lunedì 24 novembre 2014

1 # I pionieri americani - Introduzione

Carissimi amici, con lieto piacere ritorno a parlare dei pionieri americani, un argomento molto interessante sicuramente dal punto di vista storico ma in particolare per noi da quello pratico e frugale. Qualche tempo fa ha avuto luogo una conferenza, come avevo annunciato, proprio su questo tema: purtroppo a causa di un'influenza improvvisa non ho potuto partecipare. Ma intendo comunque pubblicare, in una serie di post, l'argomento che mi ero preparata in modo da poterlo condividere con voi.


Questa serie è strutturata secondo l'ordine del mio (voluto) intervento, e si svilupperà in modo cronologico:

1 # Introduzione
2 # Espansione territoriale americana
3 # La grande migrazione
4 # Le piste dei pionieri
5 # Viaggio sul carro
6 # Insediamento
7 # Vita quotidiana

Approfondire la storia dei pionieri americani e dare uno sguardo più da vicino alle loro vicende, alle loro motivazioni, alla loro vita quotidiana fatta di difficoltà, di sfide ma anche di speranza è estremamente gratificante e come spesso ho già detto, è anche un'occasione per imparare ad affrontare le nostre difficoltà con un nuovo spirito.

Cominciamo quindi con un'introduzione, parlando di questo fenomeno americano, unico nel suo genere nella storia:

La vita dei pionieri ha un significato speciale in America. In meno di 300 anni la civiltà si è espansa attraverso una vasta zona continentale incontaminata. Dai primi arrivi in Virginia e nel Massachussets all’inizio del 1600, i coloni americani hanno continuato a spingere verso ovest le loro frontiere fino ad arrivare all’Oceano Pacifico e verso nord fino in Alaska.

Nella natura ancora selvaggia s’incamminarono cacciatori, commercianti di pellicce, minatori, soldati, e contadini pionieri. I contadini addomesticarono la terra e la resero produttiva. Ogni parte d’America ha avuto i suoi pionieri.

Questa gente avventurosa, che ha lasciato alle spalle la civilizzazione, ha percorso fiumi, ha attraversato grandi pianure e scalato montagne per trovare una vita nuova e migliore. Spesso essi affrontavano grandi avversità e pericoli, mentre procedevano nel loro cammino in un territorio sconosciuto, soffrendo nelle intemperie, a causa di attacchi da parte degli indiani, per la penuria di cibo, per il terreno accidentato e numerosi altri pericoli.


La vita dei pionieri americani è descritta in modo dettagliato nei libri di Laura Ingalls. La simpatica bambina con le treccine che tutti abbiamo visto nella famosa serie degli anni ’70, “La casa nella prateria”, è in realtà veramente esistita, e la serie ha presto spunto dai libri da lei scritti in età matura (9), sulla vita al tempo dei pionieri americani della sua famiglia e durante la sua infanzia, fino al suo matrimonio e i primi anni da sposata. 



Laura Ingalls a 27 anni
Laura Ingalls in età più matura
     





I suoi racconti cominciano dai tempi in cui la sua famiglia viveva in una piccola casa nei Grandi Boschi (libro: Little House in the Big Woods) nel Wiscounsin e continuano con il percorso sul carro coperto verso l’ovest in cerca di posti nuovi dove insediarsi e in un viaggio davvero pieno d’avventure.





A presto con il secondo post della serie:


(Se ti è piaciuto questo post, puoi seguirmi su Facebook o iscriverti via e-mail, per ricevere tanti altri consigli frugali!)

4 commenti:

  1. Ciao..molto bello questo post...non vedo l'ora di leggere gli altri! :-)

    RispondiElimina
  2. peccati che i tuoi post sono diventati molto rari sono molto interessanti e utili buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Lilli, spero di poter postare più frequentemente in futuro... Ciao

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...