venerdì 18 ottobre 2013

"Bauletti da ardere" per il camino

Questo è davvero un post che volevo scrivere da tantissimo! Quando sono venuta ad abitare in questa casa, che ha il camino, e che io uso come sola fonte di riscaldamento in inverno, ho presto scoperto di aver bisogno, oltre alla legna, anche di qualcosa che mi aiutasse non solo ad accendere il fuoco ma anche ad avviarlo nei primi “stadi”… la carta. Se prima la carta veniva riciclata fino ad un certo punto e il resto buttato, ora si utilizza tutto anche il minimo pezzettino. Mi sono inventata addirittura un piccolo sostituto del ciocco di legna, che anche se non brucia come quello vero, aiuta tantissimo ad avviare il fuoco: il "bauletto"…

Allora, l’idea mi è anche venuta perché, dal momento che faccio sempre il pane in casa, come potete ben immaginare, colleziono non poche buste di farina vuote. Quindi ho deciso di utilizzarle per riempirle con la carta da buttare e creare dei veri e propri bauletti da poter bruciare.

Cosa metto in questi bauletti? Per darvi un’idea farò una lista qui:

  • Pezzetti di carta, in genere piccoli. La carta più grande la brucio a parte.
  • Biglietti dell’autobus
  • Scontrini
  • Involucri di carta di qualsiasi genere
  • La carta da forno usata (ma io la riuso più volte…)
  • Targhette dei calzini o dei collant
  • Foglietti volanti
  • Volantini e depliant di qualsiasi genere
  • Fazzoletti usati
  • Insomma tutto ciò che è carta ed è piccolo o appallottolato


Ma metto anche:

  • Riccioli delle matite temperate
  • Bucce di agrumi
  • Gusci di noci
  • Piccoli oggetti di legno
  • Rimasugli di legno che trovo sul fondo della cesta della legna, come rametti, corteccia, ecc.


Tengo la busta della farina aperta in cucina e la riempio giornalmente. Quando è piena, la chiudo, comprimendo il contenuto in modo da formare un bauletto ben compatto.

Quando è ora di accendere il fuoco, sulla  base del camino, oltre a rotolini di carta che vengono immediatamente accesi e a dei legnetti di (presunta) facile ignizione, metto un bauletto, che prenderà fuoco e aiuterà a far accendere gli altri ciocchi più grandi.

I bauletti si possono collezionare e conservare fino all'uso e sono un’ottimo aiuto per il camino!!

Avete un camino in casa? Come vi aiutate ad accenderlo? 


 (Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

28 commenti:

  1. Grazie Pamela non ci avevo mai pensato ...un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Fantastica idea! Riferisco subito al Pupo mio marito, «fuochista» di casa nonché panificatore per passione, quindi i sacchetti di farina non gli mancano, e nemmeno a me, che sforno torte come Nonna Papera. Bellissima l'idea di mettere anche le bucce di agrumi, che danno un buon profumo, e i gusci di noce. Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Laura, per chi panifica e sforna dolci regolarmente è un'ottima idea per riciclare i sacchetti! Ciao!

      Elimina
  3. Ecco, io mi son chiesta spesso com'e' che intere foreste di alberi verdi prendono fuoco e bruciano in un attimo, mentre accendere la legna secca nel camino, a volte, e' un'impresa titanica....Ovviamente anch'io conservo tutta la carta possibile, anche se cerco di evitare quella patinata, ad esempio dei depliant dei supermercati, perche' fa fatica a buciare e in piu' mi da l'idea di rilasciare sostanze chimiche...Questa tua idea e' davvero intressante. grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So bene quanto è difficile accendere un fuoco! Specialmente in inverno. Qui c'è tanta umidità e anche la legna più secca fa fatica a prendere fuoco. I bauletti aiutano molto. Hai ragione per i depliant, ma alla fine io li brucio lo stesso, perché anche se la raccolgo e la metto via tutto l'anno, la carta per il camino tende a finire presto... Ciao Roberta e grazie!

      Elimina
  4. bella come idea, io uso i fogli dei giornali vecchi un po' appallottolati e un po' di legnetti e cortecce che si staccano dai pezzi più grandi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche queste sono ottime idee, grazie!

      Elimina
  5. io ne facevo uso spesso quando vivevo con i miei... ora però purtroppo non ho una stufa nè un caminetto, e mi mancano moooolto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh peccato, magari in futuro? Grazie e a presto Steffy!

      Elimina
  6. Questa è una delle tue idee che più mi piacciono. Per il camino sono certa che sarà una bella idea, la proverò anche per la stufa ma temo che bruciando, la carta, mi sporchi troppo i tubi e la canna fumaria, che sono di dimensioni minori rispetto al camino e molto più scomodi da pulire a metà stagione. Ma se non provo non lo saprò mai! :) Grazie molte per le tue idee sempre utili e belle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te! Per questo motivo il camino è ottimo, ci si può bruciare di tutto. Le stufe sono certamente più pratiche, e si possono installare quasi dovunque. Non so se la carta sporchi eccessivamente, spero che vada tutto bene! A presto cara!

      Elimina
  7. se ti capita di fare qualche giro in pineta o nei boschi, raccogli le pigne! le lasci asciugare al sole o all'aria e poi sono perfette per l'accensione del fuoco! e profumano!

    RispondiElimina
  8. Ottima idea!! Purtroppo da noi è vietato usare stufe e camini al di sotto di una certa altitudine e dobbiamo ricorrere per forza al metano..prima bruciavamo anche noi legna e "mattonelle" di carta messa nell'acqua e poi strizzata e fatte seccare in estate...avevo anche un'apposita pressa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che peccato, da noi non c'è problema di altitudine qui è tutto piatto! Bellissima idea quella delle mattonelle e anche della pressa! Ciao!

      Elimina
  9. mi stavo proprio chiedendo se potevo riciclare appunto sia i sacchi della farina che quelli dello zucchero,un altra bella idea Grazie

    RispondiElimina
  10. farina, zucchero, pacchi di pasta....se si fa attenzione a fare la spesa si comprano i pacchi giusti, che sono anche i meno inquinanti....

    RispondiElimina
  11. Otima idea, ho da poco un camino e questo consiglo mi è molto utile, grazie *_*

    RispondiElimina
  12. Ma che magnifica e ingegnosa idea!! Brava!Lo farò senz'altro anch'io!!Nemmeno a me mancano i sacchetti della farina perchè come te faccio il pane in casa, e ora so come riciclarli!!Grazie 1000!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Gabriella, è davvero ottimo per chi inforna parecchio!! Ciao!

      Elimina
  13. Ciao!!!! Anch'io le ho sempre fatte e faccio anche i tronchetti con i quotidiani e la pressa. Tanti anni fà mia nonna mi teneva da parte le scatole dell'idrolitina e le riempiva tutto l'anno con i noccioli della frutta, i gusci dei pinoli, i fiammiferi di legno usati, poi me le metteva via via in una cassetta e me le dava all'inizio dell'inverno .... che bei ricordi che mi hai fatto tornare alla mente... GRAZIE!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissime idee e che bella questa cosa di tua nonna!! Io purtroppo non ho una pressa. Ciao!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...