martedì 22 gennaio 2013

Riduzione costi energetici: una testimonianza


Questo è un guest post. Lucia del blog ifioridilu.blogspot.it , che segue Vita Frugale da qualche tempo, mi ha deliziato mandandomi questa mail,  dove racconta come è riuscita a risparmiare energia elettrica nella sua casa lo scorso anno. 
Ecco a voi la sua testimonianza!


Ciao Vitafrugale,

ti scrivo per condividere con te un risultato straordinario in termini di consumi che ho raggiunto seguendo uno dei tuoi consigli! Una premessa è però d'obbligo, nel corso del 2011 ho maturato l'idea che il 2012 sarebbe stato un anno di studio e analisi dei consumi della mia famiglia. Così è stato: ho trascritto giorno per giorno tutte le spese....e mese dopo mese ho vissuto il trauma della scoperta di quanti soldi se ne andavano nel quotidiano. La prima metà dell'anno è stata solo di studio mentre nella seconda metà ho cercato di mettere in atto una serie di comportamenti risparmiosi in parte scontati e conosciuti (ma ahimé sempre trascurati) e in parte del tutto nuovi imparati grazie a siti come il tuo. 

Torniamo all'argomento di cui ti volevo parlare, il risparmio ottenuto nel settore energetico, ed ecco il grafico dei miei consumi:


Non ti sembra incredibile?

I consumi di energia si sono praticamente dimezzati rispetto ai mesi e all'anno precedente...e sai qual è il motivo? Ho approfittato del bel tempo e ho seguito uno dei tuoi consigli: ho lavato a mano i panni concedendomi una lavatrice per asciugamani e lenzuola solo il fine settimana. 
Per il resto non ho rinunciato a nulla: lavastoviglie tutte le sere, condizionatori (nella funzione di deumidificatore) giorno e notte sia luglio che agosto.....la domanda a questo punto nasce spontanea... ma
quanto cavolo consuma una lavatrice????? se calcoli che la mia ha meno di un anno ed è una classe A 10%.....mi chiedo e chi ne ha una vecchia???? A te la risposta.......

Ti terrò aggiornata anche sul resto...
baci e grazie di tutto,
Lucia

(PS: Alcune precisazioni sul grafico: il mio gestore è eni e utilizzo la fascia bioraria (NB: la bioraria va espressamente richiesta quindi se non l'avete richiesta non è vero che accendendo gli elettrodomestici di sera spendete meno) che è conveniente solo quando almeno il 67% dei consumi avviene nella fascia
oraria ridotta....modestamente io supero il 70%!!!!)

Ringrazio Lucia per la sua testimonianza!  E per quanto riguarda la domanda sulla lavatrice direi che tutto dipende da quanti lavaggi si fanno alla settimana, se si lavi tutti i giorni o no, e soprattutto a quale temperatura. Lavare a 60 gradi o peggio a 90 consuma tantissimo, ma altrettanto anche lavando a 40 gradi facendo una lavatrice tutti i giorni. Ovvio che ogni lavaggio in meno è un bel risparmio! (Il consiglio a cui si riferisce Lucia di lavare i panni a mano lo trovate qui.)

(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

8 commenti:

  1. bella esperienza, ma non dice come ha fatto a fare 0 nei mesi di novembre e dicembre, ne sono curiosa ;)

    RispondiElimina
  2. la veritá credo che tutti i risparmiatori hanno tanta voglia di state..... e il momento che per lo meno io risparmio tanto.. luce e gas....

    RispondiElimina
  3. state= estate? eh beh si risparmia di piu' è vero!

    RispondiElimina
  4. Eccomi qua a rispondere alle vostre perplessità e a chiarire qualche dubbio! Per quanto riguarda le tue considerazioni VitaFrugale ti dico subito che prima di lavare a mano facevo una lavatrice al giorno, magari un paio il sabato e soprattutto sempre a freddo....al massimo a 30gradi (credo di aver lavato ad alte temperature solo un paio di volte in vita mia ;)
    per quanto riguarda i mesi di novembre e dicembre cara Strega Northia...purtroppo sono molto curiosa anch'io di sapere com'è andata (sono fiduciosa sui consumi di novembre ma su dicembre ho qualche seria perplessità) ma il mio gestore ancora non li ha elaborati (mannaggia all'eni!!!!) quindi devo ancora attendere!!!! Ma giuro che vi farò sapere.....baci e a presto, grazie ancora VitaFrugale ♥

    RispondiElimina
  5. un solo appunto..per quanto ne so, la fascia bioraria può essere richiesta, ma se si utilizzano per la maggiore gli elettrodomestici nelle fasce appropriate viene proposta...e provato in casa mia, il risparmio c'è utilizzando gli elettrodomestici nelle ore giuste, non ho un calcolo ben fatto come il tuo ma le bollette sono decisamente più basse..lavo tutti i giorni anzi le notti.. sia lavatrice che lavastoviglie..ho imparato a programmarle alla perfezione finita una inizia l'altra..e se non si sgarra si riesce a risparmiare. ;)

    RispondiElimina
  6. Sono rimasta molto stupita!Non sapevo che la lavatrice consumasse così tanto!Purtroppo ora non è il periodo più adatto per iniziare a lavare a mano, ma appena esce una giornata di sole ci provo!

    RispondiElimina
  7. Non immaginavo che la lavatrice incidesse così tanto sui consumi, grazie per avermi aperto gli occhi.

    RispondiElimina
  8. caspita... certo la lavatrice è qualcosa che cambia la qualità della vita e lavare a mano onestamente lo trovo una regressione non da poco. Usare nelle ore nutturne invece è tassativo. Anch'io sto attentissima e normalmente arrivo a 75% in fascia notturna, talvolta anche 78%. Ma mio marito fa un lavoro per cui i suoi vestiti hanno un olio e soprattutto una odore da meccanico difficile da togliere, a volte vado di 95°...
    Da oggi ti seguo anch'io!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...