!

      Elimina
  5. Non pensavo nemmeno che si potessero tenere le galline in città... siamo davvero troppo moderni! Ma hanno bisogno di cure particolari, vaccinazioni, dichiarazioni in comune etc?

    melanele
    http://piccolopost.wordpress.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo in campagna, non c'è problema. E normalmente le vaccinazioni non servono. Ciao!

      Elimina
  6. Ciao! Intanto grazie della tua visita... Poi, la mia esperienza. Noi non teniamo galline per ora, anche se il mio fidanzato vorrebbe prendere quelle americane... In compenso, ogni anno alleviamo i tacchini e i polli e quest'anno abbiamo preso 2 ochette. Speriamo non facciamo la fine delle precedenti rubate da una volte su 2 zampe... Baci

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...