lunedì 17 settembre 2012

Depilazione frugale


La cosmesi è uno di quei campi dove potenzialmente si può spendere molto, e non è da considerare un settore secondario. La cura del corpo è importante sempre, ma per fortuna ci sono dei rimedi casalinghi e più frugali per eseguirla. Un ambito dominante della cosmetica è la depilazione: ci sono vari modi per risolvere il problema, vediamo quindi di trovarne di frugali…



Ho sempre pensato che la depilazione fosse un qualcosa di molto personale. La scelta di un metodo dipende da tanti fattori, come elementi congeniti, sopportazione al dolore, disposizione psicologica, carattere, ecc. quindi la scelta di un metodo o di un altro è estremamente individuale. Consigliare di usare un determinato modo di depilarsi per risparmiare mi è sembrato quindi sempre un po’ fuori luogo.

Ma poi ho pensato di condividere la mia esperienza, e voi poi potete trarne le conclusioni.

Da ragazza a casa mia si faceva la ceretta a caldo. Ma io la odiavo. La temperatura non era mai giusta, l’odore nauseante e il fattore psicologico era per me tipo film dell’orrore. Poi mia madre comprò uno dei primi epilatori, ma io quasi mi rifiutai di usarlo: feci solo una prova, su insistenza di mia madre, per 3 SECONDI, SUL GINOCCHIO, dove non c’è quasi niente da depilare, e già solo il pensiero mi faceva urlare, non vi dico il rumore ZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZ!

Poi ho cominciato a lavorare e allora mi sono potuta permettere l’estetista. Andavo una volta al mese a farmi martoriare, e seppur sopportavo di più (psicologicamente) la ceretta a caldo fatta da una estetista esperta, il dolore rimaneva insopportabile, e in più spesso per far prima ci si mettevano in due a farla!!

Quando sono andata a vivere da sola ho trovato in commercio delle bellissime strisce di ceretta a freddo e con grande successo ho cominciato ad usarle. Non che il dolore fosse meno ma psicologicamente era molto meglio. Naturalmente usavo anche la crema depilatoria e il rasoio a volte ma raramente.

Il problema della depilazione è una cosa continua che non finisce mai, e sinceramente le strisce costano più di quello che mi potrei permettere con il mio budget frugale. L’uso del rasoio, che riduce di un decimo il tempo di depilazione e non fa affatto male, purtroppo come si sa ha un effetto troppo breve, ma a parte questo devo dire che è uno dei metodi più economici. Quindi negli ultimi anni non ho fatto altro che alternare strisce e rasoio.

Poi mi capita sotto mano un post di un blog che seguo che parlava dell’uso dell'epilatore, soprattutto della sua economicità e praticità. Si diceva in questo post, che  sì fa malino, ma ci si abitua al dolore e dopo alcune volte non fa più tanto male. Il post mi ha incuriosito, soprattutto il lato frugale della cosa: non che ancora volessi davvero prendere in considerazione una possibilità del genere… ma comunque sono andata su amazon.com a vedere i commenti dei compratori di alcuni epilatori.

I pareri erano contrastanti: chi diceva che fosse una macchina della tortura e chi diceva invece di trovarsi benissimo. E poi approfondendo, mi sono resa conto che quelli che erano contrari avevano usato l’epilatore solo una volta e abbandonato l’impresa a causa del dolore, invece quelli a favore avevano avuto la pazienza di usare l’epilatore più volte e avendo superato il primo shock, si erano trovati bene dopo tutto.

Il caso ha voluto poi che un bel giorno una parente decide di regalarmi un epilatore, usato da lei raramente. Anche lei mi avverte che fa molto male ma che volendo potrei provare. Dopo aver letto il post, e convinta dalle revisioni di amazon, mi sono detta: ok, proviamo!

La prima cosa che ho fatto è provarlo un pochino su un centimetro quadrato di pelle… ahi, fa malino. Poi ho deciso che avevo bisogno di un sostegno psicologico e mi sono preparata, mi sono detta: fa male forse all’inizio ma migliaia di donne lo usano e io devo solo superare lo shock! E ho provato. E riprovato. E riprovato. E alla fine mi sono accorta che avevo fatto mezza gamba!!! E ora certo non dico che posso conversare sull’ultima moda o condividere una ricetta di cucina mentre sto usando l'epilatore sulle mie gambe!! Mi devo ancora concentrare, ma è fattibilissimo!!!

Quindi, sì, fa un po’ male, ma il dolore non è così forte come lo strappo della ceretta, anche se quella dura mezzo secondo (a volta) e questo è piuttosto continuo. Beh è continuo fintanto che si vuole. Si possono fare alcuni centimetri, smettere, farne ancora un po’ e rismettere. Sono ancora all’inizio e non ho ancora raggiunto la fase che si dice che ci si abitua, ma sono fiduciosa. E soprattutto sono più tranquilla ed è una depilazione che addirittura faccio volentieri!

Ora la parte frugale dell’epilatore.

Un epilatore medio costa all’incirca 30 Euro, (quello meno caro costa 20 euro, vedi qui). Se ne trovano più cari, ma non so se la differenza tecnologica corrisponda alla differenza di denaro. Comunque, ammettiamo che ci duri un anno e che lo usiamo una volta al mese: sono 2,5 Euro a volta per depilazione, anche completa. Ma se ci dura due anni, spendiamo 1,25 Euro a volta. Ancora meno se ci dura di più. E certamente consuma elettricità, ma il consumo è davvero esiguo.

Vediamo il risparmio rispetto agli altri metodi:

1)      Rasoio: anche comprando i rasoi economici, il fatto di doversi depilare più volte fa aumentare il costo delle depilazioni al mese.
2)      Ceretta a caldo: comprare il prodotto può costare fino a 30 euro e dura forse due o tre volte.
3)      Ceretta a caldo fatta in casa: si risparmia sicuramente usando prodotti naturali e questo è senza dubbio un fattore di scelta personale. Una buonissima e frugalissima ricetta si trova qui.
4)      Ceretta a freddo con le strisce: una scatola costa circa 7 Euro e durano volendo anche un paio di volte.
5)      Crema depilatoria: si trova all’incirca a 4 Euro e finisce in un paio di volte. Il problema è che dopo una settimana si deve ricominciare.


Quindi a parte l'economicità della ceretta a caldo fatta in casa (per i coraggiosi e i valorosi), l’epilatore è uno dei sistemi più economici e meno traumatici per depilarsi. 
Per me.

Quali sistemi di depilazione preferite usare? Come risparmiate con la depilazione? Avete provato ad usare un epilatore?

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!) 

13 commenti:

  1. interessante post...io alla fine ho optato per il rasoio....la macchinetta strappapeli me li faceva sempre crescere sottopelle....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, questo è un rischio, ma si può fare un peeling settimanale!

      Elimina
  2. Ottima analisi! Io epilatore solo ognitanto, quasi sempre uso invece quel comodissimo rasoio che ha già il sapone incorporato. Buona serata.

    RispondiElimina
  3. ciao..io sono con te..epilatore e qualche volta ceretta casalinga a base di zucchero.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Katia... è proprio la ceretta casalinga che mi fa venire i brividi!!!!

      Elimina
  4. Uso l'epilatore da circa 20 anni, penso di aver comprato uno dei primi in commercio e mi trovo benissimo! Premetto che madre natura è stata benevola e mi ha dato pochi peluzzi, comunque uso "lo strumento" anche per le ascelle eh si fa un po' male ma i peli ricrescono dopo un'eternità e con il tempo crescono sempre più deboli. Non avendo bisogno di usarlo molto spesso o forse perchè l'ho comprato prima dell'obsolescenza programmata su vasta scala,il mio epilatore ha ormai raggiunto la maggiore età... più frugale di così non si può!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo tutto.
      Anch'io lo uso da più di vent'anni e ormai i peletti sono così radi e deboli che mi basta farlo ogni mese e mezzo. Non è cosa da poco, anche se sì, ho l'attenuante di essere bionda.
      Alla lunga non si sente nemmeno più dolore, solo un leggero pizzicore.
      Da provare.

      Elimina
    2. Grazie Giuieta e Teresa! Sono fiduciosissima!!! :-)

      Elimina
  5. io mi trovo bene usando la macchinetta roll-on per ceretta a caldo, è comoda e veloce (rispetto al fornelletto ),costa tra i 10 e i 15 euro,stende poca cera,non sporca in giro (invece con il fornelletto colavo cera ovunque), con una ricarica (1,50 quelle economiche + le varie strisce) ci si fa tranquillamente una ceretta completa e ne avanza. la cosa più fastidiosa è non riuscire a togliere del tutto i residui di cera (nonostante mi spalmi di olio di mandorle)

    RispondiElimina
  6. Io uso l'epilatore una volta a settimana (quando i peli sono cortissimi): e il dolore praticamente è sparito! Anzi, trovo che faccia addirittura un piacevole massaggio. Le volte in cui non ho tempo e aspetto un mese prima di depilarmi fa molto ma molto più male! Prova ad aumentare la frequenza :) ciao
    Marisa

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...